Inter – Fiorentina 0 a 1 Serie A venticinquesima giornata, brutto stop per i neroazzurri

Roberto ManciniDopo tre vittorie consecutive in campionato l’Inter di Mancini si ferma; contro la Fiorentina a San Siro non arriva il poker. Mancini non dà seguito alle vittorie contro Palermo, Atalanta e Cagliari ed è costretto a un passo indietro. Neroazzurri positivi solo a tratti, ma con due problemi da risolvere: Kovacic che non ingrana e Podolski che non si è ancora inserito. Nemmeno il forcing dell’ultimo quarto d’ora, tra l’altro contro una Fiorentina rimasta in 9 per gli infortuni, riesce a produrre il pareggio. La Fiorentina espugna San Siro e settimana prossima ci sarà la delicata trasferta di Napoli.

 

Tutto confermato per il ritorno di Roberto Mancini contro la Fiorentina, la squadra che l’ha lanciato nella carriera da mister. 4-3-1-2 con Kovacic alle spalle di Icardi e Podolski. Centrocampo con Medel, Guarin e Brozovic. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio a Campagnaro e Santon sulle fasce con Vidic e Juan Jesus in mezzo.

 

Di fronte i Viola si schierano con il 4-3-3 con Diamanti e Ilicic ai lati di Babacar. Solo panchina per Salah, l’uomo arrivato a gennaio per sostituire Cuadraro e il giocatore dei Viola più in forma del momento. Mediana con Kurtic, Badelj ed Aquilani. In difesa, davanti a Neto, spazio per Tomovic, Savic, Rodriguez e Pasqual.

 

E’ aggressiva la Fiorentina nei primi minuti; al 3′ Handanovic riesce a rinviare pressato dagli attaccanti Viola. Al 6′ punizione calciata da Diamanti: Handanovic si distende e respinge con i pugni.

 

L’Inter risponde con un bel duetto tra Podolski e Kovacic, ma l’attaccante tedesco entrato in area perde il possesso della sfera.

 

Al 16′ grande chance per i Viola: Pasqual va via sulla sinistra e mette in mezzo per Babacar che tocca con l’esterno destro, ma non riesce a superare l’estremo difensore interista. Bella ripartenza degli ospiti.

 

Al 19′ grande percussione di Guarin sulla destra; il colombiano sfonda e la mette in mezzo, ma Savic respinge sfiorando l’autorete. Ripartenza Viola e grande chiusura difensiva di Vidic che sfrutta la sua esperienza per frapporsi tra la palla e Babacar ed evita la rete.

 

Al 30′ altra bella occasione per la Fiorentina: azione di Tomovic sulla destra e palla in mezzo per Kurtic che calcia al volo. Palla ampiamente sopra la traversa.

 

Sicuramente meglio la Fiorentina fino ad ora, ma l’occasione più pericolosa del primo tempo arriva al 34′ e porta la firma dell’Inter. E’ Guarin, il migliore dei neroazzurri, ad esplodere un bel destro che si spegne sul palo esterno. Neto immobile, sarebbe stato gol.

 

Al 42′ Montella è costretto al primo cambio: fuori l’infortunato Babacar e dentro la stella Salah. Nei minuti finali non succede più nulla; dopo un minuto di recupero Massa manda tutti negli spogliatoi.

 

Finisce 0 a 0 a San Siro il primo tempo tra Inter e Fiorentina. Un primo tempo davvero molto bello che ha messo in mostra tutte le doti tecniche dei Viola, che nel finale hanno perso Babacar per infortunio. L’occasione più pericolosa, però, è arrivata da Guarin: solo palo per lui.

 

La ripresa inizia senza cambi; al 47′ ci prova Ilicic da fuori area, ma viene fermato. Al 50′ ammonito Vidic che commette fallo su Salah; pochi istanti dopo giallo anche per Juan Jesus che ferma una ripartenza Viola.

 

Al 55′ arriva il vantaggio della Fiorentina con il solito Salah. L’ex Chelsea sfrutta al meglio una brutta uscita di Handanovic e deposita in rete il cross di Pasqual. Viola in vantaggio a San Siro.

 

Passano pochi secondi e l’Inter cerca subito la reazione: lancio in area per Icardi che va a terra dopo un duplice contatto con Tomovic e Savic. Il giovane attaccante protesta, ma Massa non ravvisa gli estremi per concedere il penalty. Ora l’Inter si scopre e presta il fianco alle ripartenze Viola; come al 61′ quando Salah duetta con Diamanti, ma una volta in area è inconcludente.

 

Al 65′ primo cambio per l’Inter: dentro Shaqiri per Podolski; altra prova molto deludente per il tedesco ex Arsenal, mai incisivo e nel vivo del gioco. Lo svizzero, invece, entra subito deciso e pochi secondi dopo va alla conclusione, ma Neto blocca tutto. Al 68′ ammonito Diamanti.

 

Al 71′ che errore per Icardi che si divora un rigore in movimento non finalizzando una bella azione corale di Guarin e Shaqiri. Pochi secondi dopo dentro anche Palacio per Kovacic. Anche Mateo non ha brillato questa sera. Al 75′ ci prova Vidic di testa su cross di Shaqiri, ma Neto blocca tutto.

 

Al 77′ terzo ed ultimo cambio per Mancini: dentro D’Ambrosio per uno stanchissimo Santon. Pochi secondi dopo brutta botta alla testa per Tomovic che è costretto ad abbandonare il campo. Montella però ha esaurito i cambi: Viola che rimangono in 10. Ora l’Inter cerca l’assedio: Palacio scarta un uomo e cerca la conclusione non servendo Icardi in mezzo all’area.

 

All’85’ piove sul bagnato per la Fiorentina che rimane in 9 per l’infortunio di Savic. Sono sei i minuti di recupero. Al 92′ ci prova Shaqiri, ma Palacio non riesce a superare Neto che si salva in corner con un bel colpo di reni.

 

Al 96′ Massa fischia la fine del match. La Fiorentina espugna San Siro vincendo 1 a 0 grazie alla rete al 55′ di Salah, l’uomo in più dei Viola in questo momento. Neroazzurri autori di una prova discreta, ma che hanno pagato l’assenza più totale dal gioco di Kovacic e Podolski.

 

Inter che non fa passi in avanti in classifica; i neroazzurri rimangono fermi a quota 35 punti e vedono avvicinarsi Milan e Palermo, saliti entrambi a quota 34 dopo i pareggi rispettivamente contro Chievo ed Empoli. Davanti si allontanano Sampdoria e Lazio, vincenti contro Atalanta e Sassuolo e saliti a quota 39 e 42 punti.

 

Non finiscono qui gli esami per l’Inter di Mancini che tra sette giorni tornerà nuovamente in campo per la Serie A e lo farà affrontando la delicata trasferta di Napoli contro l’ex Benitez.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Chievo – Milan 0 a 0 Serie A venticinquesima giornata, noia e delusione al Bentegodi

Sorteggi Europa League Ottavi di finale, tutto il calendario

Inter – Celtic 1 a 0 Europa League ritorno Sedicesimi di finale, altra gioia per Mancini

Chiusura calciomercato invernale 2015, Antonelli e Paletta al Milan, Osvaldo all’Inter ma nulla di fatto con Rolando

Bocchetti e Destro al Milan, Galliani risponde così alle critiche. Tutto sul calciomercato rossonero

 

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here