Inter – Parma 1 a 1 Serie A ventinovesima giornata, che tristezza!

interLa sfida interna contro il Parma è l’esatto tornasole della stagione neroazzurra. Un 1 a 1 che ha messo in evidenza tutti i punti negativi di una squadra che latita ancora sul fronte del gioco e della grinta. Certo, qualcuno si potrà anche appigliare alle assenze importanti come quella di Icardi, ma resta il fallo che la prestazione generale è stata ben al di sotto di ogni aspettativa. Insufficienza generale.

 

Tutto confermato per Roberto Mancini che punta forte sul 4-3-1-2 con Shaqiri alle spalle di Palacio e Puscas, con Icardi fuori per squalifica. Centrocampo con Kovacic ormai relegato fisso in panchina, dentro Guarin e Brozovic ai lati di Medel. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per Santon, Felipe, Ranocchia e Juan Jesus.

 

Di fronte 4-3-3 per Donadoni con Varela, Josè Mauri e l’ex Belfodil. Mediana con Jorquera, Lila e Nocerino. In difesa, davanti a Mirante, spazio per Feddal, Mendes, Costa e Gobbi.

 

Ritmi blandi in questo inizio di partita. Al 2′ niente ammonizione per Mendes che entra duro su Palacio, ma Peruzzo si limita al richiamo verbale. Al 12′ ci prova Santon con un cross, ma Mirante esce e controlla agevolmente.

 

Al 13′ prima chance neroazzurra: lancio per Puscas che cerca in mezzo Shaqiri per eludere l’intervento di Mirante, ma il destro dello svizzero è troppo debole. Al 19′ si invertono i ruoli: Shaqiri serve Puscas, ma il romeno si fa anticipare da Mendes.

 

Al 25′ nonostante la pochezza generale, i neroazzurri trovano il vantaggio grazie al gol di Guarin. Destro potente da fuori area e deviazione di un difensore Ducale che spiazza Mirante. 1 a 0 per i neroazzurri sul Parma.

 

Al 33′ ci prova Varela da destra, ma Santon riesce ad allontanare. Poco dopo ci prova Belfodil: bel numero dell’ex Inter che fa sedere Ranocchia, ma si fa rimontare da Felipe, arrivato pochi giorni fa in casa Inter dopo essersi svincolato proprio dalla società emiliana.

 

Al 43′ bello spunto di Shaqiri che da destra cerca in mezzo Puscas, ma il romeno di testa manda a lato. Al 44′ pareggio del Parma con il giovane Lila che sfrutta al meglio un cross di Varela.

 

Dopo un solo minuto di recupero Peruzzo manda tutti negli spogliatoi. Primo tempo che va in archivio sull’1 a 1. Non sono stati certo 45 minuti di spettacolare e di entusiasmo. Inter quasi mai pericolosa che trova il gol su un’invenzione di Guarin, ma che non riesce a tenere il risultato.

 

La ripresa inizia subito con due cambi; dentro Kovacic per Puscas nell’Inter e Ghezzal per Lila nel Parma. Al 53′ bella azione dei neroazzurri con Juan Jesus che trova in mezzo Kovacic, ma manda a lato. Al 57′ si fanno vedere gli ospiti, ma Felipe allontana in area.

 

Al 65′ grande ripartenza di Ghezzal che cerca in mezzo Belfodil che però colpisce malissimo. Al 69′ si fa vedere per la prima volta nella partita Palacio: l’argentino va al tiro dal limite dell’area, ma la palla si spegne a lato. Al 72′ ancora Guarin da fuori area, ma Mirante blocca senza problemi.

 

Al 76′ cambia ancora Mancini: dentro Podolski per Felipe; risponde Donadoni con Coda per Belfodil. All’80’ bella palla gol per il Parma; Medel si addormenta e favorisce Ghezzal che però spreca tutto alzando sopra la traversa.

 

Bella la risposta dell’Inter all’83’: Ranocchia cerca il gol di testa, ma Mirante interviene. Poi Donadoni cambia ancora e inserisce Cassani per Jorquera. Mancini all’89’ si gioca la carta Hernanes per Shaqiri.

 

Nei quattro minuti di recupero succede poco o nulla. Peruzzo fischia la fine; va in archivio sull’1 a 1 la partita di San Siro. Neroazzurri autori di una prestazione insufficiente. Il gioco latita ancora, la grinta anche.

 

La classifica, se possibile, si fa ancora più triste. L’1 a 1 in casa contro il Parma porta i neroazzurri ad allontanarsi dal Milan, oggi vittorioso contro il Palermo. 38 punti per i neroazzurri e 41 per i rossoneri. Si allontana anche il Torino che si è imposto per 2 a 1 sull’Atalanta.

 

Dopo il Parma, c’è un’altra sfida sulla carta abbastanza agevole per i neroazzurri che sabato 11 aprile, con fischio d’inizio per le 20.45, si troveranno al Bentegodi per affrontare il Verona dell’ex Mandorlini.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Italia – Inghilterra 1 a 1 Amichevole, una bella partita a Torino

Bulgaria – Italia 2 a 2 Qualificazioni Euro 2016 girone H, Eder evita la sconfitta

Anteprima Italia-Bulgaria e Italia-Inghilterra, convocati, programma e probabili formazioni

Crisi Inter marzo 2015, la media punti di Mancini è più bassa di quella di Mazzarri

Sarri nuovo allenatore Milan, Galliani ha scelto lui per il dopo-Inzaghi

Vendita Milan, vediamo tutti i nomi

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here