Inter – Roma 1 a 1 Serie A ventunesima giornata, Vecino risponde ad El Shaarawi

Poche occasioni, un gol per tempo, un punto che allontana entrambe dalla lotta scudetto

La sosta ha fatto bene a metà all’Inter. Dal punto di vista del risultato, il pareggio contro la Roma ci sta assolutamente, ma dal punto di vista del gioco la delusione continua. Poca lucidità in fase offensiva, niente fosforo in mezzo al campo e una difesa, oggi con Santon, che traballa sempre di più di partita in partita. La Roma passa con El Shaarawi, poi all’85’ arriva il pareggio di Vecino. Inter e Roma salgono, rispettivamente, a 43 e 40 punti.
Tutto confermato per mister Spalletti che ritrova la sua Roma e si affida al collaudato 4-2-3-1 con Perisic, Borja Valero e Candreva alle spalle di Icardi. Mediana con Vecino e Gagliardini. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per Cancelo, Skriniar, Miranda e Santon.
Di fronte 4-3-3 per Di Francesco che si affida a Dzeko nonostante le voci che lo vogliono al Chelsea; ai lati del bosniaco spazio per Gerson ed El Shaarawi. Mediana con Pellegrini, Strootman e Nainggolan, mentre davanti ad Alisson spazio per Florenzi, Manolas, Fazio e Kolarov.
Dopo tre minuti giallorossi pericolosi con un cross di El Shaarawi per Nainggolan, ma Handanovic esce e blocca tutto. Al 7’ ci prova ancora El Shaarawi, ma il suo tiro termina sopra la traversa. Passano pochi secondi ed un rinvio sbagliato di Handanovic finisce sui piedi di Gerson che serve Dzeko, ma Miranda anticipa tutti.
Dopo un avvio piuttosto interessante, il match entra in una fase di stanca. La partita si ravviva solamente al 17’ quando Perisic salta di testa su cross di Cancelo, ma manda fuori di poco. Al 23’ finisce a terra Icardi nell’area giallorossa, ma Massa lascia correre.
Al 29’ grande occasione per Perisic che non senza difficoltà riesce a trovare Borja Valero, ma Alisson blocca tutto facilmente. Al 31’ giallorossi in vantaggio: Santon si addormenta ed El Shaarawi ne approfitta, superando Handanovic con un bel pallonetto.
L’Inter accusa il colpo e non riesce a ritrovarsi nel finale di tempo; le due squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di 1 a 0 per i giallorossi, grazie al bel lob di El Shaarawi. Inter che sembra la stessa che avevamo lasciato quindici giorni fa: non c’è stato il cambio di ritmo.
Un cambio per Spalletti ad inizio ripresa: Brozovic prende il posto di Gagliardini, uscito affaticato alla fine del primo tempo. I neroazzurri faticano a creare delle azioni pericolose, al momento ancora nessun pallone giocabile per Icardi.
Al 58’ Cancelo va al cross per Perisic che si fa anticipare da Florenzi e poi lo atterra, prendendosi un inutile cartellino giallo. Al 62’ cerca la conclusione Candreva, ma Alisson blocca agevolmente la sfera. Al 68’ Cancelo finisce a terra in area giallorossa, ma Massa lo ammonisce per simulazione. Al 70’ dentro Bruno Peres per Gerson, poi dentro Eder per Candreva.
Al 71’ si fa vedere subito Eder con un tiro rasoterra, ma Alisson para. Al 74’ palo di Icardi su cross di Perisic; decisiva la deviazione di Alisson. Al 75’ dentro Juan Jesus per El Shaarawi, mentre Spalletti ribatte con Dalbert per Santon. Nel finale c’è spazio anche per Schick che prende il posto di un evanescente Dzeko.
All’86’ arriva il pareggio dell’Inter: grande lavoro di Brozovic che recupera palla e crossa in mezzo dove Vecino, di testa, schiaccia e supera Alisson. 1 a 1 a San Siro e match di nuovo in parità.
Nei cinque minuti di recupero non succede nulla di rilevante: le due squadre escono da San Siro con uno spento 1 a 1. Match senza particolari sussulti che porta l’Inter a quota 43, tre punti più in alto della Roma. Neroazzurri che vengono però agganciati dalla Lazio che in settimana dovrà recuperare la sfida contro l’Udinese.
Inter che tornerà in campo domenica prossima, alle 12.30, per la sfida esterna contro la Spal.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here