Anteprima Inter – Juventus 16 maggio 2015, analisi, probabili formazioni, arbitro e statistiche

Stadio di San SiroQuella di sabato sera non può che essere una grande occasione per l’Inter che si troverà di fronte una Juventus sicuramente scarica sia dal punto di vista atletico che dal punto di vista mentale. La finalissima di Champions League conquistata mercoledì sera al Bernabeu di Madrid potrebbe pesare sul campionato e Mancini & Co. hanno l’obbligo di provarci. Battere la Juventus è sempre una bella soddisfazione per un interista e poi c’è ancora il discorso Europa League, con il sesto posto della Sampdoria più avanti solamente di due lunghezza. Analizziamo il big match della trentaseiesima giornata.

 

TUTTO IL PROGRAMMA DELLA 36ESIMA GIORNATA – Sarà un grande sabato, un sabato decisivo per la Champions e per l’Europa League. Si parte alle 18.00 con il big match tra Inter e Juventus e si continuerà alle 20.45 con la sfida di Genova tra Sampdoria e Lazio.

– Sfide pesanti in ottica secondo posto e in ottica qualificazione all’Europa League, con i neroazzurri che vincendo nell’anticipo delle 18 potrebbero scavalcare, almeno momentaneamente, i doriani impegnati in serata contro i biancocelesti che a loro volta si dovranno giocare il secondo posto.

– La domenica calcistica, invece, avrà inizio alle 12.30 con la trasferta del Milan in casa del Sassuolo e proseguirà alle 15.00 con Atalanta – Genoa, Cagliari – Palermo, Torino – Chievo e Verona – Empoli. Gare che hanno poco da dire rispetto al posticipo tra Roma ed Udinese, con i giallorossi ancora in corsa per il secondo posto.

– La 36esima gi giornata si chiudere lunedì 18 con Fiorentina – Parma alle 19.00 e Napoli – Cesena alle 21.00.

 

IL BIG MATCH DI SABATO: CHE CHANCE PER L’INTER – Battere una Juventus reduce dall’emozione dell’aver conquistato la finalissima in Champions League e lanciare la volata finale all’Europa League. Due fronti, tre partite: il finale di stagione sarà molto importante anche in vista del prossimo campionato.

– A San Siro arriverà una Juventus infarcita di seconde linee, con Allegri intenzionato a dare riposo agli eroi che poche ore fa hanno conquistato la finalissima di Champions League, pareggiando 1-1 al Bernabeu di Madrid. Il campionato è in cassaforte, ora le priorità sono alle finali di Coppa Italia, in programma mercoledì prossimo, e di Champions League, in programma per il 6 giugno.

– E di fronte a una Juventus distratta dai festeggiamenti di mercoledì notte e inevitabilmente scarica dopo lo sforzo tecnico e psicologico, l’Inter ha il dovere di approfittarne per portare a casa una vittoria che nel Derby d’Italia a San Siro manca dal 2 a 0 del 16 aprile 2010 e che rilancerebbe i neroazzurri verso l’Europa League scavalcando, almeno per poche ore, Sampdoria e Genoa.

 

STATISTICHE E… – Una vittoria che manca da troppo tempo. L’Inter, in quel di San Siro, non vince il Derby d’Italia dal 2 a 0 firmato Maicon ed Eto’o del 16 aprile 2010, la stagione dei record con Mourinho in panchina. Una vittoria che manca da cinque anni, troppo.

– Da quella data solo pareggi, 0 a 0 il 3 ottobre del 2010 e 1 a 1 il 14 settembre del 2013, e due sconfitte, entrambe per 2 a 1, il 29 ottobre del 2011 e il 30 marzo del 2013.

– Delusioni tante, gioie poche. L’Inter cerca il riscatto. Anche perché le statistiche, tra Serie A e Coppa Italia, sono favorevoli ai neroazzurri: dei 111 Derby d’Italia giocati al Meazza, sono state 48 le vittorie interiste contro 34 pareggi e 29 sconfitte con 180 gol fatti e 130 subiti.

 

… PROBABILI FORMAZIONI – Derby d’Italia che l’Inter approccia con un centrocampo dimezzato: Hernanes, dopo la grande prova contro la sua ex Lazio, è squalificato mentre Guarin ha finito la stagione per una lesione di primo grado alla coscia destra.

– Probabile che Mancini torni ad affidarsi a Shaqiri alle spalle di Icardi e Palacio, proponendo un centrocampo tutto croato con Kovacic e Brozovic ai lati di Medel, ormai punto cardine della mediana neroazzurra. Difesa con D’Ambrosio e Juan Jesus sulle fasce con Vidic e Ranocchia in mezzo. Tra i pali la sicurezza Handanovic.

– Certezza del turnover, invece, per la Juventus. Max Allegri si affiderà alla coppia Matri – Morata davanti, con Pereyra alle loro spalle. Centrocampo con Marchisio e Vidal in campo al fianco di Sturaro, con Romulo, Barzagli, Ogbonna e Padoin in difesa davanti a Buffon.

 

CHIUDIAMO CON L’ARBITRO – Non resta che chiudere ricordando l’appuntamento: Inter – Juventus scenderanno in campo alle 18.00 di sabato 16 maggio 2015 e la gara sarà diretta da Doveri, con Cariolato e Marzaloni come guardalinee.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Lazio – Inter 1 a 2 Serie A trentacinquesima giornata, che Hernanes!

Crisi Milan confermato Inzaghi, squalifica di 4 giornate a Menez e presto vendita società a Bee Taechaubol

Nuovo stadio Milan zona Fiera, Fondazione Fiera Milano dice sì. Ecco il progetto

Rinnovo Icardi Inter 2,5 milioni di euro fino al 2019, Kovacic sempre più vicino al Barcellona

Vendita Milan a Bee Taechaubol o Richard Lee? A fine maggio la decisione definitiva

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here