Milan – Cesena 2 a 0 Serie A ventiquattresima giornata, il Diavolo torna alla vittoria

Stadio di San SiroCon i tre punti conquistati quest’oggi a San Siro contro il Cesena, il bilancio del 2015 rossonero diventa un po’ meno nero. La vittoria in casa Milan mancava dal 3 a 1 sul Parma del 1° di febbraio; venti giorni di astinenza troppo pesanti da sopportare, con Inzaghi sempre sulla graticola e i giocatori più volte contestati per lo scarso impegno e la poca grinta messa in campo. Contro il Cesena non si può certo esultare per la prestazione, appena sufficiente e condizionata da un avversario quasi mai pericoloso, ma in un periodo come questo poteva essere sufficiente vincere. Sabato prossimo contro il Chievo si capirà se il Milan ha cambiato ritmo o meno.

 

L’infermiera rossonera non si è svuotata. Il Diavolo arriva alla sfida interna contro il Cesena con gli uomini contati, soprattutto in difesa dove oltre agli squalificati Mexes e Paletta, mancano per infortunio Zapata, De Sciglio, Abate, Armero e Zaccardo.

 

Il mister recupera Bonera e lo schiera assieme a Rami, Bocchetti ed Antonelli. Centrocampo dove ritroviamo De Jong e Montolivo, con Poli a completare il reparto. Davanti Bonaventura alle spalle di Menez e Destro. Colpisce la panchina di Menez.

 

Di fronte Di Carlo si schiera con un modulo speculare: 4-3-1-2 con il solo Brienza ad inventare alle spalle di Defrel e Djuric. Mediana con Zé Eduardo, De Feudis e Giorgi. In difesa, davanti allo juventino Leali, spazio per Nica, Lucchini, Capelli e Renzetti.

 

Inizia subito forte il Milan che mette pressione al Cesena; al 2′ rossoneri in vantaggio con Poli che deposita in rete con un bel colpo di testa. Tommasi, però, annulla tutto per fuorigioco del centrocampista rossonero. Azione da rivedere.

 

Passano pochi secondi e ci prova Bonaventura, ma colpisce male il pallone e manda sopra la traversa. Al 7′ arriva la prima azione del Cesena: conclusione di De Feudis e palla che viene bloccata dalla difesa rossonera.

 

All’8′ primo giallo del match: Tommasi sventola il cartellino per Lucchini. Ora sono gli ospiti a dare più pressione: al 11′ cross di Brienza, ma non ci arriva nessuno.

 

Al 14′ ancora ospiti pericolosi: Giorgi va via sulla destra e crossa per Ze Eduardo, ma l’ex Genoa non arriva all’appuntamento con la sfera. Che chance per il Cesena. Al 18′ ci prova Defrel dal limite, ma Abbiati blocca la sfera.

 

Al 22′ Milan in vantaggio grazie a Bonaventura, uno dei più attivi e vivi fin qui. Il centrocampista rossonero arriva al limite dell’area e lascia partire un bel destro su cui Leali non ci arriva. Palla nell’angolino e 1 a 0 per i rossoneri.

 

Il Cesena accusa il colpo e i ritmi calano vistosamente. Al 32′ ammonito Bocchetti; poi al 40′ rossoneri nuovamente in avanti: corner di Montolivo, ma il Cesena libera senza problemi.

 

Al 42′ Di Carlo è costretto a ricorrere al primo cambio: fuori un infortunato Ze Eduardo e dentro Mudingayi. L’ultima occasione è per il Cesena e arriva al 47′: miracolo di Abbiati che risponde molto bene a un bel destro al volo di De Feudis. Portiere rossonero che salva il risultato.

 

Con questa parata termina il primo tempo a San Siro. 1 a 0 per il Milan grazie alla rete a metà tempo di Bonaventura; rossoneri positivi all’inizio, ma troppo instabili in termini di continuità di gioco. Il Cesena vive di sprazzi, ma al 47′ ha rischiato di pareggiare.

 

La ripresa inizia senza cambi, in campo gli stessi effettivi che hanno chiuso il primo tempo. Al 47′ si fa vedere per la prima volta nella partita Destro: conclusione dalla distanza, palla alta. Passano due minuti e il Cesena risponde con Djuric: Antonelli salva tutto.

 

Al 53′ il Milan colpisce il palo: cross dalla corsia mancina di Menez e girata di Bonaventura che colpisce il legno. Poi al 56′ occasionissima per gli ospiti: Giorgi entra in area e cerca l’assist in mezzo, ma Rami sventa ogni pericolo. Al 62′ ammonito Nica; un minuto dopo primo cambio per mister Inzaghi: dentro Pazzini per un evanescente Destro.

 

Anche Di Carlo cambia: dentro Capelli per Nica. Al 70′ prima chance per Pazzini: girata di testa su cross di Menez, palla a lato. Passano tre minuti e l’attaccante rossonero ci prova ancora, ma questa volta colpisce la parte esterna della rete.

 

Al 74′ terza ed ultima sostituzione per gli ospiti: dentro Carbonero per De Feudis. Cambia anche Inzaghi: dentro Van Ginkel per Montolivo; buona la prova del capitano rossonero, al rientro dopo un mese e mezzo di assenza. All’84’ sfiora il gol Capelli con il tacco; palla a lato.

 

All’86’ dentro anche Cerci per Menez; per l’ex Torino scampoli di partita anche quest’oggi. All’88’ Tommasi fischia un rigore per il Milan: calcio di punizione per il Diavolo e trattenuta di Carbonero su Antonelli. Dal dischetto si presenta Pazzini: gol, con Leali che intuisce, ma vede la palla sfilare sotto il suo busto.

 

Al 94′ rossoneri vicini al tris con Pazzini e De Jong che però non arrivano alla deviazione vincente. Dopo pochi secondi Tommasi manda tutti negli spogliatoi: 2 a 0 per il Milan a San Siro.

 

In attesa di vedere i risultati di Torino, Inter e Napoli il Milan si porta a 33 punti e raggiunge il Palermo, sconfitto questo pomeriggio dalla Lazio che ora si trova a 40 punti. Davanti, a quota 35, ci sono anche Sampdoria e Genoa che martedì disputeranno il derby della Lanterna.

 

Dopo Empoli e Cesena, sabato prossimo alle 20.45 il Diavolo sarà chiamato ad un’altra sfida che sulla carta appare senza dubbio agevole. Ma si sa, le insidie per il Milan in questo periodo sono dietro l’angolo. E anche il Chievo, a Verona, può rappresentare una sfida ostica.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Atalanta – Inter 1 a 4 Serie A ventitreesima giornata, Mancini vola con Guarin

Inter – Palermo 3 a 0 Serie A ventiduesima giornata, una vittoria importantissima

Anteprima Juventus – Milan sabato 7 febbraio Juventus Stadium, analisi, precedenti, formazioni e arbitro

Chiusura calciomercato invernale 2015, Antonelli e Paletta al Milan, Osvaldo all’Inter ma nulla di fatto con Rolando

Bocchetti e Destro al Milan, Galliani risponde così alle critiche. Tutto sul calciomercato rossonero

 Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here