Anteprima Palermo – Milan e Inter – Parma Serie A 29esima giornata, programma, calendario e arbitri

Stadio di San SiroDopo il doppio impegno della Nazionale contro Bulgaria e Inghilterra torna il campionato. La 29esima giornata, complice la Santa Pasqua, andrà in scena interamente di sabato, ma offrirà comunque spettacolo e fascino. A dieci giornate dal termine del campionato sono ancora molti i fronti aperti, compresi il miraggio Europa per le due milanesi.

 

IL PROGRAMMA DELLA 29ESIMA GIORNATA – Dieci gare, tutte di sabato. Non succedeva da parecchio, probabilmente dall’aprile del 2014 e dalla Pasqua dell’anno scorso. Dieci gare distribuite su quattro orari, con diversi match che terranno incollati al televisore gli appassionati.

– Si inizia con il lunch match delle 12.30 e con quel Roma – Napoli, vero big match della 29esima giornata, che sta accendendo gli animi dei tifosi negli ultimi giorni. Un incontro delicato, soprattutto dopo le note vicende della finale di Coppa Italia dello scorso maggio tra Fiorentina e Napoli.

– Si prosegue alle 15.00 con le sfide delle due milanesi; il Milan impegnato a Palermo e l’Inter che affronta a San Siro il Parma. Spazio anche per Atalanta – Torino, Cagliari – Lazio, Genoa – Udinese, Sassuolo – Chievo e Verona – Cesena.

– Molto interessante anche la chiusura del sabato con Fiorentina – Sampdoria alle 18.30 valida per l’Europa e Juventus – Empoli, fischio d’inizio alle 21.00, con i bianconeri che scenderanno in campo allo Stadium sapendo l’esito del match dei giallorossi.

 

TUTTI I TEMI DELLA 29ESIMA GIORNATA – Scudetto, ma anche Champions, Europa League e retrocessione. C’è tanto, tutto, nelle dieci sfide che animeranno il sabato pre-pasquale. Ci sono sfide delicate per qualunque tipo di traguardo, dallo scudetto alla retrocessione. Un mese e mezzo per definire ogni obiettivo, per tracciare un bilancio che per alcuni sarà migliore del previsto e che per altri, inesorabilmente, sarà frutto di una delusione.

– Si parte dallo scudetto, semmai ci possa essere ancora qualcosa da decidere. Ennesima giornata in cui la Juventus, almeno sulla carta, sembra favorita. Sfida interna contro l’Empoli di Sarri con la conoscenza del risultato di Roma – Napoli delle 12.30. 14 punti di distanza e uno scontro diretto a sfavore non hanno però inficiato sullo stato d’animo di Garcia che lancia i giallorossi alla conquista di 30 punti. Un rollino di marcia perfetto che, tra l’altro, potrebbe anche non bastare.

– Roma in lotta non solo per lo scudetto, ma anche, e forse di più, per l’ingresso in Champions nella stagione 2015/16. I deludenti risultati di questo 2015 hanno portato ad erodere qualunque tipo di vantaggio su Lazio, Sampdoria e Napoli che, rispettivamente, vedono i giallorossi più in sù di 1, 5 e 6 punti. Poca roba a dieci giornate dal termine; senza dimenticare che tra poche ore ci sarà proprio Roma – Napoli, sfida delicatissima in ottica terzo posto.

– Europa che oltre alle quattro squadre menzionate sopra vede la concorrenza anche della Fiorentina, solamente un punto dietro al Napoli e attesa dal big match contro la Sampdoria delle 18.30. Poco spazio, invece, per Torino, Milan, Genoa e Inter; quattro squadre racchiuse tra i 37 e i 39 punti.

– Scendendo c’è anche la sfida salvezza. Se il Parma, fermo a quota 9, ha ormai entrambi i piedi in Serie A, Cesena, Cagliari ed Atalanta se la giocano. Romagnoli e sardi a quota 21 e bergamaschi favoriti per rimanere nella massima serie in virtù dei 5 punti di vantaggio.

 

LA CORSA DELLE MILANESI – Tra le grandi deluse della stagione 2014/15 troviamo le due milanesi. Fuori da tutto già da diverse settimane, Inter e Milan hanno un unico obiettivo per queste dieci giornate: gettare le basi per la prossima stagione. Capire i giocatori su cui varrà la pena puntare dal prossimo giugno e capire in quali punti è necessario intervenire per migliorare la rosa.

– Obiettivo più facile e logico per l’Inter che ha già in panchina il tecnico che guiderà la squadra anche nella prossima stagione. Incertezza totale, invece, in casa Milan con Inzaghi che mette i suoi con le spalle al muro “Voglio vedere un Milan arrabbiato”, ma che sa che a meno di un clamoroso miracolo, non sarà più a Milanello con la stagione 2015/16.

– La classifica dice poco. Ottavo e decimo posto, rispettivamente per rossoneri e neroazzurri; il quinto posto, l’ultimo valido per accedere all’Europa League, dista 9 punti per Inzaghi e 10 per Mancini. Troppo a dieci giornate dalla fine; troppo considerando che davanti ci sono Genoa, tra l’altro con una partita in meno, Torino, Fiorentina e Napoli.

 

L’APPUNTAMENTO – Non resta che chiudere ricordando l’appuntamento con il fischio d’inizio della 29esima giornata. Si inizia alle 12.30 di quest’oggi con il big match tra Roma e Napoli che sarà diretto da Rizzoli. Doveri e Peruzzo dirigeranno le sfide di Milan e Inter.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Italia – Inghilterra 1 a 1 Amichevole, una bella partita a Torino

Bulgaria – Italia 2 a 2 Qualificazioni Euro 2016 girone H, Eder evita la sconfitta

Anteprima Italia-Bulgaria e Italia-Inghilterra, convocati, programma e probabili formazioni

Crisi Inter marzo 2015, la media punti di Mancini è più bassa di quella di Mazzarri

Sarri nuovo allenatore Milan, Galliani ha scelto lui per il dopo-Inzaghi

Vendita Milan, vediamo tutti i nomi

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here