Fantacalcio 2016/2017: la situazione delle milanesi

Se anche nel mondo fantacalcistico non sapete rinunciare ai vostri colori preferiti, ecco i consigli sui giocatori di Inter e Milan per il fantacalcio 2016/2017

San Siro 09.11.2008Lo stavamo aspettando tutti: chi sotto l’ombrellone al mare, chi mentre stava già rientrando dalle vacanze, chi più semplicemente aveva segnato in rosso sul calendario la data e non vedeva l’ora che la fine di agosto arrivasse.

Stiamo ovviamente parlando dell’inizio della nuova Serie A, l’appuntamento calcistico più atteso di tutta la penisola, che lo scorso weekend ha infiammato i tifosi da Palermo a Bergamo, con una linea che dal punto di vista della passione calcistica unisce davvero tutti i supporter italiani.

In campo c’erano soprattutto le due milanesi, che si presentavano ai nastri di partenza con non poche novità. Unite dal “fattore cinese”, le squadre meneghine partivano con due nuovi allenatori come Montella e De Boer: il primo scelto per avviare l’ennesimo “nuovo corso” rossonero, il secondo chiamato in corsa dopo il divorzio con Mancini.

La prima giornata ha già dato qualche indicazione sul futuro stagionale delle due compagini, con il Milan che ha battuto in casa il Torino in modo abbastanza rocambolesco, un po’ alla maniera della “pazza Inter”, mentre i nerazzurri sono sprofondati a Verona, affossati dalla doppietta dell’ex-rossonero Birsa.

Insieme al calcio però è riparto anche il fantacalcio e dunque questa prima giornata può essere propedeutica per coloro che non hanno ancora scelto la propria formazione e per chi ha deciso quest’anno di dedicarsi ai gettonatissimi daily fantasy sport, rappresentati in Italia da Fantasfida, che consentono di scegliere i giocatori di giornata in giornata, dando così la possibilità di trascinarsi i cosiddetti “bidoni” per tutto il campionato.

Se anche nel mondo fantacalcistico non sapete rinunciare ai vostri colori preferiti, ecco i consigli sui giocatori di Inter e Milan per il fantacalcio 2016/2017.

Inter
Per i nerazzurri, al netto della partenza negativa, questa potrebbe essere una stagione positiva, visto che l’organico è stato rinnovato in alcuni punti chiave. Il consiglio è di puntare sul nuovo arrivo Candreva, che nonostante un inizio stentato, verrà fuori sul lungo periodo e metterà a referto gol e assist.

Stesso discorso per Perisic, anche lui reduce dall’Europeo e dunque non ancora al meglio: l’Inter sulle fasce può contare su due elementi di primo piano e dunque capaci di innescare Mauro Icardi, a lungo corteggiato dal Napoli ma rimasto sotto la Madonnina per guidare l’Inter. Per l’argentino, con due esterni così potrebbe finalmente essere l’anno giusto per tornare a essere capocannoniere.

Da evitare invece il pacchetto difensivo nerazzurro, apparso davvero traballante e per nulla impenetrabile. Anche Handanovic potrebbe risentirne, dunque per la porta meglio guardare altrove.

Milan
Buona la prima per Montella, ma occhio a non farsi illusioni.  Per il Diavolo questo sarà un anno tutt’altro che facile, vista la lenta transizione societaria e il mercato privo di colpi a effetto. L’unica certezza è in panchina, con un allenatore che è in grado di trasmettere il proprio piano di gioco alla squadra e con una grande capacità di lavorare coi giovani.

Giovani come Niang e Suso, che sotto la guida di Montella potrebbero davvero fare il salto di qualità, trascinati in campo da un uomo di esperienza come Bacca, anche lui in procinto di partire nel corso del mercato e poi decisivo in campo con una tripletta all’esordio. Per il colombiano questo potrebbe essere l’anno buono per sfondare il muro delle 20 reti in campionato.

In difesa occhi puntati su Gigio Donnarumma, già protagonista contro il Toro e al secondo anno da titolare. Anche in questo caso però non puntato troppo sui difensori rossoneri, che oltretutto sono coperti da una mediana composta da giocatori tutt’altro che difensivi.
(foto: wikipedia.org)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here