Milan – Alessandria 5 a 0 Coppa Italia semifinale di ritorno, i rossoneri approdano in Finale

Grazie alla doppietta del ritrovato Menez e di Romagnoli e al gol nel finale di Balotelli, Mihajlovic conquista la finale di Coppa Italia

BandiereTutto è andato come previsto. Nonostante qualche apprensione di troppo per la veemenza con cui l’Alessandria ha iniziato il match, il Milan è riuscito a superare la pratica semifinale allargando il punteggio dell’andata. 5 a 0 il finale a San Siro con le doppiette di Menez e Romagnoli e la rete all’88’ di Balotelli. Molto positiva la prova del francese, meno bella la prestazione di Balotelli, decisamente insufficiente e mai nel vivo del gioco. Milan che approda in finale di Coppa Italia.
Per la gara di ritorno contro l’Alessandria, Mihajlovic cambia completamente l’attacco affidandosi a Balotelli e Menez. A centrocampo confermatissimi Honda e Bonaventura sulle fasce con Kucka e Poli in mezzo. Davanti ad Abbiati spazio per De Sciglio, Zapata, Romagnoli ed Antonelli.
Dopo poco meno di due minuti primo sussulto dell’Alessandria che costringe Abbiati ad un dribbling rischioso nella propria area di rigore prima di spazzare.
Al 6’ grande chance per il Milan con Kucka che si libera molto bene al limite dell’area e serve un rigore in movimento per Honda che, incredibilmente, calcia alto a porta vuota. Si dispera Mihajlovic in panchina.
All’8’ Alessandria che reclama un calcio di rigore per un’uscita un po’ avventurosa dell’estremo difensore rossonero, ma l’arbitro lascia proseguire tra le proteste dei tifosi ospiti. Che rischio per il Diavolo. Piemontesi che sembrano intenzionati a fare una grande prestazione non avendo niente da perdere.
Alessandria che al 10’ si presenta ancora una volta davanti ad Abbiati con Celjak, ma il direttore di gara ferma tutto per fuorigioco. Molto attivo Marras sulla fascia di destra, fino ad ora assolutamente incontenibile per Antonelli.
Continua capovolgimenti di fronte in questo inizio. Al 12’ ci prova Honda dalla destra, ma il suo passaggio in mezzo per Balotelli viene intercettato dalla retroguardia avversaria. Passano due minuti e arriva la prima conclusione di Menez, parata in due tempi di Vannucchi.
Al 20’ Milan in vantaggio con una bella combinazione a tre tra Balotelli, Honda e Menez che entra in area dalla destra e supera Vannucchi con un bel destro. Festeggia così il ritorno in campo il francese. Vedremo ora se l’Alessandria sarà in grado di reagire o accuserà il colpo.
Al 24’ il Diavolo raddoppia grazie a Romagnoli che deposita in rete da due passi sugli sviluppi di un corner. Ora la gara sembra sufficientemente incanalata.
L’Alessandria accusa il colpo e non riesce più ad uscire dalla propria metà campo. Al 39’ arriva anche il tris di Menez che sfrutta al meglio un bel duetto tra Honda e Poli e deposita in rete da posizione ravvicinata. Doppietta per il francese.
Non c’è recupero; al 45’ Guida manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 3 a 0. Ha iniziato bene l’Alessandria spaventando in un paio di occasioni i rossoneri che si sono ripresi e hanno dominato in lungo e in largo la prima frazione di gioco, siglando tre reti con Menez, doppietta, e Romagnoli.
Nella ripresa subito un cambio per Mihajlovic che lancia José Mauri al posto di Kucka. Nella ripresa i ritmi sono sicuramente più lenti; al 55’ secondo cambio per i rossoneri che inseriscono Boateng al posto di Bonaventura, applaudito da San Siro.
Al 61’ arriva la prima occasione del secondo tempo ed è per l’Alessandria con Fischnaller che colpisce di testa e lambisce il palo alla destra di Abbiati. Pochi secondi dopo primo cambio anche per Gregucci che inserisce Marconi al posto di Iocolano.
Al 69’ Balotelli si fa vedere per la prima volta su punizione, dalla sua zolla, ma la conclusione termina ampiamente sopra la traversa. Passa un minuto e l’Alessandria va vicinissima al vantaggio con un bel colpo di testa di Marconi che si spegne di pochissimo a lato.
Al 75’ terza ed ultima sostituzione per Mihajlovic che richiama in panchina il positivo Menez e dentro Bacca che farà coppia con Balotelli in questo finale di match. Un minuto dopo rischio per i rossoneri con De Sciglio che salva tutto sulla linea. Al 78’ ci prova anche Marras con l’interno mancino, ma la palla termina a lato.
All’81’ arriva la doppietta anche per Romagnoli che, in fotocopia con il suo primo gol, cala un poker confermato dalla tecnologia gol-non gol. Nel finale c’è tempo anche per la rete di Balotelli che, servito in profondità, si presenta a tu per tu del portiere dell’Alessandria e non sbaglia.
Non c’è recupero; finisce 5 a 0 a San Siro, con il Milan che mostra integrità fisica e mentale e l’Alessandria che mostra impegno e voglia di limitare i danni. Il Milan è in finale e domani sera conoscerà l’avversario tra Inter e la favoritissima Juventus.
Rossoneri che torneranno in campo domenica pomeriggio alle ore 15.00 quando incontreranno a Reggio Emilia il Sassuolo di Di Francesco.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here