Pescara – Inter 1 a 2 Serie A terza giornata, Handanovic e Icardi decisivi

Neroazzurri sotto all'Adriatico, poi Icardi ribalta il risultato e regala la prima vittoria a De Boer

interNon è stata certamente una vittoria esaltante, ma almeno sono arrivati i primi tre punti della stagione per Frank De Boer. Inter che mette in mostra ancora problemi difensivi, andando sotto ad inizio ripresa complice un errore collettivo di Miranda e Santon. Ma con un Handanovic in forma smagliante che impedisce al Pescara di arrotondare il vantaggio e con un Icardi sempre più cinico, ecco che arriva il 2 a 1 finale che porta l’Inter a quota 4 punti. Si gioisce per la vittoria, ma non certo per il gioco.
Subito esordio per Joao Mario che prende il suo posto in mezzo al campo al fianco di Medel. Davanti, alle spalle di Icardi, trio formato da Candreva, Banega e Perisic. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per D’Ambrosio, Miranda, Murillo e Santon.
Inizia su ritmi piuttosto alti il match, ma per vedere una bella occasione bisogna attendere il 9′ quando Miranda scongiura in extremis un contropiede del Pescara, anticipando Caprari.
L’Inter risponde con Icardi che si fa trovare pronto sul cross di Santon, ma non chiude bene e consente a Bizzarri di intervenire. Al 20′ Damato ammonisce Gyomber, reo di aver commesso fallo su Icardi. Al 23′ cartellino giallo anche per Joao Mario.
Al 33′ ottima chance per i padroni di casa: Verre serve benissimo Cristante che, dall’interno dell’area piccola, calcia male e manda a lato. Disattenzione di Miranda e Santon. Al 36′ risponde l’Inter con Banega e Candreva, ma in entrambi i casi l’estremo difensore avversario si supera.
Al 42′ nuovamente Verre protagonista: il talentuoso trequartista scuola Roma colpisce la traversa con una bella conclusione su assist di Caprari che aveva iniziato l’azione rubando la sfera a Banega.
Al 45′ l’ultima chance è ancora del Pescara e sempre con Verre che impegna Handanovic da fuori area. 0 a 0 alla fine del primo tempo con un Pescara molto vivo e dinamico e un Inter troppo traballante in difesa che ha rischiato in più di un’occasione di andar sotto.
Nessun cambio ad inizio ripresa e neroazzurri pericolosi con Icardi che sfiora il pallone su un’uscita incerta di Bizzarri. Pochi istanti dopo si fa vivo il Pescara con Memushaj, ma Handanovic si allunga e mantiene inviolata la propria porta.
Al 57′ Oddo effettua il primo cambio: fuori Benali, molto dinamico anche quest’oggi e dentro Bahebeck. Al 63′ è proprio il neo-entrato, giovane promossa del Psg, a far esultare l’Adriatico: male la difesa dell’Inter sul cross di Zampano e il francese, dimenticato anche da D’Ambrosio, trafigge Handanovic col piattone.
Al 68′ secondo cambio per mister Oddo che inserisce l’ex Milan Aquilani per Verre, uno dei migliori quest’oggi. Al 73′ De Boer risponde con un drastico triplo cambio: dentro Eder, Palacio e Jovetic per Banega, Perisic e Candreva.
Al 77′ arriva il pareggio neroazzurro firmato da Icardi che gira in rete un bel cross di Banega; neroazzurri che trovano l’1 a 1 su cross, proprio quando chi doveva crossare – Candreva e Perisic – era stato appena sostituito.
All’81’ ultimo cambio per il Pescara con l’ex bianconero Pepe al posto di un ottimo Caprari. All’83’ altro miracolo di Handanovic che nega il gol vittoria ai padroni di casa superandosi su Bahebeck, servito splendidamente dal neo-entrato Pepe.
Al 91′ è ancora Icardi ad andare a segno e a ribaltare definitivamente il risultato, regalando il 2 a 1 finale e la prima vittoria per Frank De Boer. Nell’occasione, brutto errore di Aquilani che lascia la ripartenza e l’assist decisivo a Banega.
Inter che sale a 4 punti, superando i cugini rossoneri e che può gioire per la prima vittoria stagionale in campionato. Neroazzurri che settimana prossima saranno alle prese con una delicata partita; alle 18.00 di domenica 18 gara casalinga contro la Juventus.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here