Chievo – Milan 1 a 4 Serie A decima giornata, un super Suso trascina il Milan alla vittoria

Dopo un mese di assenza arrivano i tre punti per Montella: ora i punti in classifica sono 16

Dopo oltre un mese di assenza, il Milan torna a conquistare i tre punti. Una vittoria che fa respirare Montella e che proietta i rossoneri alla sfida di sabato sera contro la Juventus con una stima decisamente superiore. Grande prestazione di Suso che sblocca il match e porta Cesar all’autorete. Calhanoglu e Kalinic completano il poker, parzialmente interrotto solo da Birsa su errore di Kessie. La classifica respira: Diavolo che sale a 16 punti, in settima posizione.
Montella è costretto a rivoluzionare la difesa visto l’assenza di Bonucci, ma prosegue sul progetto del 3-4-2-1: dentro Musacchio, Romagnoli e Rodriguez davanti a Donnarumma. Centrocampo con Borini e Calabria sulle fasce e Kessie e Biglia al centro. Davanti spazio per Suso e Calhanoglu alle spalle di Kalinic.
Non è entusiasmante l’inizio del match e per vedere qualcosa di interessante bisogna attendere il 9’ quando Kalinic, su cross di Calabria, non riesce a deviare a pochi passi da Sorrentino. Decisamente più pericoloso il Chievo pochi secondi dopo: cross di Cacciatore e colpo di testa di Pellissier, salvato sulla linea da Romagnoli.
Al 12’ ammonito Borini, poco dopo giallo anche per Hetemaj. La partita prosegue a ritmi lenti, con pochi sussulti da entrambe le parti. Almeno fino al 36’ quando Suso sblocca il match con la sua classica giocata: pallone sul sinistro e conclusione a giro che si insacca nell’angolino, dove Sorrentino non può nulla. 1 a 0 per il Diavolo al Bentegodi.
Al 42’ è ancora Suso il protagonista: cross dalla destra per Kalinic che viene anticipato da Cesar che, però, insacca nella propria porta. 2 a 0 per il Milan che pare mettere il risultato in cassaforte in pochi minuti e, peraltro, senza aver creato molto in questa prima frazione di gioco.
La ripresa inizia senza cambi, ma al 55’ arriva il tris rossonero con Calhanoglu che sfrutta al meglio un contropiede di Kessie e insacca con un mancino preciso. Al 61’ lo stesso Kessie, protagonista positivo nell’azione del 3 a 0, regala un pallone a Birsa che, col mancino, batte Donnarumma e riapre parzialmente la gara.
Match che viene chiuso definitivamente al 64’ da Kalinic: il croato, su assist di Suso, insacca senza lasciare scampo a Sorrentino. Sul 4 a 1 Montella regala un po’ di riposo a Biglia, inserendo Locatelli, per poi inserire anche Montolivo per Suso, autentico protagonista della vittoria rossonera.
Al 74’ Chievo vicino al secondo gol: tiro a botta sicura di Tomovic e grande parata di Donnarumma. Al 70’ entra anche Andre Silva per Kalinic; il portoghese ha subito la chance per siglare il quinto gol, ma a tu per tu con Sorrentino si fa murare dall’estremo difensore clivense.
All’87’ attimi di apprensione in campo per una brutta botta alla testa per Calabria. Il terzino rossonero viene immobilizzato e portato via in ambulanza.
Nel finale non accade altro. Milan che esce da Verona con una vittoria fondamentale tanto per la classifica quanto per il morale. Una vittoria ritrovata dopo un mese, nel senso di Suso, autentico protagonista della serata. Diavolo che in classifica sale a quota 16 punti, mantenendo la scia delle big del campionato, uscite tutte vincenti dal turno infrasettimanale.
Milan che sabato sera alle 18.00 si troverà di fronte la Juventus: altra gara decisiva per Montella, prima della sosta per gli spareggi Mondiali delle Nazionali.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here