Fiorentina – Milan 0 a 0 Serie A sesta giornata, tante occasioni ma nessun gol

Ilicic sbaglia un rigore a metà primo tempo, Bacca non fa il cecchino e Orsato sbaglia nel finale

BandiereUn punto a Firenze non è sicuramente un esito negativo per un Milan che non subisce gol per la terza giornata consecutiva e che sembra arrivare a una quadra giornata dopo giornata. Una cosa è certa: con un po’ di brillantezza in più, si sarebbe potuti arrivare a una vittoria che avrebbe portato il Diavolo a essere la terza forza del campionato. Nel finale Orsato sbaglia su Luiz Adriano, non concedendo una punizione dal limite e non espellendo Tomovic.
Tutto confermato per l’ex Montella che si affida a Suso e Niang ai lati di Bacca, con Kucka, Montolivo e Bonaventura in mediana. Davanti a Donnarumma dentro Calabria, Paletta, Romagnoli e De Sciglio.
Di fronte 3-4-2-1 per mister Sousa con Borja Valero e Ilicic dietro a Kalinic. Mediana con Bernardeschi, Badelj, Sanchez e Milic. In difesa, a protezione di Tatarusanu, spazio per Gonzalo Rodriguez, Tomovic e Salcedo.
Dopo poco più di cento secondi ci prova Bernardeschi, ma il suo sinistro si spegne al di sopra della traversa. Dopo due minuti risponde Bonaventura su punizione, ma il suo destro a giro viene deviato in corner.
Al 16′ i Viola ci provano su corner, facendo arrivare il pallone tra i piedi di Badelj che da ottima posizione calcia malissimo, non inquadrando la porta. Pronta la risposta dei rossoneri con Niang che, dopo un rimpallo, si trova a tu per tu con il portiere avversario, ma calcia a lato.
Al 23′ Orsato fischia il penalty per i Viola per un fallo di Calabria su Borja Valero, rossonero ammonito. Dal dischetto si presenta Ilicic, ma l’ex Palermo colpisce il palo.
Dopo il mancato vantaggio dei padroni di casa, il ritmo cala e il match si risveglia solamente al 33′ quando Calabria arriva sul fondo e crossa per Bacca che cerca il colpo di tacco, ma manca il pallone.
Prima del rientro negli spogliatoi, c’è lo spazio per l’ammonizione a Montolivo che ferma una ripartenza Viola. 0 a 0 alla fine del primo tempo con poche occasioni degne di nota, ad eccezione del rigore fallito a metà tempo da Ilicic.
Tutto confermato ad inizio ripresa con la Fiorentina che prova da subito a sorprendere i rossoneri: al 47′ ci prova Borja Valero, ma Donnarumma blocca senza problemi. Al 51′ azione simile dei rossoneri con Bonaventura che serve Niang che mette in difficoltà la retroguardia avversaria, ma Tatarusanu raccoglie la sfera.
Al 59′ primo cambio per Sousa con Vecino che prende il posto di Gonzalo Rodriguez; al 60′ cross insidioso di Tomovic per Kalinic, ma l’estremo difensore rossonero esce e anticipa l’attaccante Viola.
Al 63′ grande chance per il Diavolo: contropiede di Bonaventura che serve Suso che, dall’area piccola, calcia malamente con il mancino e centra i difensori avversari. Due minuti dopo grande parata di Donnarumma su Borja Valero che si rende pericoloso con un sinistro a giro dal vertice destro dell’area di rigore rossonera.
Al 67′ primo cambio per Montella con Locatelli che subentra a Niang e si schiera a centrocampo, con Bonaventura avanzato in attacco. Al 72′ rossoneri pericolosi da corner, ma Paletta non riesce a centrare la porta.
Al 73′ entrano Tello ed Antonelli al posto di Badelj e Bonaventura. Al 79′ ammonito Locatelli, mentre all’82’ Sousa inserisce anche Babacar per Ilicic. All’83’ ottima chance per Bacca che sfiora la rete del vantaggio con una bella semi-rovesciata nell’area piccola, con la sfera che lambisce il palo alla sinistra di Tatarusanu.
All’86’ Montella decide di richiamare in panchina Bacca e getta nella mischia Luiz Adriano. Al 91′ ammonito Bernardeschi.
Al 95′ episodio molto dubbio su Luiz Adriano che parte in contropiede e, al limite dell’area, viene steso da una scivolata a mezza altezza di Tomovic. Orsato lascia correre, ma le immagini mostrano chiaramente che si trattava di punizione dal limite e da cartellino rosso per il difensore Viola.
Finisce così la partita, con i rossoneri che recriminano per l’episodio nel finale su Luiz Adriano e con i Viola che non hanno profuso lo sforzo necessario per superare quel problema di gol che li affligge in questo inizio di stagione.
Milan che in classifica sale a quota 10 punti, a pari di Roma e Lazio e ad una lunghezza dall’Inter, mentre i Viola si portano a quota 8. Rossoneri che scenderanno in campo domenica prossima, alle 18.00 contro il Sassuolo.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here