Roma – Milan 1 a 0 Serie A sedicesima giornata, decide Nainggolan, ma il Diavolo può recriminare

L'anti-Juve è la Roma, ma nel Milan pesa il rigore sbagliato da Niang. Decide la rete di Nainggolan a metà ripresa

stadio-olimpico-romaL’anti-Juve è, come in molti si aspettavano, la Roma. Ma il Milan esce dall’Olimpico con la possibilità di recriminare per un risultato che, qualora Niang non avesse sbagliato il rigore a metà del primo tempo e con un po’ più di attenzione nella ripresa, sarebbe potuto essere diverso. Con i se e con i ma non si vince, ma nonostante la delusione per la sconfitta, Montella può dirsi soddisfatto per aver tenuto testa a questa Roma schierando un centrocampo fatto di Pasalic, Locatelli e Bertolacci. Sabato sfida casalinga contro l’Atalanta.
Montella deve rinunciare ancora a Bonaventura e si affida a Bertolacci in mezzo al campo a fianco di Pasalic e Locatelli. In difesa, davanti a Donnarumma, spazio per Abate, Paletta, Romagnoli e De Sciglio. In avanti dentro Niang e Suso ai lati di Lapadula.
Di fronte 4-2-3-1 per mister Spalletti con Bruno Peres, Nainggolan e Perotti alle spalle di Dzeko. Mediana a due con De Rossi e Strootman, mentre davanti a  Szczesny dentro Manolas, Fazio, Rudiger ed Emerson.
Dopo appena cento secondi ci prova la Roma con Dzeko, ma Donnarumma para e manda in corner sul destro secco del bosniaco. Al 13′ si fa vedere il Milan con Suso che prova un tiro-cross su cui il portiere giallorosso non si fa sorprendere.
Al 17′ altra bella iniziativa dello spagnolo del Milan che cerca in mezzo Lapadula, ma l’ex Pescara non aggancia di un soffio. Al 19′ ammonito Pasalic per un fallo su Strootman.
Al 26′ Mazzoleni fischia un fallo di rigore per il Milan per un’entrata a “valanga” di Szczesny su Lapadula; dal dischetto si presenta ancora Niang, ma sbaglia nuovamente il rigore facendosi murare il tiro dall’estremo difensore avversario.
Al 36′ tornano in avanti i giallorossi che sfiorano il gol con Dzeko: ancora un bel tiro di destro che sfiora il palo. Al 42′ Bruno Peres è costretto ad abbandonare il campo, al suo posto entra l’ex El Shaarawi.
Dopo tre minuti di recupero, Mazzoleni manda tutti negli spogliatoi. Finisce a reti inviolate un primo tempo che ha visto la Roma sicuramente più in palla, ma l’occasione più nitida per passare in vantaggio l’ha avuta il Milan, con il calcio di rigore sbagliato da Niang.
Nella ripresa tutto confermato, con Suso che al 49′ ci prova dalla distanza, ma Szczesny blocca senza problemi. Al 52′ bella ripartenza rossonera con Bertolacci che pesca Pasalic, ma il croato sbaglia la conclusione.
Al 62′ Roma che va in vantaggio con Nainggolan che, sugli sviluppi di una rimessa laterale, supera troppo facilmente Locatelli e mette in rete con un sinistro dal limite dell’area. Al 67′ cambio per Montella con Mati Fernandez al posto del rientrante Bertolacci, mentre pochi minuti dopo entra Luiz Adriano per uno scontento Lapadula.
Al 78′ ammonito Paletta che entra troppo duramente su El Shaarawi. All’81’ Dzeko ruba palla a Paletta e va al tiro, ma Donnarumma riesce a deviare in corner. All’83’ ammonito Rudiger, poco dopo entra anche Honda per Pasalic.
Al 91′ buona chance per Mati Fernandez che sfonda in area, ma al momento di calciare sbaglia tutto e chiude debole con il mancino.
Dopo tre minuti di recupero finisce un match in cui il Milan non ha per niente sfigurato; sarebbe bastata un po’ più di attenzione per uscire dall’Olimpico con, almeno, un pareggio.
Giallorossi che salgono a 35 punti e si mantengono a 4 lunghezze di distanza dalla capolista Juventus, mentre il Milan rimane fermo a quota 32 e si vede avvicinare da Lazio e Napoli, dietro solo di un punto.
Diavolo che tornerà in campo sabato prossimo alle 18.00 per la sfida casalinga contro l’Atalanta di Gasperini.
(foto: romazone – Rom 731)

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here