Milan – Carpi 2 a 1 Quarti di finale Coppa Italia, gara decisa da Bacca e Niang

Un primo tempo giocato con velocità e grinta, una ripresa iniziata con il gol del Carpi. Vittoria fondamentale per il Diavolo che si trova così in Semifinale

Stadio di San SiroUna partita che restituisce una certezza: la squadra è con Mihajlovic. La risposta data nel primo tempo è di quelle importanti; 45 minuti giocati con grinta e velocità, con la voglia di indirizzare subito la partita. E così è avvenuto, con le reti di Bacca e Niang a suggellare il tabellino sul 2 a 0. Nella ripresa qualche disattenzione e i soliti rischi hanno concesso il gol del 2 a 1 al Carpi che ha poi cercato il pareggio, ma più con il carattere che con l’organizzazione e la tattica. Il finale sorride al Milan che supera i Quarti e accede direttamente alle Semifinali dove incontrerà la vincente tra Spezia ed Alessandria. La panchina di Mihajlovic è salva.
Partita molto delicata per Mihajlovic che contro il Carpi, a San Siro, si gioca la stagione e il futuro sulla panchina rossonera. Sinisa si affida al 4-4-2 con Niang e Bacca in avanti e Honda, Montolivo, Kucka e Bonaventura in mezzo al campo. In difesa spazio a De Sciglio e Antonelli sulle fasce con Zapata e Romagnoli in mezzo. Tra i pali torna Abbiati.
Non regala un grande inizio il match; i rossoneri entrano subito nel gioco, ma sono poco precisi quando imbastiscono azioni offensive. Al 7’ prima chance con colpo di testa di Zapata sugli sviluppi del corner, ma la palla termina a lato.
Al 13’ ci prova Honda su punizione, ma Brkic vola e devia la sfera. E’ il preludio a quanto accade pochi secondi dopo con una perfetta verticalizzazione di Montolivo che trova Honda prima e Bacca poi; il colombiano supera l’estremo difensore e sigla il vantaggio con una rabona. Una rete fondamentale per i rossoneri.
Al 18’ bella percussione centrale di Kucka che entra in area, non serve Bacca che era in fuorigioco e prova la conclusione. Brkic si salva in tuffo. Al 20’ primo ammonito del match: cartellino per Niang che allarga il gomito su Gagliolo. Poco dopo ammonizione anche per Lollo.
Al 25’ punizione di Bonaventura e colpo di testa di Zapata che non ha avuto la forza di colpire bene il pallone. Al 28’ grande contropiede del Diavolo con Bacca che serve in mezzo Niang che, con freddezza, stoppa e nello stretto supera Brkic con il mancino. 2 a 0 e partita che si mette nella giusta direzione.
Il Carpi non riesce a reagire, ci prova solamente al 44’ con Pasciuti sugli sviluppi di un corner, ma Abbiati blocca agevolmente. E’ questa l’ultima occasione di un primo tempo che ha visto il Milan essere finalmente veloce e cinico. 2 a 0 al 45’ e match che sembra essere sui binari giusti.
La ripresa si apre con l’ammonizione a Gabriel Silva che dopo pochi secondi trattiene Honda impedendogli la ripartenza. Al 48’ bella percussione centrale di Lasagna e conclusione potente, ma centrale; Abbiati blocca bene.
Al 50’ incredibile disattenzione del Milan che regala un clamoroso contropiede a Lasagna con si fa 70 metri di campo palla al piede e serve in mezzo Mancosu che non può far altro che accorciare. 2 a 1 a San Siro e match che si riapre.
Al 57’ Mihajlovic decide che è arrivato il momento del primo cambio: come sabato contro la Roma, fuori Niang e dentro Boateng. Al 60’ ci prova Pasciuti dai venticinque metri, ma Abbiati si distende e para agevolmente.
Pronta la risposta del Diavolo con Kucka che entra in area dalla destra e va al tiro invece che servire Bacca in mezzo; il colombiano non la prende bene e scalcia il palo. Al 65’ entrata dura di Boateng su Gagliolo e cartellino giallo per lui.
Al 67’ grande chance per il Carpi con Lasagna che eccede di egoismo e va al tiro con il mancino invece che servire Mancosu o Crimi. Palla sopra la traversa e rossoneri che si salvano. Al 69’ ancora Kucka pericoloso con un tiro-cross che Brkic mette in corner.
Al 70’ secondo cambio per mister Mihajlovic con Bertolacci che prende il posto di un ottimo Kucka, sempre grintoso e nel vivo del gioco. Al 74’ ci prova ancora Lasagna, questa volta su suggerimento di Mancosu, ma Abbiati blocca in due tempi.
Al 77’ ammonito anche Montolivo che ferma Gabriel Silva nella propria metà campo. All’81’ bella punizione da fermo di Bonaventura che termina a lato non di molto. Un minuto dopo bella corsa di Antonelli che entra in velocità nell’area di rigore e serve in mezzo Honda il cui tiro viene stoppato in corner.
All’85’ episodio dubbio nell’area del Carpi con Bacca che va via in velocità a Romagnoli, ma poi finisce a terra. Calvarese non ha dubbi e lascia correre, ma l’occasione merita il replay.
Dopo tre minuti di recupero Calvarese fischia la fine del match. Rossoneri che escono da San Siro con una vittoria, grazie alle reti di Bacca e Niang nel primo tempo. Nella ripresa qualche rischio e l’incapacità di chiudere definitivamente la gara.
Rossoneri che torneranno in campo nel posticipo di domenica sera, sempre a San Siro, contro la Fiorentina. La Coppa Italia torna il 26 e 27 gennaio per l’andata delle Semifinali.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here