Palermo – Milan 0 a 2 Serie A ventitreesima giornata, decidono Bacca e Niang

Altra gioia per Mihajlovic che batte il Palermo grazie a Bacca e Niang

BandiereDopo il derby serviva dare continuità e Mihajlovic è riuscito nell’impresa. 2 a 0 a Palermo con un primo tempo giocato su ritmi davvero alti ed intensi e gara chiusa grazie alle reti di Bacca e Niang. Più complessa la gestione della palla nella ripresa, ma i rosanero sono risultati troppo evanescenti in fase di costruzione. Rossoneri che tengono il passo di Roma, Inter e Fiorentina e che si apprestano ad affrontare l’Udinese domenica alle 15.00.
Tutto confermato per Mihajlovic che dà fiducia alla formazione che tre giorni fa ha battuto l’Inter nel derby. Davanti dentro Niang e Bacca con Bonaventura, Kucka, Montolivo ed Honda in mezzo. In difesa, davanti a Donnarumma, spazio per Abate, Zapata, Romagnoli ed Antonelli.
Di fronte 4-3-3 per il Palermo con Quaison e Vazquez a ruotare attorno all’ex Gilardino, con Chochev, Jajalo e Hiljemark in mezzo. Davanti a Sorrentino spazio per Struna, Goldaniga, Gonzalez e Lazaar.
Rossoneri che partono subito con ritmo alto; al 3′ ci prova Niang, ma la sua conclusione viene respinta da Sorrentino. Al 5′ ancora rossoneri in avanti con la conclusione di Montolivo, respinta anche in questo caso dall’estremo difensore rosanero.
Al 10′ prima chance per i rosanero con Hiljemark, ma il pallone termina tra i guantoni di Sorrentino. Al 17′ ancora Milan con Bonaventura, ma Sorrentino blocca tutto.
È il preludio a quanto accade al 19′ quando Abate crossa bene dalla destra per Bacca che, tutto solo davanti a Sorrentino, non può fallire. 1 a 0 del Milan al Renzo Barbera e match ben avviato.
Il Palermo sembra accusare il colpo e la partita entra in una fase di stanca, risvegliata solo dalla follia di Goldaniga che, tutto solo nella propria area, colpisce il pallone con il braccio regalando un rigore al Milan. Lite tra Bacca e Niang sul dischetto, vinta dal secondo che si incarica del rigore e trasforma. 2 a 0 e gara in cassaforte.
Al 39′ si risveglia il Palermo: cross dalla sinistra di Quaison e colpo di testa ravvicinato di Gilardino che manda a lato da ottima posizione. Poco dopo ci prova Jajalo al volo, ma la conclusione non è precisa.
Al 42′ protesta il Milan per un possibile fallo da rigore di Struna su Bonaventura; l’intervento sembrava esserci, ma Mazzoleni decide di lasciar correre. È l’ultima occasione di un primo tempo che ha visto il Diavolo vivo e dinamico.
La ripresa si apre con un doppio cambio per il Palermo: dentro Morganella e Trajkovski per Struna e Quaison. Al 50′ ammonito Jajalo, poi al 51′ occasione per Kucka che viene pescato in area da Bacca, ma non impatta bene la sfera. Al 55′ primo cambio per Mihajlovic che inserisce Bertolacci per Montolivo.
Al 58′ terzo ed ultimo cambio per il Palermo con Djurdjevic per Gilardino; poi al 64′ rosanero pericolosi con Trajkovski che calcia da dentro l’area di rigore, ma non inquadra la porta. Al 65′ colpo di testa di Chochev, ma Donnarumma blocca bene.
È un Milan decisamente calato in questa ripresa, con il Palermo che minuto dopo minuto sta acquisendo fiducia. Al 74′ Vazquez sfonda nell’area e ci prova con il sinistro, ma la sua conclusione viene respinta. Un minuto dopo dentro Balotelli per Niang.
Al 78′ prima occasione per Balotelli che dalla distanza conclude di potenza e manda alto di un soffio. All’85’ dentro anche Poli al posto di Bacca, decisamente in calo nella ripresa.
Nei tre minuti di recupero non succede altro, il Milan riesce a espugnare un campo storicamente ostico come il Renzo Barbera grazie alle reti di Bacca e Niang. Milan che sale a 39 e tiene il passo di Roma, ora a 41, Inter, salita a 44 e Fiorentina a 45.
Milan di nuovo in campo domenica alle 15.00 contro l’Udinese a San Siro.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here