Chiusura calciomercato invernale 2015, Antonelli e Paletta al Milan, Osvaldo all’Inter ma nulla di fatto con Rolando

euroDopo poco meno di un mese di intense trattative e numerose notizie, alle 23.00 di ieri sera si è chiuso ufficialmente il calciomercato invernale. Qualche colpo ha scosso le ultime ore di trattative, ma i tifosi neroazzurri sono rimasti a bocca asciutta. Mancini ritrova Davide Santon, ma è già polemica sul suo ritorno ad Appiano Gentile. Il Milan, invece, ha completato il reparto difensivo ufficializzando Antonelli e Paletta. Analizziamo le ultime trattative delle due milanesi.

 

TUTTI GLI ULTIMI AFFARI – Santon da una parte, Antonelli e Paletta dall’altra; questi gli affari conclusi. Rolando, Ledesma e Cassano da una parte, Baselli dall’altra; questi i trasferimenti saltati in extremis.

– Le ultime ore di calciomercato hanno tenuto incollati alle dirette tv e ai live dei giornali gli appassionati di calcio. Anche le due milanesi sono state protagoniste di alcuni puntellamenti alla rosa, soprattutto in difesa.

 

LE DELUSIONI … – Prima di analizzare gli acquisti, facciamo il punto su alcune trattative inspiegabili. In casa Inter lascia molto perplessi la conclusione della trattativa per Bonazzoli da parte della Sampdoria.

– Il baby attaccante neroazzurro, considerato molto promettente dagli addetti ai lavori, finisce ai blucerchiati per 5 milioni di euro, con un contro riscatto a favore dell’Inter fissato a 9 milioni di euro o un 40% di pertinenza dell’Inter in caso di successiva vendita a terzi.

– Difficile da capire anche la strategia utilizzata nel caso Osvaldo. L’attaccante italiano, messo fuori rosa dopo la sfuriata contro Icardi prima e Mancini poi, sembrava diretto alla Juventus prima e al Southampton poi. Nulla di fatto: rimane ad Appiano Gentile. Doppia beffa per i neroazzurri che oltre a non ricevere nulla per il cartellino, è costretto a pagare un lauto ingaggio a un giocatore che, verosimilmente, verrà lasciato ai margini del progetto Mancini sino al termine della stagione.

– In casa Milan colpisce il fatto di non essere riusciti a portare a casa Munoz; il difensore argentino del Palermo classe ’90, dopo l’intenso interessamento dei rossoneri e le trattative tra Galliani e Zamparini è finito alla Sampdoria, scatenata in questa sessione di calciomercato. C’è però da dire che con i blucerchiati ha firmato un prestito secco di sei mesi fino a giugno, quando poi si libererà a parametro zero e scatenerà un’asta attorno a sé.

– Il secondo obiettivo mancato in casa rossonera è Baselli. Il centrocampista italiano, classe ’92, rimarrà fino al termine della stagione all’Atalanta. La società bergamasca ha deciso di rimandare ogni discorso circa una sua eventuale partenza alla sessione estiva di calciomercato.

 

IL RITORNO DI SANTON – Partiamo dall’Inter e partiamo da un ritorno a casa. A tre anni e mezzo di distanza dalla sua cessione al Newcastle, e dopo 94 presenze in Premier League, Davide Santon fa ritorno all’Inter, dove è cresciuto calcisticamente e con cui ha avuto, sino ad ora, le uniche gioie in termini di trofei conquistati.

– Questo il comunicato della società neroazzurra: “F.C. Internazionale è lieta di annunciare il ritorno di Davide Santon, difensore italiano classe ’91, cresciuto nel Settore Giovanile nerazzurro. Il giocatore arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto. A Davide il nostro miglior in bocca al lupo per il prosieguo della carriera con la maglia dell’Inter”.

– Con l’ufficialità del trasferimento si sono subito mosse le prime polemiche. Ad innescarle è stata Chloe Sanderson, fidanzata del laterale, che ha sfogato la propria rabbia in un post poi cancellato, su Twitter: “Davide aveva rifiutato la prima proposta dell’Inter, ma è stato costretto dal Newcastle a partire. Sono disgustata, l’hanno mandato via senza farlo giocare”.

– Di diverso avviso lo stesso Davide che ha così commentato la notizia: “La vita è strana, non mi sarei mai immaginato di tornare, ma l’ho voluto e sono felice: inizia un nuovo capitolo, darò tutto. Si inizia un nuovo capitolo: sono felice di tornare all’Inter, lì è iniziata la mia carriera e lì ho vissuto tanti momenti importanti. Darò il massimo per ripagare la fiducia che mi è stata data”.

 

MILAN: ALL-IN IN DIFESA – Dopo che nei giorni scorsi era stato ufficializzato l’acquisto di Bocchetti, era stato lo stesso Galliani a dichiarare gli obiettivi rossoneri delle ultime ore di calciomercato: “Casomai se c’è da fare qualcosa è in difesa”.

– Detto, fatto. Ecco che nelle ultime 24 ore sono stati annunciati Antonelli prima e Paletta poi. Due trattative slegate dalle possibili partenze di Armero, in direzione Genoa, e di Zaccardo, in direzione Parma; trattative, quest’ultime, entrambe non andate a buon fine.

– Così come per Santon, anche per Luca Antonelli quello in maglia rossonera è un gradito ritorno. Figlio di Roberto Antonelli, attaccante con 29 gol all’attivo in 117 gare con la maglia rossonera nella fine degli anni ’70, Luca ha debuttato con la casacca della prima squadra del Milan il 23 dicembre del 2006, in Serie A nella trasferta vinta per 3 a 0 contro l’Udinese, sostituendo Clarence Seedorf.

– Antonelli per la fascia sinistra, Gabriel Paletta per la zona centrale della difesa. Esperienza, solidità e fisicità. Paletta rappresenta soprattutto questo; è in Italia dal 2010 e nelle quattro stagioni e mezzo vissute con i Ducali ha totalizzato 131 presenze, dimostrando un’affidabilità e una garanzia al di sopra della media. Arriva al Milan a 29 anni e firma un contratto fino al 30 giugno del 2018.

 

ORA BASTA FINO A LUGLIO… – Anche se le date ufficiali non sono ancora state comunicate, il calciomercato che si è chiuso ieri sera alle 23.00 rimarrà dietro il sipario sino al prossimo luglio, quando riaprirà nella sua sessione estiva.

– Chiuse le ultime trattative e smaltite le ultime delusioni, per Milan e Inter è tempo di tornare a pensare alle Serie A visto che la prossima giornata sarà molto delicata per entrambe.

– Se l’Inter è chiamata al riscatto nel posticipo di domenica sera contro il Palermo a San Siro, i rossoneri saranno attesi alle 20.45 di sabato dalla trasferta in casa della Juventus.

– Non finisce qui per Roberto Mancini che, oltre al Palermo domenica sera, domani sarà impegnato in Coppa Italia contro il Napoli al San Paolo.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan – Parma 3 a 1 Serie A ventunesima giornata, grande prova di Menez

Sassuolo – Inter 3 a 1 Serie A ventunesima giornata, disfatta neroazzurra

Bocchetti e Destro al Milan, Galliani risponde così alle critiche. Tutto sul calciomercato rossonero

Suso al Milan, scopriamo carriera, caratteristiche e curiosità sul secondo acquisto del Diavolo

Crisi Milan gennaio 2015, colpa di società, allenatore o giocatori? Il confronto con il 2014 e Allegri

Shaqiri all’Inter, ma potrebbe partire Osvaldo. 4 di turni squalifica a Juan Jesus

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here