Crisi Milan confermato Inzaghi, squalifica di 4 giornate a Menez e presto vendita società a Bee Taechaubol

Filippo InzaghiSono giorni di grande fermento in casa Milan, giorni che alternano la crisi sportiva all’ennesimo rischio esonero di Inzaghi (nella foto) mitigato poi da un “resta al suo posto”, fino ad arrivare alla stangata per Menez squalificato 4 turni e alla notizia che potrebbe rivoluzionare il futuro, la vendita della società al broker thailandese Bee Taechaubol. Analizziamo tutte le sfaccettature di questo delicatissimo momento.

 

UNA CRISI SENZA FINE – 2 punti conquistati nelle ultime 4 partite e più in generale 17 nelle 14 partite del girone di ritorno; davvero troppo poco se la squadra di cui si parla è il Milan.

– Una crisi che, semmai fosse ancora possibile, si è ulteriormente aggravata nelle ultime partite. Proprio quando il Milan di Inzaghi sembrava poter tornare ad avere una parvenza di squadra, e stiamo parlando delle vittorie consecutive contro Cagliari e Palermo rispettivamente per 3-1 e 2-1, la crisi è tornata a farsi insistente.

– Prima il deludente pareggio contro la Sampdoria, poi un derby giocato per poco meno di mezz’ora e infine il doppio crollo contro Udinese e Genoa.

 

L’ENNESIMA RICONFERMA – Una discesa continua, un crollo verticale e un ribaltone in panchina all’orizzonte. Ribaltone che nella stagione in corso si è ipotizzato in più circostanze, ma che è stato prontamente smentito e allontanato.

– Anche nella serata di mercoledì, dopo la pesante sconfitta casalinga per 3 a 1 per mano del Genoa, in molti hanno parlato di un possibile esonero di Inzaghi.

– Allontanamento dalla panchina rossonera che, come in tutte le precedenti circostanze, non è avvenuto. Il Milan ha confermato Super Pippo anche questa volta e l’ha fatto con una nota ufficiale sul proprio canale tematico: “Filippo Inzaghi resta al suo posto, a meno di novità improvvise”.

– Novità improvvise che non sono arrivate e che, probabilmente, non arriveranno fino al termine di stagione, a meno di un ulteriore peggioramento dei risultati. Il calendario certo non aiuta il mister rossonero, almeno nelle prossime due giornate quando i rossoneri saranno chiamati alla trasferta di Napoli e alla gara interna contro la Roma.

 

LA STANGATA A MENEZ – Piove sul bagnato, è proprio il caso di dirlo. La trasferta di Napoli, in programma per domenica sera alle 20.45, non inizia nel migliore dei modi visto che ieri il giudice sportivo ha comunicato le squalifiche per la 34esima giornata.

– Diavolo che oltre alle squalifiche di Abate e Mexes, entrambi ammoniti in diffida, vede arrivare una maxi stangata per Jeremy Menez che viene squalificato per 4 giornate a seguito dell’espulsione a metà secondo tempo della partita contro il Grifone.

– Queste le motivazioni della sentenza: “Doppia ammonizione per comportamento non regolamentare in campo e per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (una giornata); per avere, al 27° del secondo tempo, all’atto della consequenziale espulsione, uscendo dal recinto di giuoco, rivolto agli Ufficiali di gara espressioni ingiuriose (due giornate), proferendo espressione blasfema (una giornata); infrazioni rilevate dal Quarto Ufficiale”.

 

IL MATRIMONIO CON MR. BEE TAECHAUBOL – Non solo vicende sportive. Questi sono giorni di fermento in casa Milan anche per le note vicende societarie. Lo sbarco a Milano del broker thailandese Bee Taechaubol ha fatto decollare, forse definitivamente, la trattativa per la cessione delle quote della società rossonera.

– Oggi ci sarà un nuovo incontro tra il presidente Berlusconi e l’intermediario Bee e la trattativa, che comunque non si preannuncia facile, potrebbe subire un’ulteriore accelerazione. Il thailandese valuta il club rossonero 950 milioni di euro al netto del debito di 240 milioni.

– L’offerta del broker thailandese è chiara: 550 milioni per il 51% delle quote, con la famiglia Berlusconi che rimarrebbe proprietaria ancora de 49% del club rossonero. Quote che però diverranno più importanti per Mister Bee nel giro di un anno, con la conseguente quotazione in una piazza asiatica come Shaghai o Hong Kong.

 

IL PROGRAMMA DELLA 34ESIMA GIORNATA – Chiudiamo con il programma della 34esima giornata che inizierà tra poche ore con la sfida tra Sampdoria e Juventus alle 18.00 e tra Sassuolo e Palermo in serata. Un sabato che potrebbe regalare la gioia scudetto ai bianconeri in caso di non sconfitta contro i blucerchiati.

– La domenica vedrà Roma – Genoa alle 12.30, con Atalanta – Lazio, Fiorentina – Cesena, Inter – Chievo e Verona – Udinese alle 15.00. In serata big match tra Napoli e Milan alle 20.45.

– Non finisce qui visto che lunedì 4 maggio ci sarà la sfida tra Cagliari – Parma e mercoledì 6 Torino – Empoli.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan – Genoa 1 a 3 Serie A trentatreesima giornata, una crisi senza fine

Udinese – Inter 1 a 2 Serie A trentatreesima giornata, Europa League a un passo

Nuovo stadio Milan zona Fiera, Fondazione Fiera Milano dice sì. Ecco il progetto

Rinnovo Icardi Inter 2,5 milioni di euro fino al 2019, Kovacic sempre più vicino al Barcellona

Vendita Milan a Bee Taechaubol o Richard Lee? A fine maggio la decisione definitiva

Matteo Torti

foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here