Aumento benzina e diesel, cosa sono le accise e perché dobbiamo pagarle

Benzina e diesel alle stelle: perché fare rifornimento costa così tanto? Ecco le spiegazioni

euroPortafoglio dolente per gli automobilisti: continuano i rialzi sulla rete carburanti italiana, sulla scia dell’aumento delle quotazioni internazionali di benzina e diesel.
Oggi, mercoledì 5 aprile 2017, si registrano correzioni all’insù dei prezzi raccomandati dei due prodotti da parte di TotalErg e Q8, in entrambi i casi di 1 centesimo.
Anche sul territorio, i prezzi praticati di verde e gasolio sono in crescita, al contrario – segnala Quotidiano Energia – del Gpl, su cui si fanno sentire i ribassi messi a segno nei giorni scorsi dalle compagnie.
L’elaborazione di Staffetta Quotidiana dell’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico mostra:
– benzina self service a 1,529 euro/litro (+0,1 cent, pompe bianche 1,505),
– diesel a 1,380 euro/litro (+0,1 cent, pompe bianche 1,354).
– Gpl a 0,620 euro/litro (+0,1 cent, pompe bianche 0,607),
– metano a 0,972 euro/kg (+0,1 cent, pompe bianche 0,960).
Queste invece le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo alla chiusura di ieri:
– benzina a 401 euro per mille litri (+5),
– diesel a 385 euro per mille litri (+7, valori arrotondati).
(fonte: adnkronos.it)

APPROFONDIMENTO – Leggi anche:
Aumento prezzi carburante: le Accise sulla benzina
Tasse sulla benzina: quali sono le accise sui carburanti
Accise benzina, arriva la tassa sull’emergenza immigrazione, tutti i dettagli sugli aumenti estivi
Aumento prezzo benzina e diesel, trucchi per ridurre i consumi e spiegazioni accise

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here