Kovacic al Real Madrid, nelle prossime ore l’ufficialità del trasferimento

CalciomercatoPromesse. Speranze. Nulla di più. Finisce così l’avventura di Mateo Kovacic con l’Inter. Una trattativa lampo, che verrà formalizzata nelle prossime ore, l’ha portato a Madrid, sponde Real. Benitez e Florentino Perez hanno creduto in lui, Mancini e l’Inter hanno identificato il giovane croato come il sacrificio di lusso per rientrare dai finanziamenti fatti in sede di calciomercato. I tifosi lo salutano commossi. Resta l’amaro in bocca, più per quello che avrebbe potuto esprimere piuttosto che per quello che ha espresso.

 

UNA TRATTATIVA LAMPO – Sono da poco passate le 13 quando sui giornali italiani rimbalza una notizia che in Spagna circola dalla mattinata di ieri. Kovacic al Real Madrid non è una boutade ferragostana, è cosa seria, è trattativa avviata, è un affare praticamente concluso.

– Il Real non ha certo lesinato a usare mezzi monetari per convincere l’Inter e la società neroazzurra non ha potuto certo sedersi al tavolo con l’intenzione di puntare al rialzo. 35 milioni di euro più bonus sono cifra importante, sono praticamente pari alla cifra sborsata per Kondogbia.

 

“IL NUOVO CAPRICCIO DEL REAL MADRID” – Vedendo le cifre dell’affare vien da dire che il titolo, sicuramente molto eloquente e polemico, usato dal quotidiano catalano Marca sia più che azzeccato.

– Mateo Kovacic può essere definito, in virtù dei 35 milioni di euro più bonus spesi, “il nuovo capriccio del Real Madrid”.

– Perché un Kovacic acquistato, oggi, a 20 milioni è affare interessante, in prospettiva, su cui lavorare e su cui puntare; ma un Kovacic acquistato, oggi, a 35 milioni di euro più bonus è un voler esagerare, un voler collezionare figurine, un voler assecondare un’idea del tecnico, Rafa Benitez, che trova poco fondamento visto la rosa che l’ex Napoli ha a disposizione a centrocampo.

 

AD APPIANO SALUTANO COMMOSSI, MA RINGRAZIANO – Il saluto per l’addio, la commozione per il doverlo rivedere con un’altra maglia, la speranza chiusa che potesse diventare un campione con la casacca neroazzurra. L’amaro in bocca viene più per quello che avrebbe potuto esprimere piuttosto che per quello che ha espresso.

– Ecco perché ad Appiano lo salutano commossi, ma ringraziano il Real Madrid che ha messo sul piatto un’offerta folle, un’offerta irrinunciabile, un’offerta fin troppo appetitosa per la dirigenza neroazzurra. Thohir è stato subito d’accordo: Mateo è il sacrificato per finanziare almeno una parte della campagna acquisti interista.

 

UN’AFFASCINANTE DELUSIONE… – Stramaccioni, Mazzarri, Mancini. Sono passati tre allenatori, tre differenti filosofie di gioco, tre stagioni diverse. Ogni volta si ripeteva che Kovacic sarebbe esploso, che sarebbe stato messo al centro del nuovo progetto tecnico-tattico, che sarebbe diventato il faro del centrocampo interista.

– Ogni volta; esattamente come quest’estate quando si è parlato di lui come giocatore chiave del centrocampo di Mancini; il perno davanti alla difesa con Kondogbia e Brozovic ai lati, però magari anche come attaccante esterno o, perché no, come trequartista. Incertezza, tanta; concretezza, poca.

– L’avventura di Kovacic con la casacca interista si chiude con i se e con i ma, con la speranza e le promesse. 97 presenze in due anni e mezzo non sono poche, ma troppe volte Mateo ha dato l’impressione di non riuscire ad essere decisivo, di soffrire la concorrenza e di far fatica a caricarsi sulle spalle una squadra intera.

– Classe ne ha molta, tecnica anche. Ma in Italia gli si chiedeva anche corsa, sacrificio e personalità. Ad Appiano non la avuta; Benitez e Florentino Perez sperano che la possa avere al Santiago Bernabeu.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Anteprima Milan Perugia Coppa Italia terzo turno preliminare 17 agosto 2015 San Siro, analisi e precedenti

Amichevoli Inter e Milan, è crisi a Milano? Calciomercato tra Perisic, Romagnoli e Ibrahimovic

Vendita Milan Mr Bee Taechaubol Berlusconi, siglato il preliminare accordo entro il 30 settembre 2015, tutte le cifre e i dettagli

Jovetic all’Inter per 15 milioni di euro, contratto fino al 2019

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here