Sassuolo – Inter 1 a 0 Serie A 18esima giornata, secondo stop consecutivo per i neroazzurri

Falcinelli inchioda Spalletti, nel finale Icardi sbaglia il rigore. La vetta si allontana

Neroazzurri che confermano il momento negativo e che perdono la seconda partita consecutiva. Gli errori contro l’Udinese non sono serviti per rendere la sfida di oggi contro il Sassuolo una chance di ripresa. Disattenzioni difensive, come nel gol di Falcinelli, e poca lucidità in avanti con Perisic mai nel vivo del gioco e Icardi che si fa parare un rigore da Consigli. Ora il Napoli, primo in classifica, dista 5 punti. Il 27 derby di Coppa Italia, poi il 30 sfida interna contro la Lazio: la stagione entra nel vivo!
Tutto confermato per mister Spalletti che regala il debutto a Joao Cancelo in difesa assieme a Skriniar, Miranda e D’Ambrosio. Mediana con Gagliardini e Borja Valero, mentre a supporto di Icardi troviamo il trio formato da Perisic, Candreva e Brozovic. Handanovic tra i pali.
Inizia su ritmi lenti il match, con l’Inter che ci prova al 7’ con un tiro piuttosto debole di Candreva; parata facile per Consigli. Al 15’ lancio illuminante di Brozovic per Icardi, ma Goldaniga è attento e ferma il neroazzurro.
Al 24’ prima vera chance della partita: Politano-Berardi scambiano bene in area e il secondo va al tiro, ma la conclusione è troppo debole. Al 34’ padroni di casa in vantaggio con Falcinelli: sprint di Politano che salta facilmente Brozovic e mette in mezzo per la punta che di testa insacca alle spalle di Handanovic.
Inter frastornata dallo svantaggio e Sassuolo che due minuti dopo avrebbe la palla-gol per il 2 a 0 con Berardi, ma il nero verde si fa murare da Handanovic. Al 42’ torna a farsi viva l’Inter con Icardi, ma un ottimo intervento difensivo di Acerbi nega il pareggio a Maurito.
Dopo due minuti di recupero finisce un primo tempo in cui il vantaggio di Falcinelli ha spiazzato l’Inter di Spalletti. L’attaccante nero verde è stato abile a sfruttare una disattenzione collettiva. L’Inter ha tenuto il pallino del gioco, faticando però a farsi trovare pronta davanti a Consigli.
Subito un cambio ad inizio ripresa con Eder che prende il posto di Brozovic. Neroazzurri che entrano più determinati e che al 48’ trovano un calcio di rigore per fallo di mano di Acerbi sul traversone di Cancelo; dal dischetto si presenta Icardi, ma Consigli para negando il pareggio all’argentino.
Al 55’ si fa vedere Candreva, ma Consigli si oppone. Ora le squadre si allungano: al 66’ ci prova il Sassuolo con Ragusa che serve Falcinelli, ma il suo tiro termina alto. Al 77’ Spalletti inserisce Dalbert per un affaticato D’Ambrosio, poi esce anche Miranda per un problema al polpaccio e il suo posto viene preso da Joao Mario, con Gagliardini in posizione quasi difensiva.
Nell’ultima decade l’Inter cerca la reazione, ma la lucidità manca e le occasioni da rete non arrivano. Al 97’ arriva il triplice fischio di Doveri che sancisce la vittoria del Sassuolo e la seconda sconfitta consecutiva dell’Inter che sembra aver perso lo smalto dei mesi passati.
Brutte prestazioni di Skriniar, Perisic ed Icardi che invece che trascinare l’Inter al Mapei Stadium l’hanno di fatto condannata alla sconfitta. Ora la vetta della classifica dista 5 punti. Neroazzurri in campo il 27 per il derby di Coppa Italia contro il Milan e poi il 30 dicembre per la sfida casalinga contro la Lazio.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here