Udinese – Milan 2 a 1 Serie A trentaduesima giornata, nemmeno un tiro in porta!

IMilan_Calcio_Logol gol a tre minuti dalla fine di Pazzini non deve certo illudere o far pensare a una partita in bilico fino alla fine. Quella vista al Friuli è forse la più brutta prestazione del Milan della stagione. Rossoneri che aspettano l’87’ per riuscire ad arrivare al primo tiro. L’Udinese, soprattutto nella ripresa, si mostra volitiva e grintosa e il doppio vantaggio è una sicurezza. Mercoledì nuovamente in campo contro il Genoa.

 

Dopo il deludente pareggio nel derby, Inzaghi cerca la riscossa nella trasferta del Friuli di Udine. Davanti confermato il tridente con Suso e Menez ai lati di Pazzini, con Bonaventura indietreggiato a centrocampo assieme a Van Ginkel e De Jong. In difesa, davanti a Diego Lopez, spazio per Abate ed Antonelli sulle fasce con Mexes e Paletta in mezzo.

 

Di fronte 4-3-2-1 per Stramaccioni con Geijo e Guilherme alle spalle di capitan Di Natale. Mediana con Allan, Badu e Pinzi, mentre davanti a Karnezis la linea difensiva sarà composta da Widmer, Danilo, Domizzi e Piris.

 

Udinese che mette subito pressione ai rossoneri. Dopo sessanta secondi conclusione potente di Di Natale con Diego Lopez che si rifugia in corner. Al 4’ brutto retropassaggio di Antonelli che prende in controtempo Mexes e favorisce Guilherme che, in area, svirgola e non impensierisce i rossoneri.

 

All’8’ brutto intervento di Domizzi che commette fallo su Pazzini; Damato richiama il difensore friulano, ma non lo ammonisce. Brutto Milan fin qui; l’Udinese è più viva nel creare il gioco, ma fatica ad arrivare al tiro.

 

Al 29’ finalmente arriva il cartellino per Domizzi: giallo per il difensore dopo il quarto fallo su Pazzini. Al 35’ arriva il primo tiro del Milan: è van Ginkel che va alla conclusione, ma il suo tiro termina in curva.

 

Gli unici momenti importanti arrivano dai cartellini: al 38’ ammonito anche Pinzi che ferma il contropiede di Suso. La riprova arriva al 41’: ammonito anche Pazzini.

 

L’occasione più  importante del primo tempo arriva al 43’: calcio d’angolo dell’Udinese e colpo  di testa di Widmer che lambisce il palo alla destra di Diego Lopez. Al 44’ friulani ancora vicini al vantaggio con Guilherme: sventola di sinistra e palla che esce di poco.

 

Al 45’ il Milan va in vantaggio, ma Damato annulla per fallo di Antonelli che nel liberarsi spinge via il suo marcatore. Il primo tempo finisce qui: 0 a 0 e partita tra le più brutte dell’anno. Rossoneri, ad eccezion fatta dell’ultima occasione, mai pericolosi.

 

La ripresa inizia con un cambio: entra Rami per Paletta, infortunato alla coscia. Il primo tiro della ripresa è dell’Udinese: al 51’ contropiede dei padroni di casa e conclusione di Di Natale che viene controllata da Diego Lopez.

 

Al 53’ primo cambio anche per Stramaccioni: dentro Thereau per Geijo. Al 58’ arriva il gol dei padroni di casa: corner di Di Natale e conclusione precisa di Pinzi che insacca alle spalle di Diego Lopez. 1 a 0 al Friuli.

 

Il Diavolo cerca una timida reazione al 61’: Menez balla al limite dell’area e serve Abate che mette in mezzo un tiro-cross su cui Karnezis non ha problemi.

 

Al 63’ secondo cambio per mister Inzaghi: dentro Cerci per Suso, evanescente quest’oggi. Al 68’ tipico errore della difesa rossonera che si perde l’inserimento di Thereau che sfiora la palla di testa e fallisce l’appuntamento con il 2 a 0.

 

Al 74’ terzo ed ultimo cambio per Inzaghi: dentro Destro per Bonaventura. Nemmeno il tempo di riprendere il gioco che arriva il raddoppio dei bianconeri: respinta di Diego Lopez e gol di Badu. 2 a 0 e match in cassaforte.

 

All’81’ Cerci prova a velocizzare la manovra, ma il tiro di Menez viene respinto da Domizzi. Poco dopo sostituzione per Stramaccioni: dentro Koné al posto di Guilherme.

 

All’87’al primo tiro della partita arriva il gol dei rossoneri: cross di Cerci e colpo di testa preciso di Pazzini che si insacca alla destra di Karnezis.

 

Chi si attendeva un finale concitato con il Milan in forcing si sbaglia di grosso. Nonostante la rete segnata, i rossoneri ritornano nel loro angolino e lasciano l’Udinese padrona assoluta del gioco anche nei tre minuti di recupero.

 

Al Friuli termina 2 a 1. Inutile la rete di Pazzini a tre minuti dalla fine; Diavolo autore di una prestazione ampiamente insufficiente. Veramente uno strazio. La classifica gioisce solo per l’Udinese che sale a quota 38 punti, mentre il Milan rimane fermo a quota 43 e rischia di essere superato dall’Inter e dal Palermo.

 

Non c’è tempo per riposare. La Serie A tornerà in campo nel turno infrasettimanale e il Milan mercoledì 29 aprile, con fischio d’inizio per le 20.45, affronterà il Genoa a San Siro.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Rinnovo Icardi Inter 2,5 milioni di euro fino al 2019, Kovacic sempre più vicino al Barcellona

Inter – Milan 0 a 0 Serie A trentunesima giornata, il derby delle delusioni

Anteprima Derby – Inter Milan 19 aprile 2015, arbitro, probabili formazioni e precedent

Vendita Milan a Bee Taechaubol o Richard Lee? A fine maggio la decisione definitiva

Vendita Milan, vediamo tutti i nomi

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here