Gerard Deulofeu: Montella ha un nuovo attaccante esterno. Ecco chi è

Tutto fatto per l'attaccante esterno dell'Everton: prestito secco fino al 30 giugno 2017

CalciomercatoCon qualche ora di ritardo, e dopo un tweet che ne dava l’ufficialità già venerdì sera rimosso, ecco che finalmente possiamo dire che Gerard Deulofeu è un nuovo giocatore del Milan. Per lo spagnolo, classe ’94, si tratta di prestito fino a giugno 2017. Possibile una sua convocazione già per il match di mercoledì contro la Juventus.
FINALMENTE LA VERA UFFICIALITÀ – “AC Milan comunica di aver acquisito dall’Everton FC a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2017, il diritto alle prestazioni sportive di Gerard Deulofeu”.
– Con questo comunicato, pochi minuto dopo le 17, il Milan mette la parola fine sulla lunga trattativa che ha portato Gerard Deulofeu dall’Everton a Milanello, con la formula del prestito secco.
– Questa volta l’ufficialità è vera e definitiva; non come venerdì quando, il tweet del profilo social rossonero era stato rimosso dopo aver verificato che per la chiusura della trattativa dovevano ancora essere svolte le visite mediche.
FELICITÀ E MAGLIA NUMERO 7 – Alle 8.15 di ieri mattina il giovane spagnolo si è recato alla clinica Madonnina per svolgere le consuete visite mediche, prima di conoscere nel pomeriggio i compagni e svolgere la prima seduta di allenamento sotto la guida di Montella.
– Per il classe ’94 pronta la maglia numero 7 e subito parole gioiose: “Sono contento, i giocatori mi hanno salutato, spero di essere utile alla squadra fino a giugno. E’ la più grande squadra in Italia e in tutto il mondo lo conoscono”.
RUOLO E ATTITUDINI: SCOPRIAMOLO MEGLIO – Occasione o scommessa? Un rischio o un talento? L’ennesimo prestito o un bel colpo? Dirlo ora è difficile, il confine sembra essere molto labile e, soprattutto, poco chiaro anche agli addetti ai lavori.
– Una cosa è certa: l’età, appena 22 anni compiuti da poco, e il talento sono dalla sua. Il fatto che, ad oggi, fosse panchinaro all’Everton non lasciano invece presagire nulla di buono.
– Per Deulofeu sarà una rivincita molto importante per rilanciare se stesso e la sua carriera; per il Milan, ma anche per l’Everton e per la Spagna under 21, l’occasione di capire finalmente se il ragazzo potrà fare il salto di qualità o rimarrà, al pari di altri giovani iberici, una scommessa persa.
– Rapido, destro, fantasioso. Quando giocava nelle giovanili del Barcellona erano tutti innamorati di lui. Tunnel, prodezze, finte, giocate, gol. Caratteristiche che si sono viste con la maglia dell’under 21 spagnola dove ha collezionato 16 reti in 32 partite.
NIANG RISCHIA IL POSTO – Al Milan, Deulofeu, giocherà come esterno di sinistra nell’attacco a tre, andando ad occupare il posto che nella prima parte di stagione è stato di Niang e che ora, dopo l’ennesima crisi del francese, viene ricoperto da Bonaventura.
– Con l’arrivo del giovane spagnolo, Montella potrà finalmente avere un’altra freccia nel suo arco e potrà dirottare Bonaventura in mezzo al campo, dove troppo spesso manca fantasia, lucidità e grinta.
NIANG AL GENOA, L’ULTIMA IDEA DI GALLIANI – Con Suso a destra e Deulofeu a sinistra, il Milan potrebbe trovare la giusta quadra. E Niang? Lasciarlo in panchina fino al termine della stagione non farebbe altro che peggiorare i suoi comportamenti.
– Ed è qui che si è sviluppata l’idea di Galliani: scambio secco con il Genoa per portare a Milanello Ocampos, giovane talento argentino che sta ben figurando con il Grifone.
– Il francese al momento non sembra allettato dall’idea di tornare in Liguria, dove esplose due stagioni fa; su di lui sembra farsi avanti anche il Torino, con Mihajlovic che lo vorrebbe con sé per risollevare le sorti di una squadra partita bene, ma che nelle ultime giornate si sta eclissando.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here