Atalanta – Milan 1 a 3 Serie A trentottesima giornata, i rossoneri volano grazie agli ex

BandiereNella serata dell’addio a Filippo Inzaghi il Milan prova a dare un po’ di continuità, ma ormai è troppo tardi. Al 3 a 0 di settimana scorsa contro il Torino fa seguito la vittoria per 3 a 1 contro l’Atalanta. Una vittoria conquistata grazie alla doppietta di Bonaventura e alla rete di Pazzini su rigore. Una vittoria nel segno degli ex, una vittoria che consente a Pippo Inzaghi di superare in classifica la soglia psicologica dei 50 punti, fermandosi a 52. Una vittoria importante, ma arrivata troppo tardi…

 

Tutto pronto per l’ultima gara di questa deludente stagione per il Milan. Tutto pronto e tutto confermato nelle formazioni con Inzaghi che ripropone nuovamente dal 1′ El Shaarawi al fianco di Pazzini ed Honda. Bonaventura viene dirottato a centrocampo con De Jong e Van Ginkel, mentre davanti ad Abbiati troviamo De Sciglio e Bocchetti sulle fasce con Mexes e Paletta in mezzo.

 

Di fronte 4-3-1-2 per Reja con Moralez alle spalle della coppia d’attacco Denis-Gomez. Centrocampo con Cigarini, Grassi e quel Baselli tanto seguito da Galliani nel calciomercato invernale. Davanti a Sportiello spazio per Zappacosta, Benalouane, Masiello e Del Grosso.

 

Inizia su ritmi piuttosto intensi la partita; al 5′ ci prova Bonaventura, ma Sportiello trattiene facilmente. Poco dopo grande chance per l’Atalanta con Baselli che si presenta a tu per tu con Abbiati, ma non è sufficientemente cinico per superarlo.

 

Al 10′ palla filtrante di Bonaventura per El Shaarawi, ma il Faraone non controlla la sfera. Al 17′ ancora Atalanta molto vicina al vantaggio: cross di Zappacosta e colpo di testa di Denis che si spegne sulla traversa prima di finire fuori.

 

L’appuntamento con l’1 a 0 per i bergamaschi è solo rimandato di pochi minuti. E’ il 21′ quando dalla destra Zappacosta crossa e Baselli colpisce di testa. Vantaggio per i padroni di casa, con Abbiati battuto.

 

Al 24′ l’Atalanta cerca subito il raddoppio: Gomez semina scompiglio nella retroguardia rossonera, ma non riesce a concludere. Al 31′ tornano a farsi vedere i rossoneri con un calcio d’angolo di Bonaventura, ma Baselli allontana facilmente.

 

Poi al 36′ arriva il pareggio del Diavolo. Masiello commette fallo su Pazzini e Pinzani fischia il penalty. Dal dischetto si presenta la stessa punta che spiazza l’estremo difensore avversario. 1 a 1.

 

Passano pochi secondi e la grinta rossonera porta all’1 a 2: protagonista sempre Pazzini che prende il palo con la sua conclusione e facilita Bonaventura che può ribadire in rete da ottima posizione. Situazione ribaltata in meno di cento secondi.

 

L’Atalanta accusa il colpo e fatica a reagire. Dopo due minuti di recupero tutti negli spogliatoi. Milan spento, ma molto cinico. Il vantaggio non è meritato, ma Pazzini e Bonaventura sono stati molto bravi a sfruttare le uniche due occasioni da rete.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi e con l’Atalanta subito in cerca del pareggio. E’ il 46′ quando Denis ci prova con il destro, ma non colpisce bene. Al 52′ ci prova ancora Denis di testa, ma anche in questo caso non inquadra la porta.

 

Tra il 66′ e il 68′ primi cambi del match: dentro Scaloni per Baselli tra le fila dei bergamaschi e dentro Poli per El Shaarawi tra i rossoneri. Poco dopo dentro anche D’Alessandro per Zappacosta. E’ una fase del match poco concreta, dove le due squadre faticano a creare pericoli seri.

 

All’80’ però arriva il 3 a 1 del Milan che chiude definitivamente la partita. Doppietta personale di Bonaventura che prima colpisce il palo, poi recupera il pallone e lo ribadisce in rete. 3 a 1 per i rossoneri in quel di Bergamo.

 

Nel finale Inzaghi inserisce qualche giovane della Primavera: dentro Calabria e Di Molfetta per De Sciglio e Bonaventura che riceve un’autentica standing ovation dal pubblico atalantino. Un bel momento per l’ex Atalanta.

 

Al 94′ il signor Pinzani manda tutti negli spogliatoi. Si chiude qui, a Bergamo. Si chiude così, con una vittoria per 3 a 1. Si chiude una stagione deludente, con la speranza che la prossima possa riservare maggiori soddisfazioni ai tifosi rossoneri.

 

Rossoneri che si portano momentaneamente al nono posto, salendo a 52 punti e scavalcando il Torino e appaiando l’Inter che quest’oggi sarà impegnata a San Siro contro l’Empoli.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan – Torino 3 a 0 Serie A trentasettesima giornata, vittoria nel segno di El Shaarawi

Ancelotti al Milan parola di Berlusconi, a breve il divorzio dal Real Madrid

Genoa – Inter 3 a 2 Serie A trentasettesima giornata, gol e spettacoli al Ferraris

Nuovo stadio Milan zona Fiera, Fondazione Fiera Milano dice sì. Ecco il progetto

Rinnovo Icardi Inter 2,5 milioni di euro fino al 2019, Kovacic sempre più vicino al Barcellona

Vendita Milan a Bee Taechaubol o Richard Lee? A fine maggio la decisione definitiva

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here