Milan – Juventus 0 a 2 Serie A undicesima giornata, decide Higuain con una doppietta

Una doppietta di Gonzalo Higuain condanna un Milan che spreca tre nette occasioni da rete con Kalinic

Doveva essere la partita della svolta definitiva, ma così non è stato. Diciamolo, la Juventus non ha dominato il Milan in lungo e in largo, non ha schiacciato i rossoneri nella propria metà campo. Una cosa ha fatto: ha segnato. Cosa che, invece, non è riuscito a fare il Milan che ha avuto tre ottime occasioni da rete con Kalinic sbagliandole tutte e tre. La differenza l’hanno fatta loro: Higuain con una doppietta, Kalinic con tre gol sulla coscienza.
Tutto confermato per mister Montella che dopo la vittoria per 4 a 1 sul Chievo cerca la riconferma contro una big, la Juventus. 3-4-2-1 con Calhanoglu e Suso alle spalle di Kalinic. Mediana con Borini e Abate sulle fasce e Biglia e Kessie in mezzo. Dietro, davanti a Donnarumma, spazio per Zapata, Romagnoli e Rodriguez.
Di fronte classico 4-2-3-1 per l’ex Allegri con Cuadrado, Dybala e Mandzukic alle spalle di Higuain. Centrocampo con Pjanic e Khedira, mentre in difesa spazio per Lichtsteiner, Rugani, Chiellini ed Asamoah. Tra i pali Buffon.
Inizia su ritmi lenti il match, le due squadre si studiano e non prendono iniziativa. Al 7′ rossoneri in avanti con Kalinic, ma il croato non trova l’impatto con la sfera. Al 13′ risponde la Juventus con Pjanic, ma la sua punizione viene deviata in angolo da Romagnoli.
Al 23′ bianconeri in vantaggio grazie a una disattenzione di Biglia prima e Romagnoli poi: Dybala trova il corridoio per Higuain che, di destro, calcia potente. Donnarumma non riesce a deviare. 1 a 0 per la Juventus.
Immediata la risposta del Milan: al 26′ Borini aggancia bene e mette in mezzo per Kalinic che, però, non ci arriva per pochi metri. Al 32′ primo giallo del match: ammonito Kessie.
Nel finale ancora rossoneri protagonisti: è il 45′ quando Kalinic, servito ancora una volta da Borini, entra in area e da terra colpisce la traversa, poi Rugani salva su Calahnoglu. Secondo errore sotto porta da parte dell’ex Fiorentina.
Tutto confermato ad inizio ripresa, con il Milan che cerca il pareggio al 55′ con Kalinic. L’ex Viola viene servito bene da Suso, ma non supera il muro bianconero. La Juventus risponde due minuti dopo con Dybala, ma il bianconero calcia nettamente sopra la traversa.
Al 61′ doppio cambio per il Diavolo: dentro Antonelli e Locatelli per Abate e per uno spento Biglia. Ma la sinfonia non cambia: al 63′ arriva il 2 a 0 della Juventus con Higuain. L’argentino sfrutta bene il velo di Dybala e conclude di potenza con il destro. Pallone che finisce sul palo e poi dentro la porta.
Cambia anche Allegri, con Barzagli per Lichtsteiner. Il Milan al 67′ ha sui piedi di Kalinic un’altra ottima occasione da rete, ma il croato arriva nuovamente in ritardo su cross di Borini. Esattamente come nel primo tempo.
Nel finale Montella inserisce anche Andre Silva per Calhanoglu, ma la svolta non arriva. Manca la lucidità per creare qualche azione degna di nota. Dopo tre minuti di recupero arriva il fischio finale: 2 a 0 per i bianconeri che salgono a 28 punti, mentre il Diavolo resta fermo a quota 16. Diavolo che tornerà in campo nel prossimo turno contro il Sassuolo.
(foto: wikipedia.org)

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here