Trofeo Tim 2016 Milan, Sassuolo e Celta Vigo: vince il Celta Vigo, brutta figura per il Milan

Rossoneri che vincono ai rigori con il Celta Vigo e perdono malamente con il Sassuolo: Galliani scuro in volto

Trofeo-Tim-2016Il Trofeo Tim è del Celta Vigo che chiude a 4 punti in virtù della sconfitta ai rigori contro il Milan e della vittoria nei 45′ contro il Sassuolo che si ferma a 3 punti per aver battuto il Milan, terzo ed ultimo in classifica con i soli 2 punti conquistati nella vittoria ai rigori sul Celta Vigo. Milan che recrimina per la sconfitta contro il Sassuolo: in vantaggio per 2 a 0 dopo dieci minuti, gli uomini di Montella si fanno prima raggiungere e poi superare a causa di un vistoso errore di Vergara. Galliani, in tribuna, non ci sta.
MILAN – CELTA VIGO – Formazione quasi titolare per Montella che si affida a Bacca e Niang davanti, con Honda, Bonaventura, Montolivo e Poli sulla mediana. In difesa, davanti a Diego Lopez, spazio per Abate, Paletta, Antonelli e Calabria.
– Il Milan inizia piuttosto bene e al 10′ Bacca avrebbe l’occasione per sbloccare il match, ma a tu per tu con Roncaglia si fa fermare e fallisce un’ottima chance. Poco dopo ci prova anche Poli, ma la sua conclusione sul traversone di Calabria termina ampiamente a lato.
– Al 21′ altra rete sbagliata da Bacca che si divora una rete a tu per tu con Alvarez; l’estremo difensore spagnolo devia sottomisura il tiro del colombiano.
– Al 30′ ancora Milan vicinissimo al vantaggio con Calabria: il giovanissimo terzino stoppa di petto e calcia al volo con il mancino, ma la sfera lambisce la traversa, con Alvarez assolutamente battuto. Passano tre minuti e ci prova Paletta: traversa piena per l’ex difensore del Parma.
– Al 40′ prima chance per il Celta Vigo e rete annullata per fuorigioco: giusta la segnalazione della terna arbitrale.
– Ai rigori parte male il Celta Vigo che sbaglia i primi due penalty con Aspas e Wass; i rossoneri sprecano la chance della vittoria con Honda, ma al quinto rigore Bonaventura regala i 2 punti al Milan.

CELTA VIGO – SASSUOLO
– Esordio anche per il Sassuolo che, come confermano le voci di calciomercato, sarebbe interessato ad aprire una trattativa proprio con il Milan per portare a Reggio Emilia Matri, ormai fuori dal progetto di Montella.
– Già in forma per il preliminare di Europa League, i neroverdi iniziano bene contro il Celta Vigo; al 2′ ci prova Defrel, ma la difesa avversaria riesce a murare. All’11 punizione di Sensi dal limite dell’area, ma la sfera termina sulla parte esterna della rete.
– Al 16′, alla prima occasione del match, arriva il vantaggio del Celta Vigo con Drazic che sorprende la difesa avversaria e deposita in rete, battendo Pegolo. La squadra del patron Squinzi accusa il colpo e al 23′ rischia di subire la seconda rete, ma l’estremo difensore si oppone.
– Al 37′ ci prova il Sassuolo con Defrel, servito da Politano, ma Costas para tutto. E’ l’ultima occasione del match: il Celta Vigo vince 1 a 0 e si porta a quota 4 punti, mentre il Sassuolo rimane a 0 e dice addio al sogno di vincere il Trofeo Tim.

SASSUOLO – MILAN – Ottimo inizio per il Diavolo che trova un rigore dopo pochi secondi: Luiz Adriano taglia per Niang che viene steso in area. Il giovane francese si presenta dagli 11 metri e spiazza Pomini, regalando il vantaggio al Diavolo.
– Al 10′ affondano nuovamente i rossoneri: questa volta Suso va in percussione sulla destra e mette in mezzo per Niang che, da due passi, non può far altro che depositare in rete. Gara che sembra ben incanalata per gli uomini di Montella.
– Al 17′ il Sassuolo riesce ad accorciare grazie a Falcinelli che deposita in rete dopo una respinta corta di Vergara su tiro di Gazzola. Tre minuti dopo tegola per i rossoneri con Niang che è costretto ad uscire per un problema muscolare; al suo posto entra Matri.
– Al 31′ arriva anche il pareggio, firmato da Politano su calcio di punizione dal limite. Diego Lopez fa un passo a destra prima di tuffarsi a sinistra e non ci arriva. Tutto da rifare per i rossoneri.
– Al 39′ il Milan capitola per mano di un clamoroso errore di Vergara che si fa rubare palla a centrocampo da Trotta; l’attaccante si presenta a tu per tu con Diego Lopez e sigla il clamoroso 3 a 2 per i neroverdi.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here