Milan – Sassuolo 4 a 3 Serie A settima giornata, girandola di gol ed emozioni a San Siro

Logo MilanDifficile commentare una partita di questo tipo. Diavolo subito avanti e immediatamente ripreso; nel secondo tempo 3 a 1 del Sassuolo e poi, con l’uscita di Montolivo, la svolta con le reti di Bacca su rigore, Locatelli e Paletta di testa. 4 a 3 per i rossoneri che battono una diretta concorrente per l’Europa League e che si portano a 13 punti in classifica, uno in meno del Napoli. Buona la prova offensiva, soprattutto nel secondo tempo con la freccia Niang al posto dello spento Luiz Adriano, ma la difesa, quest’oggi orfana anche di Romagnoli, preoccupa sempre di più.
Interessante novità per Montella che nel tridente offensivo sostituisce Niang con Luiz Adriano al fianco di Bacca e Suso. Mediana con Kucka, Montolivo e Bonaventura, mentre davanti a Donnarumma spazio per Abate, Paletta, Gustavo Gomez e De Sciglio.
Inizia subito forte il match che nei primi minuti offre già due reti. Al 9′ sono i rossoneri a passare in vantaggio con Bonaventura che deposita in rete senza lasciare scampo a Consigli.
Nemmeno il tempo di gioire che il Sassuolo trova il pari con Politano che sfrutta un regalo di Abate e, tutto solo davanti a Donnarumma, lo dribbla e manda in gol. 1 a 1 a San Siro.
Dopo questo inizio intenso, le due squadre si avviano in una fase di possesso palla che viene interrotta al 23′ da una rete giustamente annullata agli ospiti per un fallo di mano di Adjapong che prende anche il cartellino giallo.
Al 32′ Donnarumma molto lento nel rinviare il pallone passatogli da un compagno e per poco Politano non ne approfitta. Il Milan torna in avanti al 37′ con Bacca, ma il colombiano spreca un traversone di De Sciglio calciando quasi in fallo laterale.
Al 39′ bella chance anche per Bonaventura che calcia a botta sicura dall’interno dell’area, ma Magnanelli si oppone e mantiene inalterato il tabellino.
Nel finale del primo tempo non ci sono altre occasioni degne di nota. Le due squadre vanno al riposo sul risultato di 1 a 1, frutto di un bel gol di Bonaventura in avvio e dell’immediata risposta di Politano che ha beneficiato di un brutto errore di Abate.
Nella ripresa subito un cambio per Montella che inserisce Niang al posto di un evanescente Luiz Adriano. Ci prova subito Suso su punizione, ma la palla sbatte contro la barriera.
Al 51′ ammonito Montolivo, mentre tre minuti dopo arriva il vantaggio del Sassuolo: corner per i neroverdi e gol dell’ex Acerbi che batte Donnarumma. Passano due minuti ed arriva il tris degli uomini di Di Francesco con Pellegrini che salta secco Gustavo Lopez e batte Donnarumma.
Fischi di San Siro per il Milan, con Montolivo subissato al momento di lasciare il campo per Locatelli. Al 69′ ci pensa Guida a riaprire il match, fischiando un rigore generoso in favore del Milan: Bacca non sbaglia.
Ora il Milan è carico ed al 73′ trova il pareggio con un bel sinistro volante di Locatelli che si infila in rete. Al 77′ l’apoteosi: corner per il Milan e bel colpo di testa di Paletta che finisce in rete per il 4 a 3 del Milan.
Il Sassuolo non ci sta e prova subito a riagguantare il pari con Politano, ma Donnarumma dice no all’attaccante avversario. All’83’ Montella, allontanato ad inizio ripresa, inserisce Poli per Bacca e dopo quattro minuti di recupero San Siro può tirare un sospiro di sollievo.
Girandola di emozioni nella ripresa con cinque gol in venti minuti e giudizi netti stravolti in pochissimo tempo. Decisivi gli ingressi di Niang ad inizio ripresa e di Locatelli sul 3 a 1 per il Sassuolo.
Milan che, nonostante la labilità difensiva, sale al quinto posto in classifica portandosi a 13 punti, momentaneamente davanti ai cugini interisti e guadagnando tre punti sul Napoli, uscito sconfitto dalla trasferta di Bergamo e ora solamente un punto più in alto.
Rossoneri che dopo la sosta per le Nazionali saranno impegnati nella delicata trasferta di Verona contro il Chievo, in programma per le 20.45 di domenica 16 ottobre.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here