Napoli – Milan 3 a 0 Serie A trentaquattresima giornata, disastro rossonero

Diego LópezUna partita rovinata in quaranta secondi. Nemmeno il tempo di iniziare che De Sciglio decide di entrare fallosamente in area su Hamsik: rigore, poi parato da Diego Lopez (nella foto), ed espulsione. Un macigno per un Milan già in piena difficoltà che si difende come può, ma che nella ripresa in sei minuti subisce tre reti. Una prestazione imbarazzante, con un unico tiro in porta in novanta minuti e nuovi giorni con l’esonero di Inzaghi come tema principale.

 

Inzaghi, anche complice l’assenza di Menez, torna a dare fiducia a Destro schierato al centro dell’attacco con Honda e Bonaventura ai lati. Mediana con Poli, De Jong e Van Ginkel, mentre in difesa troviamo De Sciglio e Bocchetti ai lati di Alex e Paletta, con Diego Lopez in porta.

 

Per Benitez 4-2-3-1 con Hamsik, Callejon ed Insigne dietro a Higuain. Mediana a due con David Lopez e Jorginho, mentre davanti ad Andujar troviamo Maggio, Albiol, Britos e Ghoulam.

 

Inizio shock per il Milan che dopo quaranta secondi si trova in dieci e con un fallo di rigore fischiato contro. Mazzoleni, giustamente, non ha dubbi nell’espellere De Sciglio e nel dare il penalty ai padroni di casa per l’intervento del laterale rossonero su Hamsik. Dal dischetto si presenta Higuain, ma Diego Lopez vola e respinge mantenendo la porta inviolata.

 

Inzaghi non ricorre subito al cambio, ma indietreggia Poli sulla linea dei difensori e Bonaventura su quella dei centrocampisti, ma le premesse sono certamente positive per gli Azzurri.

 

Dopo l’avvio lampo, il ritmo cala decisamente e la sinfonia è quella prevista: Napoli tutto riversato nella metà campo dei rossoneri e Milan che fatica ad uscire.

 

La prima occasione da rete capita al 20′: Callejon crossa dalla destra per Insigne, ma il partenopeo non trova la girata al volo; ci arriva Ghoulam, ma la sua conclusione termina abbondantemente alto.

 

Inizio a parte, è veramente una brutta partita. Il Napoli continua a far girare palla, ma non riesce ad approfittare della superiorità numerica. Il Milan, invece, non prova nemmeno ad uscire dalla propria metà campo.

 

Al 38′ lampo dei rossoneri: cross di Honda e colpo di testa di Bonaventura con la palla che scheggia il palo alla destra di un Andujar fermo ed immobile. Milan a un passo dalla rete.

 

Al 43′ ci prova il Napoli con Higuain, ma la sua conclusione a giro termina sopra la traversa. Fin qui negativa anche la prestazione del Napoli.

 

Non succede nient’altro nei minuti finali. Termina sullo 0 a 0 un primo tempo scialbo e strano, partito in modo fulmineo con rigore per il Napoli e cartellino rosso per De Sciglio, ma ben presto tornato a ritmi che provocano sonnolenza.

 

La ripresa inizia senza cambi e con un Napoli subito aggressivo: passano pochi secondi e Jorginho va alla conclusione di prima intenzione, ma Alex alza in corner.

 

Al 53′ bella opportunità per Callejon che imbeccato da Insigne, cerca un tiro-cross che però non trova nessun compagno di squadra in mezzo all’area.

 

Due minuti dopo Benitez vara un Napoli a cinque attaccanti: dentro Gabbiadini per Jorginho. Inzaghi risponde con Pazzini per un evanescente e mai servito Destro.

 

Al 58′ palo di Hamsik con un bel colpo di tacco dall’area piccola su cross di Callejon. Ora i padroni di casa sembrano voler dare la sterzata decisa e definitiva al match. Rossoneri sempre spettatori, con Inzaghi che inserisce Bonera per Bocchetti.

 

Al 66′ si lamenta Gabbiadini per una possibile spinta di Paletta in area di rigore, ma Mazzoleni lascia correre. L’appuntamento con la rete è solo rimandato: è il 69′ quando Hamsik riesce ad abbattere il muro rossonero depositando in rete con un bel tiro dall’interno dell’area di rigore.

 

Passano tre minuti ed il Napoli raddoppia con Higuain: assist di Mertens e rete dell’argentino che si riscatta del rigore sbagliato. Rossoneri alle corde.

 

Milan letteralmente crollato e al 76′ arriva anche il tris: Ghoulam trova Higuain, ma Diego Lopez para; sulla respinta arriva Gabbiadini che è più lesto e deposita in rete. 3 a 0 in sei minuti. Disastro rossonero.

 

Al 78′ rigore netto negato al Napoli: Mertens entra in area e viene sgambettato da Alex. L’olandese protesta, ma Mazzoleni lascia correre sbagliando perché o si trattava di rigore o di simulazione visto le proteste del giocatore casalingo.

 

All’83’ debutto in Serie A per Luperto che subentra per Callejon; Inzaghi risponde regalando il debutto a Felicioli per Bonaventura.

 

Nel recupero c’è il tempo di un miracolo di Diego Lopez che si stende alla sua sinistra per evitare il quarto gol e mettere in corner un bel tiro a giro di Mertens.

 

Al 92′ Mazzoleni fischia la fine del match, la fine di un’altra notte difficile per il Milan e per Inzaghi. Una prestazione imbarazzante, con i rossoneri mai pericolosi sotterrati dai colpi dell’attacco napoletano.

 

La classifica grida vendetta: 43 punti alla pari del Palermo e con Udinese, Chievo e Verona pronte al sorpasso. E sabato prossimo altro big match: alle 20.45 a San Siro arriverà la Roma.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Crisi Milan confermato Inzaghi, squalifica di 4 giornate a Menez e presto vendita società a Bee Taechaubol

Milan – Genoa 1 a 3 Serie A trentatreesima giornata, una crisi senza fine

Udinese – Inter 1 a 2 Serie A trentatreesima giornata, Europa League a un passo

Nuovo stadio Milan zona Fiera, Fondazione Fiera Milano dice sì. Ecco il progetto

Rinnovo Icardi Inter 2,5 milioni di euro fino al 2019, Kovacic sempre più vicino al Barcellona

Vendita Milan a Bee Taechaubol o Richard Lee? A fine maggio la decisione definitiva

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here