Chiusura calciomercato Milan e Inter: Mati Fernandez ai rossoneri, nessun movimento per i neroazzurri

Montella ha il centrocampista che voleva, mentre l'Inter non arriva al terzino ma spende 100 milioni di euro in tutto il mercato

CalciomercatoE ora spazio solo al calcio giocato. Alle 23.00 di ieri sera si è chiuso ufficialmente il calciomercato estivo per le squadre italiane. Pochi i sussulti delle due milanesi nelle ultime ore di trattative: i rossoneri hanno ceduto Diego Lopez all’Espanyol e acquistato Mati Fernandez dalla Fiorentina, mentre i neroazzurri hanno solamente definito la cessione di Caner Erkin al Besiktas. Svaniti i sogni Fabregas e Criscito.
MILAN: ARRIVA IL CENTROCAMPISTA – Montella ha ricevuto il contentino. Cercava e chiedeva un centrocampista ed ecco che le ultime ore di mercato l’hanno portato. Galliani ha trovato l’accordo con Corvino per il prestito con diritto di riscatto di Mati Fernandez.
– Nato il 15 maggio del 1986 a Buenos Aires, Mati Fernandez arriva dalla Fiorentina dove ha militato dall’estate del 2012, quando venne acquistato a titolo definitivo per poco più di 3 milioni di euro dallo Sporting Lisbona.
– Nasce centrocampista, ai Viola si perfeziona più in fase offensiva mettendosi in luce soprattutto come trequartista, a volte addirittura come seconda punta, in altri casi adattato da mezz’ala. La tecnica e la grinta non gli mancano, oltre ad avere un ottimo piede per calciare le punizioni.
– Nei rossoneri non potrà certo essere un vice-Montolivo, ma potrebbe far rifiatare Bonaventura piuttosto che i vari Suso, Honda e Sosa.
INTER: NIENTE COLPI, SOLO LA CESSIONE DI ERKIN – Non ci si può certo lamentare dell’assenza di colpi interisti nelle ultime ore di trattative. Il primo calciomercato neroazzurra dell’era Suning si chiude con un investimento finale di oltre 100 milioni di euro e con la promessa mantenuta di trattenere tutti i big della rosa come Handanovic, Perisic, Brozovic e Icardi.
– La dirigenza neroazzurra era alla ricerca di un esterno di difesa visto la partenza direzione Besiktas di Erkin e visto l’infortunio di Ansaldi, ma le trattative per Lichtsteiner e Caceres non si sono chiuse positivamente.
– Poco male visto che la settimana clou del mercato neroazzurro è stata la scorsa, con gli arrivi in un solo giorno di Gabriel Barbosa e di Joao Mario, per un controvalore di 75 milioni di euro, ai quali dobbiamo sommare i 24 per Candreva.
– Ora la palla passa a Frank De Boer a cui spetta il compito di amalgamare anche i nuovi arrivati e creare una squadra che possa superare quelle lacune messe in mostra negli ultimi anni e, tra l’altro, viste anche nelle prime uscite stagionali: difesa poco solida, centrocampo non sempre in grado di far partire la manovra, attacco che tolto Icardi pare sterile.
NAZIONALI E POI DI NUOVO SERIE A – Doppio impegno importante per la nuova Italia di Ventura che questa sera, nella cornice del San Nicola di Bari, esordirà da cittì Azzurro contro la Francia.
– Lunedì 5 Settembre, invece, si fa sul serio: prima partita di Qualificazioni ai Mondiali 2018 ad Haifa, contro Israele. Poi di nuovo campionato con Milan Udinese e Pescara Inter.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here