Benevento – Inter 1 a 2 Serie A settima giornata, decide Brozovic

A risolvere la pratica Benevento ci pensa Brozovic: neroazzurri, però, incapaci di chiudere il match

L’obiettivo era vincere, magari con una vittoria netta e sonora, in grado di dare fiducia e morale a tutto l’ambiente. Spalletti, invece, può dirsi contento a metà. Ottimo l’ingresso in campo, con la doppietta di Brozovic maturata nella prima metà del primo tempo, poi praticamente più niente per i restanti 70 minuti. Nel mezzo due legni del Benevento e il gol di D’Alessandro ad aumentare il pathos del match. Un Icardi non pervenuto e un Perisic meno brillante del solito non hanno condotto l’Inter a cercare quantomeno il tris, per chiudere definitivamente il match. In classifica si sale a 16 punti. Ora la pausa per le Nazionali, poi al rientro il derby.
Poche novità per mister Spalletti che si affida a Candreva, Brozovic e Perisic alle spalle di Icardi. Mediana a due dove ritrova spazio Vecino al fianco di Borja Valero. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per D’Ambrosio, Skriniar, Miranda e Nagatomo.
Di fronte 4-1-4-1 per il Benevento con il solo Iemmello in avanti. Centrocampo folto con Viola, Lombardi, Memushaj, Cataldi e D’Alessandro. In difesa, davanti a Belec, spazio per Venuti, Costa, Djimsiti e Letizia.
Al 3′ subito pericolosa l’Inter con Miranda che gira di prima intenzione sugli sviluppi di un corner, ma colpisce la parte esterna della rete. Al 7′ cross di Candreva con Vecino che ci arriva, ma non riesce a deviare verso la porta di Belec.
Al 9′ ci prova Perisic da lontano, ma Belec è attento e blocca la sfera. Poi al 12′ ci prova anche Brozovic, ma l’estremo difensore casalingo è attento e blocca la sfera.
Al 19′ i neroazzurri legittimano il buon inizio con Brozovic che di testa supera Belec, sfruttando al meglio l’azione di Nagatomo e l’assist di Candreva. 1 a 0  e match subito incanalato nei giusti binari. Passano solo tre minuti ed i neroazzurri raddoppiano, ancora una volta con Brozovic che sorprende tutti con una bella punizione.
Al 25′ arriva la reazione dei padroni di casa con Memushaj che centra la traversa da fuori area; poi al 29′ buona azione di D’Alessandro che anticipa tutti e si invola verso l’area interista, ma Handanovic tocca e manda in corner.
Al 31′ ammonito Borja Valero per fallo su Viola. Il match entra così in una fase di stanca fino al 44′ quando D’Alessandro sorprende difesa e Handanovic con un bel tocco su assist di Iemmello.
Le due squadre vanno a riposo sul risultato di 2 a 1 per i neroazzurri, bravi a concretizzare le poche occasioni da gol create, ma incapaci di chiudere a reti inviolate contro il Benevento.
Al 51′ primo cambio per Spalletti che manda in campo Joao Mario per Candreva. Al 58′ padroni di casa pericolosi con D’Alessandro che centra il palo da due passi.
Al 64′ ammonito Lombardi per fallo su Icardi, poi dentro Chibsah per Memushaj e Parigini per Lombardi. Nel frattempo ammoniti sia Miranda che D’Alessandro.  Sono pochi i sussulti che ci regala la ripresa. Al 78′ dentro Gagliardini per Borja Valero e, pochi minuti dopo, Dalbert per Nagatomo.
Nei minuti finali ci prova il Benevento, ma mancano le energie ed anche le idee per sorprendere i neroazzurri.
Finisce 2 a 1 per gli uomini di Spalletti che si portano a quota 16 punti, mantenendo a cinque lunghezze il distacco dal Napoli capolista. Tra poco in campo Milan – Roma e, stasera, Atalanta – Juventus.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here