Juventus – Milan 2 a 1 Serie A ventottesima giornata, decide un rigore di Dybala in pieno recupero

I bianconeri dominano, ma vincono solamente al 95'. Rigore in extremis per i padroni di casa

Logo-JuventusUna vittoria arrivata solamente al 96′, dopo un calcio di rigore fischiato da Massa per un’ingenuità di De Sciglio che tocca con il braccio di richiamo un cross di Dani Alves, concedendo a Dybala il penalty da tre punti. Questa volta l’argentino non si fa ipnotizzare e regala la vittoria agli uomini di Allegri che, probabilmente, mettono la parola fine alla questione scudetto. Undici punti di vittoria sulla Roma, in attesa del match dei giallorossi. Il Milan, nonostante la strenua difesa del pareggio, non ce la fa ed esce sconfitto.
Montella cambia in attacco e inserisce dall’inizio Ocampos al fianco di Bacca e Deulofeu, lasciando Suso in panchina. Mediana con Sosa in cabina di regia, affiancato da Bertolacci e Pasalic. In difesa, davanti a Donnarumma, dentro De Sciglio, Zapata, Paletta e Romagnoli.
Di fronte Allegri si affida a Dybala e Pjaca alle spalle di Higuain, con un centrocampo folto dove troviamo Asamoah, Khedira, Pjanic e Dani Alves. In difesa, davanti a Buffon, dentro Barzagli, Bonucci e Benatia.
Iniziano subito forte i padroni di casa con Pjaca che dopo quattro minuti si fa vedere e si rende pericoloso con un destro preciso, ma Donnarumma blocca tutto. Passano altri quattro minuti ed è sempre Pjaca a farsi vedere, questa volta sfiorando il palo.
Il Milan è frastornato da questo inizio dei bianconeri e fatica ad imbastire un’azione offensiva. Al 19′ calcio d’angolo per i bianconeri e colpo di testa di Bonucci che si spegne tra i guantoni di Donnarumma.
Poi al 23′ primo giallo del match: Massa estrae il cartellino per Pasalic. Al 24′ ci prova Higuain con un destro potente, ma Donnarumma si distende e smanaccia. La supremazia territoriale dei bianconeri viene però legittimata al 30′ quando Benatia, lasciato solo in area, controlla e supera Donnarumma con un tiro potente da pochi passi.
Il Milan non riesce a reagire e pochi minuti dopo rischia di subire un altro gol, questa volta con Khedira che però calcia sul fondo. Al 36′ ammonito Benatia, poco dopo giallo anche per Deulofeu.
Al 42′, alla prima vera azione offensiva, il Milan trova il pareggio. Ripartenza veloce con Deulofeu che mette in mezzo per Bacca che non sbaglia un rigore in movimento. Si chiude così sull’1 a 1 un primo tempo assolutamente a favore della Juventus, ma con un tabellino fermo sulla parità per il repentino contropiede del Diavolo.
Un cambio per i bianconeri ad inizio ripresa con Lichtsteiner che prende il posto di Barzagli. La Juventus parte forte e al 49′ guadagnano un calcio di punizione dal limite per fallo di Sosa su uno scatenato Pjaca; alla battuta va Pjanic, ma Donnarumma riesce a mandare in corner. Corner insidioso di Pjaca, con Bacca che devia maldestramente rischiando l’autogol.
Al 51′ grande chance per Khedira che viene fermato sulla linea di porta, poi al 54′ Montella effettua il primo cambio: dentro Kucka per Bacca, con i rossoneri che si coprono. Al 56′ ammonito Ocampos che entra in modo scomposto su Bonucci e lo colpisce in fase di rialzo.
Al 59′ grande chance per i bianconeri con Pjaca che calcia di destro dopo un liscio di De Sciglio, ma angola troppo e non inquadra la porta. Pochi istanti dopo traversa colpita dai padroni di casa.
Al 71′ secondo cambio per Montella che inserisce Poli per Pasalic. Poi al 73′ doppio intervento di Donnarumma che respinge prima su Khedira e poi su Higuain, mantenendo invariato il risultato. Al 75′ destro pericoloso di Sosa, ma Buffon si fa trovare pronto e respinge.
Al 76′ che rischio per i bianconeri con Benatia che passa indietro a Buffon rischiando un possibile intervento di Deulofeu che però non ci arriva; sullo sviluppo dell’azione va al tiro Poli, ma il pallone si spegne sopra la traversa.
Al 78′ Allegri richiama in panchina Benatia e inserisce Rugani. All’86’ ammonito Khedira che entra in ritardo e ferma Bertolacci che stava ripartendo. Nel recupero viene espulso Sosa per doppia ammonizione.
Al 94′ grande intervento di Donnarumma sulla girata di Higuain, poi su cross di Dani Alves arriva un ingenuo De Sciglio che tocca con il braccio di richiamo. Massa non ha dubbi e indica il dischetto, nonostante le copiose proteste dei rossoneri. Dal dischetto va Dybala che non si lascia ipnotizzare: rete e vittoria per la Juventus.
Tre punti al cardiopalma per i bianconeri che, pur dominando in lungo e in largo per gran parte del match, hanno rischiato di chiudere la partita con un pareggio. Solamente l’ingenuità finale di De Sciglio ha concesso ai bianconeri una vittoria che potrebbe chiudere definitivamente il campionato.
La Juventus sale a 70 punti, mentre il Milan rimane a 50 punti e rischia di allontanarsi dalla zona Europa League. Rossoneri che torneranno in campo sabato prossimo, alle 20.45, per la sfida casalinga contro il Genoa.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here