Inter – Milan 1 a 0 Serie A terza giornata, decide un gran mancino di Guarin

Stadio di San SiroIl derby delle speranze e delle conferme lo vince l’Inter. Sono i neroazzurri la squadra più pronta, più capace di interpretare partite importanti e delicate come quella di questa sera. E’ Mancini a vincere il confronto con Mihajlovic che paga ancora l’inesperienza tattica e la scelta sbagliata di formazione con De Jong lasciato in panchina e Bonaventura dirottato sulla mediana, senza dimenticare l’inspiegabile cambio di Bacca a metà secondo tempo. Neroazzurri che si candidano per lo scudetto, rossoneri che passeranno una settimana circondati da critiche e commenti. E sabato sera c’è il Palermo.

 

Altre scelte discutibili di Mihajlovic che dopo aver schierato Suso e Nocerino contro l’Empoli, decide di lasciare fuori De Jong e inserire Montolivo in cabina di regia con l’esordio di Kucka e il dirottamento di Bonaventura come mezz’ali. Davanti Honda dietro a Bacca e Luiz Adriano. Tra i pali Diego Lopez, mentre in difesa dentro Abate e De Sciglio sulle fasce con Zapata e Romagnoli.

 

Di fronte 4-3-3 tutto confermato per Mancini con Jovetic e Perisic ai lati di Icardi e Felipe Melo, Brozovic e Kondogbia in mezzo al campo. Il posto lasciato libero da Miranda viene preso da Medel che farà coppia centrale con Murillo con Santon e Juan Jesus ai lati. Tra i pali Handanovic.

 

Milan subito aggressivo e pericoloso con Luiz Adriano che al 3′ sfiora il vantaggio presentandosi a tu per tu con Handanovic, ma calciando addosso all’estremo difensore sloveno. Al 7′ altra grande chance per il brasiliano ex Shaktar: assist di Bacca e conclusione in curva da ottima posizione.

 

Al 13′ ancora rossoneri che insistono: Abate entra in area dalla destra e crossa per Luiz Adriano, ma Medel allontana. Al 16′ altro passaggio illuminante per Luiz Adriano che, anche questa volta, si fa recuperare da Juan Jesus.

 

Al 21′ primo ammonito del match: fallo tattico di Abate che ferma la ripartenza di Jovetic; Rocchi non ha dubbi: giallo per lui.

 

Al 25′ prima occasione per l’Inter: Jovetic apre bene per Guarin, ma il colombiano si fa fermare in extremis da De Sciglio. Ottimo intervento per il laterale rossonero che si rifugia in corner. Al 29′ è lo stesso italiano a proporsi nella metà campo avversaria con un tiro dai venticinque metri che termina a lato.

 

Al 38′ si accende Jovetic: sinistro dai ventidue metri che si spegne di poco alla sinistra di Diego Lopez. Al 44′ si fa vedere anche Icardi, ma Romagnoli riesce a mettere in corner.

 

Quaranta secondi dopo il 45′ arriva la chance più importante del primo tempo: Jovetic prende palla sulla tre quarti e inventa per Icardi che, tutto solo davanti a Diego Lopez, si fa murare.

 

Non c’è più tempo: Rocchi manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0. Primo tempo che ha regalato emozioni soprattutto nei primi e negli ultimi minuti. Rossoneri pericolosi con Luiz Adriano e interisti con Jovetic e Icardi, ma Handanovic da una parte e Diego Lopez dall’altra hanno lasciato le porte inviolate.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi in campo e con un rischio per il Diavolo: al 49′ Diego Lopez ritarda e sbaglia il rinvio e favorisce Jovetic che dal limite si fa murare da Zapata. Il Diavolo risponde con Montolivo: tiro potente dal limite dell’area, ma la palla termina a lato.

 

Al 52′ ancora conclusione di Montolivo e deviazione che rischia di favorire Honda, ma il brasiliano non ci arriva. Risposta neroazzurra al 55′: cross di Perisic e Guarin supera De Sciglio e Zapata; palla sulla traversa.

 

Al 57′ Guarin trova la rete del vantaggio: buon disimpegno della retroguardia e palla per il colombiano che si accentra e scaglia un potente mancino su cui Diego Lopez non può nulla. 1 a 0.

 

Al 60′ Mihajlovic sorprende tutti: fuori Bacca, molto attivo e presente nelle azioni offensive rossonere, e dentro Balotelli. Scelta difficile da capire visto che tra Bacca e Luiz Adriano è stato sicuramente il primo a fare la prestazione migliore.

 

Al 63′ brutto intervento da dietro di Felipe Melo su Balotelli: si prende il giallo, ma ha rischiato qualcosa di più. Passano sessanta secondi e si rinnova il contatto tra i due: questa volta Rocchi fischia il fallo per l’Inter, ma non si accorge del calcio che il centrocampista ex Juventus rifila a Balotelli in caduta.

 

La partita si accende: al 65′ ammonito Kucka che entra in ritardo su Juan Jesus. Il laterale brasiliano è costretto a lasciare il campo: esordio per Telles. Pochi secondi dopo rischio per Kucka a cui viene abbonato il secondo giallo.

 

Al 71′ Icardi sfiora il raddoppio: colpo di testa ravvicinato dopo un bello scambio tra Jovetic e Santon. Pochi secondi dopo doppio cambio: dentro Poli per Kucka nel Milan e Palacio per Jovetic nei neroazzurri. Al 74′ ci prova Balotelli, ma Santon è bravo a chiudere in corner.

 

Al 77′ grande staffilata da fermo di Balotelli che lambisce il palo alla destra di Handanovic: che chance per Super Mario. All’80’ Mihajlovic cerca il tutto per tutto inserendo Cerci per Honda.

 

All’81’ ancora pericoloso Balotelli, sempre su punizione: Handanovic si tuffa e riesce a respingere una palla insidiosa che gli ha rimbalzato davanti.

 

Nei cinque minuti di recupero il Milan cerca di farsi vedere, ma non riesce a costruire nessuna azione che possa impensierire l’Inter e la retroguardia neroazzurra.

 

E’ l’Inter ad avere la meglio: decisiva la rete di Guarin al 57′. Mancini può esultare visto che i neroazzurri salgono a 9 punti e si portano in testa alla classifica. Mihajlovic ha ancora da lavorare, il Milan resta fermo a quota 3.

 

La prossima giornata incroci insidiosi per le due milanesi con i rossoneri impegnati a San Siro contro il Palermo sabato alle 20.45 e l’Inter in trasferta a Verona contro il Chievo nel match delle 12.30.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – per le vostre segnalazioni e foto circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– il nostro staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

PUBBLICITA’ A PARTIRE DA 10 EURO  – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, ad eventi, mostre o spettacoli, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie.

 

Leggi anche:

Anteprima Inter – Milan derby Serie A 13 settembre 2015, formazioni, curiosità, precedenti e arbitro

Italia – Bulgaria 1 a 0 Qualificazioni Europei Francia 2016, decide De Rossi su rigore

Italia – Malta 1 a 0 Qualificazioni Europei Francia 2016, Pellé regala una vittoria fondamentale

Chiusura calciomercato Inter e Milan, ecco gli ultimi colpi

Balotelli torna al Milan, prestito gratuito dal Liverpool, Galliani e Mihajlovic d’accordo

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here