Inter – Sassuolo 0 a 1 Serie A diciannovesima giornata, decide il rigore di Berardi

Grandi parate di Handanovic e Consigli, ma nel finale decide il rigore di Berardi

interUna partita che sembrava essere decisa solamente dalle grandi parate di Handanovic e Consigli, ma che regala una fine da incubo per l’Inter costretta al calcio di rigore al 94′ con rete di Berardi per fallo di Miranda su Defrel. Seconda sconfitta casalinga consecutiva per i neroazzurri che rimangono a quota 39 punti, non guadagnando punti sulla Fiorentina, ma rischiando di perdere il vantaggio accumulato nei confronti di Napoli, che vincendo salirebbe a 40 punti, e Juventus, che battendo la Sampdoria si porterebbe al pari dei neroazzurri.
Tutto confermato tra le fila neroazzurre con Ljajic e Perisic ai lati di Icardi e una nuova panchina per Jovetic. Mediana con Brozovic, Medel e Kondogbia, mentre in difesa davanti ad Handanovic dentro D’Ambrosio, Miranda, Murillo e Nagatomo.
Di fronte modulo speculare per Di Francesco che si affida a Berardi, Falcinelli e Sansone. Centrocampo con Missiroli, Magnanelli e l’ex Duncan, mentre davanti a Consigli dentro Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi e Peluso.
Al 4′ prima chance per l’Inter con Icardi che ruba il tempo ad Acerbi e calcia a rete, ma colpisce male la sfera e manda a lato. Pochi secondi dopo nuova occasione per i padroni di casa con Ljajic che manca la porta dall’interno dell’area di rigore.
Al 12′ si fa vedere il Sassuolo con una punizione di Sansone per fallo di Miranda su Missiroli; Handanovic vola e mantiene inviolata la propria porta. Al 19′ si fa vedere l’Inter con Ljajic che colpisce ancora malamente e non impensierisce Consigli.
Al 21′ doppio miracolo di Handanovic che si dimostra ancora una volta fondamentale per questa squadra; lo sloveno si oppone a Missiroli prima e al tentativo di autorete di D’Ambrosio poi. Al 26′ nuova punizione per il Sassuolo provocata da Miranda: ci prova Sansone, ma Handanovic si oppone ancora.
Al 34′ primo cartellino del match, Doveri lo estrae a Murillo che commette fallo su Falcinelli. Al 43′ ultima chance per i neroazzurri in questo primo tempo: Ljajic conclude a giro, ma Consigli è bravissimo ad opporsi.
Su questa bella parata dell’ex Atalanta, va in archivio il primo tempo sullo 0 a 0. Decisivi i due portieri, con Handanovic autore di tre miracoli. E’ una bella partita a San Siro.
La ripresa inizia senza cambi; al 51′ buon duetto tra Icardi e Ljajic con la sfera che finisce a Brozovic, ma il Sassuolo riesce a deviare in corner. Al 57′ verticalizzazione improvvisa di Duncan per Falcinelli, ma Handanovic esce bene e blocca tutto.
Al 62′ grande chance per l’Inter con Ljajic che impegna Consigli, molto reattivo sulla conclusione ravvicinata dell’ex Fiorentina. Due minuti dopo primo cambio per i neroazzurri: dentro Palacio per Perisic. Al 67′ ammonito Cannavaro per fallo su Ljajic, sempre molto nel vivo del gioco.
Al 71′ cambia anche Di Francesco con Defrel per Falcinelli e lo stesso attaccante si mette in luce pochi istanti dopo, ma viene fermato da Miranda. Al 77′ altro errore di Ljajic che fallisce nuovamente l’appuntamento con il gol, salvando nuovamente il Sassuolo.
All’80’ altro miracolo di Handanovic che mantiene la porta inviolata compiendo un grande salvataggio su Floro Flores. All’82’ ammonito Magnanelli e doppio cambio: dentro Biondini per Duncan nel Sassuolo e Jovetic per Brozovic nell’Inter.
Negli ultimi minuti le due squadre si mostrano stanche e affaticate, i ritmi calano, ma le emozioni on finiscono e, proprio quando la partita era avviata al triplo fischio, ecco un errore di Murillo che porta Miranda al fallo da rigore su Defrel. Giallo per il brasiliano e chance dal dischetto per Berardi: rete del Sassuolo che espugna San Siro.
Inter che rimane così a quota 39 punti concedendo la possibilità al Napoli, battendo il Frosinone, di portarsi in vetta alla classifica e vincere il titolo di campione d’inverno.
Neroazzurri che torneranno in campo sabato prossimo alle 15.00 a Bergamo nella sfida contro l’Atalanta.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here