Milan – Torino 3 a 2 Serie A prima giornata, tripletta di Bacca e rigore parato da Donnarumma

Rossoneri scoppiettanti, ma che rischi in difesa! Il Torino rischia il pareggio, ma Donnarumma al 93' neutralizza Belotti dal dischetto

Logo MilanUna vittoria che porta le firme di Bacca e Donnarumma. Il primo per la tripletta messa a segno tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa; il secondo per aver parato il rigore a Belotti al 93′ e aver evitato di rendere vana la tripletta del colombiano. Se l’attacco gira e gli schemi di Montella iniziano a vedersi, la difesa scricchiola paurosamente: due gol in casa con un Torino non ancora in condizione sono troppi. Il risultato è positivo, ma Montella ha ancora tanto lavoro da fare.
La stagione del Milan inizia con il 4-3-3 tipico di Vincenzo Montella che ha costruito una squadra attorno a Bacca, prima partente e poi punto fermo; ai lati del colombiano spazio a Niang e Suso. Mediana con Kucka, Montolivo e Bonaventura. In difesa, davanti a Donnarumma, dentro Abate, Paletta, Romagnoli ed Antonelli.
L’ex Milan Mihajlovic, invece, si affida a Martinez, Belotti e Ljajic davanti, lasciando Iago Falque e Maxi Lopez in panchina. Mediana con Acquah, Vives e l’ex Inter Obi. In difesa, davanti a Padelli, dentro i nuovi acquisti De Silvestri e Rossettini, con Moretti e Molinaro a completare il reparto.
Inizia su ritmi piuttosto lenti la prima dei rossoneri a San Siro. La prima conclusione è di Niang all’11’, ma il giovane francese non impensierisce Padelli. Al 15′ è decisamente più pericoloso l’attaccante rossonero che, tutto solo, riceve palla da Bacca ma calcia a lato.
Al 17′ si fa vedere anche il Torino con una bella giocata di Ljajic che salta due avversari e va al tiro, ma la sfera termina sul fondo. Al 26′ Damato estrae il primo giallo: cartellino per Martinez. Subito dopo primo problema per Mihajlovic: Ljajic si infortuna ed è costretto ad uscire, al suo posto entra Boyè.
Al 35′ ammonito anche Rossettini, mentre al 38′ Carlos Bacca sblocca il match. Bellissimo cross di Abate e colpo di testa vincente della punta colombiana che trafigge Padelli. Al 44′ giallo anche per Paletta.
Dopo due minuti di recupero, il primo tempo va in archivio. Buon Milan in questo avvio con la rete di Bacca a suggellare una prestazione discreta che avrebbe potuto essere sbloccata prima se Niang non si fosse mangiato il gol al 15′.
Nella ripresa subito grandi emozioni: al 48′ pareggiano gli ospiti con Belotti che sfrutta al meglio un cross di Molinaro e anticipa Romagnoli.
Nemmeno il tempo di ripartire che Bacca riporta subito avanti i rossoneri: questa volta lo spiovente arriva da Niang e il colombiano, dopo aver addomesticato la palla, batte Padelli con il mancino. Al 57′ secondo cambio per il Torino con Maxi Lopez al posto di Vives; l’ex rossoneri si rende pericoloso tre minuti più tardi con un bel destro dall’interno dell’area di rigore, ma non inquadra la porta.
Al 62′ calcio di rigore per il Diavolo per un fallo di Obi su Bonaventura. Dal dischetto si presenta Bacca che non sbaglia. 3 a 1 e match che sembra essere in cassaforte.
Il Torino accusa il colpo e al 67′ rischia addirittura il poker: è sempre la punta colombiana a rendersi pericolosa, ma a tu per tu con Padelli colpisce il corpo dell’estremo difensore granata. Al 69′ dentro anche Baselli per Obi.
Montella cambia solamente al 73′ inserendo Bertolacci per Bonaventura, ma il match dell’ex Genoa dura solamente tre minuti visto che già al 76′ è costretto a lasciare il campo per un problema muscolare; entra Poloi.
All’87’ il tecnico rossonero regala la standing ovation per Bacca, inserendo Luiz Adriano; ma proprio quando il match sembra avviato verso un inesorabile finale, ecco che arriva il 3 a 2 del Torino firmato da Baselli che entra in area e batte Donnarumma.
Girandola di emozioni nel recupero con un calcio di rigore fischiato da Damato ai granata al 93′ per fallo di Paletta, espulso nell’occasione, su Belotti. L’attaccante italiano si fa però neutralizzare da Donnarumma che regala così i tre punti ai rossoneri.
Rossoneri che passano la prima notte in testa alla classifica e che potranno pensare con più calma alla delicata trasferta di sabato prossimo quando, alle 20.45, saranno impegnati al San Paolo contro il Napoli.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here