Perisic e Jovetic all’Inter e c’è una fantasia su Ibrahimovic, tutte le mosse dei neroazzurri

euroCalcisticamente parlando, è un’estate affascinante sul Naviglio milanese. Le due squadre meneghine sono ritornate protagoniste sul mercato e si muovono a fasi alterne, divenendo prima l’una e poi l’altra protagonista. Se era stata l’Inter la prima protagonista, con il colpo Kondogbia, la risposta del Milan nei giorni seguenti aveva portato al trittico Bertolacci, Bacca e Luiz Adriano. Ora sembra nuovamente la volta del club di Thohir con i colpi Perisic e Jovetic. E poi c’è quella fantasia Ibrahimovic che stuzzica entrambi i club.

 

UN COLPO INDIRETTO – Il calciomercato non è solo acquisti; i colpi si fanno anche, e molte volte soprattutto, con i rinnovi. E i tifosi dell’Inter lo sanno bene dopo aver vissuto giorni di fibrillazioni sul futuro di Samir Handanovic.

– L’estremo difensore sloveno, uno dei top player su cui costruire una squadra vittoriosa, ha chiarito la sua situazione: “Siamo molto vicini all’accordo perché io rimanga qui, sono contento di questo”.

– Una vittoria per l’Inter, una richiesta importante di Mancini, un paletto imprescindibile per i tifosi. Nelle prossime settimane saranno diramati i dettagli del rinnovo del n° 1 interista.

 

PERISIC, ALTRO CROATO – Dopo Kovacic e Brozovic, il blocco croato neroazzurro potrebbe aumentare e accogliere Ivan Perisic. Il centrocampista offensivo, ora in forza al Wolfsburg, sarebbe il prossimo colpo dell’Inter di Thohir, ma il suo arrivo sarebbe subordinato alla partenza di Shaqiri.

– La trattativa tra il club di corso Vittorio Emanuele e il club tedesco sembra in fase avanzata: l’Inter è passata da un prestito con obbligo di riscatto a un acquisto immediato, per un controvalore totale di 20 milioni di euro.

– Una cifra monstre per il club della Volkswagen che supera di molto l’ultima grande cessione: Mandzukic al Bayern Monaco per 13 milioni di euro.

 

PERISIC ESCLUDE JOVETIC? – Che l’attacco sia il reparto dove l’Inter ha più bisogno di rinforzi è innegabile. Almeno dal punto di vista numerico visto che i soli Palacio e Icardi non possono reggere una stagione intera. Certo, la rosa interista al momento vanta molti trequartisti e centrocampisti offensivi come Kovacic, Guarin, Hernanes e Shaqiri; ma almeno due di questi dovranno partire.

– Con l’imminente arrivo di Perisic sono in molti a chiedersi se il croato escluderà Jovetic. Dal punto di vista tattico i due sono simili, ma diversi. Più centrocampista di inserimento il croato, più seconda punta tutta classe e fantasia l’ex Fiorentina.

– La dirigenza interista sembra aver deciso di puntare forte sull’ex Wolfsburg; non tanto per l’età, Perisic è classe ’89 al pari di Jovetic, quanto piuttosto per l’integrità fisica. Il croato assicura prestanza e stabilità maggiore.

– Insomma, su Jovetic Ausilio resta vigile, ma il montenegrino arriverà solo se ci saranno condizioni favorevoli. Potrebbe essere la ciliegina sulla torta, il colpo da regalare ai tifosi.

 

VENDERE SHAQIRI – Perisic e Jovetic a parte, il primo obiettivo di Ausilio in questi giorni è quello di vendere Xherdan Shaqiri. Due le squadre interessate allo svizzero arrivato in Italia lo scorso gennaio: Stoke City e Schalke 04.

– Il club inglese, pronto a mettere sul piatto più di 15 milioni di euro, si sarebbe stancato di attendere la risposta dello svizzero, ritirando l’offerta e concentrandosi su nuovi obiettivi, come Glen Johnson ex del Liverpool.

– Discorso diverso per lo Schalke 04; destinazione più gradita dallo svizzero che la Bundesliga la conosce bene avendo giocato nel Bayern Monaco. La dirigenza interista aspetta un offerta.

 

CHIUDIAMO CON UNA FANTASIA CHE STUZZICA… – Va bene tornare protagonisti sul mercato, ma qui si tratta di pura fantasia (o follia). Riportare Zlatan Ibrahimovic a Milano è operazione difficile per tutti, Inter o Milan.

– Perché Zlatan fa innamorare, ma non si innamora. Perché Zlatan non si sposta, se non con un ritorno economico. Perché Zlatan, sì, anche lui, qualche acciacco fisico con i suoi 34 anni ce l’ha e nell’ultima stagione al Psg è emerso.

– Qui non si parla di cartellino visto che lo svedese potrebbe anche liberarsi a zero dai parigini, ma si parla solo di ingaggio. Emolumento alto, straordinariamente fuori dai limiti che i due club milanesi si sono dati. Si va oltre il doppio di quell’ipotetico limite fissato a 4,5 milioni di euro netti. C’è chi parla di un’idea rossonera di un triennale a 7 milioni netti. Troppo pochi per Zlatan, basta conoscerlo.

– Qui non si tratta di spalmare l’ingaggio, si tratta di pagare un ingaggio. Non si parla di obiettivo, si parla di fantasia, una fantasia che stuzzica un po’ tutti.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Bacca e Luiz Adriano al Milan, il Diavolo della prossima stagione prende forma

Calciomercato Inter e Milan, parliamo di Miranda, Kondogbia e Montoya, ma anche di Bacca, Bertolacci e tutti i nuovi colpi: Jovetic, José Mauri, Cuadrado, Luiz Adriano e Ibrahimovic

Mihajlovic nuovo allenatore Milan, pronti Jackson Martinez, Ibrahimovic e Boateng

Calciomercato Inter: Kovacic al Liverpool, Montoya e Benatia per la difesa

Jackson Martinez al Milan per 35 milioni di euro, ecco il primo colpo dell’estate di calciomercato

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here