Rinnovo Icardi Inter 2,5 milioni di euro fino al 2019, Kovacic sempre più vicino al Barcellona

CalciomercatoLa telenovela tra Mauro Icardi e l’Inter sul rinnovo di contratto è finalmente terminata. Il sospirato sì è arrivato, dopo una trattativa lunga settimane e ricca di colpi di scena e di continui dietrofront nel momento dell’annuncio decisivo. Tutti i dubbi, ora, sono stati fugati. Erick Thohir ha deciso di blindare il gioiello argentino, assecondando la volontà di Mancini di poter costruire l’Inter del futuro attorno al numero 9.

 

TUTTI I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE – Morano, procuratore di Mauro Icardi, aveva le idee chiare. Supportato dalla bella stagione dell’attaccante ex Sampdoria che ha totalizzato 21 reti in 41 partite tra Campionato, Coppa Italia ed Europa League, ha da subito puntato a far diventare il suo assistito il neroazzurro più pagato.

– L’esito della trattativa gli ha dato ragione. Lo stipendio di Mauro Icardi passerà da 800mila a 2,5 milioni di euro netti a stagione, con una serie di bonus in caso di qualificazione alla Champions League e la gestione dei diritti di immagine interamente in capo all’argentino.

– La coppia Morano-Icardi, quindi, è stata accontentata in tutto e per tutto visto che il giocatore riceverà anche un bonus da un milione di euro come premio valorizzazione per l’ottima stagione fin qui disputata.

 

IL DESIDERIO DI MANCINI – Dopo la campagna acquisti invernale, ecco un’altra dimostrazione del ruolo e della forza di Roberto Mancini nella società interista. Il tecnico di Jesi, arrivato nell’autunno scorso, ha giocato un ruolo importante nel dirigere gli investimenti di Erick Thohir e gli sforzi della dirigenza.

– Dopo gli acquisti di Brozovic, Podolski e Shaqiri, ecco un altro colpo. Mancini potrà costruire l’Inter della prossima stagione, e più in generale quella del futuro, attorno al numero 9 che tanto bene ha fatto questa stagione, riuscendo a non far rimpiangere Rodrigo Palacio, in evidente calo soprattutto nella prima metà del campionato.

 

ORA UN SACRIFICIO ECONOMICO – Handanovic, Kovacic o Icardi. La mancata qualificazione alla prossima Champions League comporta l’inevitabile sacrificio di un big in casa Inter. I nomi che rendono possibile il “fare cassa” sono proprio questi tre, ma la concorrenza rischia di assottigliarsi a due visto il rinnovo di Icardi.

– Handanovic o Kovacic. Uno dei due, in estate, partirà di sicuro. Mancini e Thohir hanno le idee chiare: qualora dovesse arrivare l’offerta giusta, si parla di 25 milioni di euro, l’indiziato numero uno a lasciare Appiano Gentile sarà proprio Kovacic, finito ai margini del progetto Mancini e mai in grado di entusiasmare con il tecnico jesino.

– Liverpool prima, e Barcellona poi, hanno messo gli occhi sul giovane croato, che ha dato subito l’impressione di avere grandi mezzi tecnici, supportati però da poca velocità e poca concretezza. Su di lui c’è ancora molto lavoro da fare e il Barcellona, con Ariedo Braida come ds, sembra deciso a puntarci.

– I 10 milioni di euro investiti due stagioni fa dai neroazzurri saranno sicuramente recuperati, ma sembra difficile pensare di poter ricavare i famosi 25 milioni di euro, ossia la cifra chiesta nelle ultime settimane agli altri interlocutori. I blaugrana spingono per uno scambio, magari con Pedro, ma l’Inter ha come obiettivo quello di incassare soldi freschi.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Inter – Milan 0 a 0 Serie A trentunesima giornata, il derby delle delusioni

Anteprima Derby – Inter Milan 19 aprile 2015, arbitro, probabili formazioni e precedent

Vendita Milan a Bee Taechaubol o Richard Lee? A fine maggio la decisione definitiva

Crisi Inter marzo 2015, la media punti di Mancini è più bassa di quella di Mazzarri

Vendita Milan, vediamo tutti i nomi

 Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here