Spal – Inter 1 a 1 Serie A ventiduesima giornata, Paloschi gela i neroazzurri

Ora è crisi: inutile l’autorete di Vicari, Paloschi al 90esima gela il popolo neroazzurro

L’occasione era di quelle da cogliere, ma ancora una volta l’Inter manca l’appuntamento con i tre punti. E lo fa subendo una rete al novantesimo, dall’ex Milan Paloschi. La classifica dice 44 punti, + 3 dalla Roma, ma con la Lazio che stasera contro il Milan potrebbe allungare ulteriormente. E settimana prossima c’è il Crotone.
Novità di formazione per mister Spalletti che, dopo la buona prova offerta la scorsa settimana, lancia Brozovic dall’inizio alle spalle di Icardi, con Perisic e Candreva. Centrocampo a due con Vecino e Borja Valero al posto di un appannato Gagliardini. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per Cancelo, Skriniar, Miranda e D’Ambrosio.
Non offre azioni interessanti l’inizio del match: all’8’ ci prova Perisic di testa, ma Meret esce e blocca bene. Poco dopo ci prova la Spal con Kurtic, ma il suo cross termina nel nulla. Al 14’ Candreva impegna Meret.
Al 20’ Grassi di testa finisce quasi per sorprendere Handanovic, ma l’azione termina con un nulla di fatto. I minuti successivi scorrono lenti, senza particolari sussulti, con l’Inter che mostra ancora una volta la cronica difficoltà nel costruire gioco.
Al 38’ Mattiello vince un contrasto su Borja Valero e serve Antenucci, ma il suo tiro viene bloccato da Handanovic. Dopo tre minuti di recupero si chiude il primo tempo: uno scialbo 0 a 0, avaro di occasioni da rete e di particolari sussulti.
La ripresa si apre con un cambio per Spalletti: dentro Eder per Candreva, con l’italo-brasiliano che avrà il compito di rivitalizzare la fase offensiva neroazzurra. Al 48’ arriva subito la rete per l’Inter: cross di Cancelo con Vicari che anticipa Icardi, ma mette la palla alle spalle di Meret. 1 a 0 per l’Inter che ringrazia e si porta in vantaggio.
Al 55’ rischio autogol anche per Miranda che devia il tiro di Viviani, ma la palla termina di poco a lato. Al 58’ grande parata di Meret su Vecino; pochi istanti dopo anche Cancelo sfiora il raddoppio con un bel tocco che finisce di poco a lato.
Al 71’ si fa vedere anche la Spal, con Kurtic che si accentra e chiude potente, ma Handanovic blocca tutto. Al 75’ cambiano i padroni di casa con Paloschi che prende il posto di Schiattarella. Poco dopo dentro Costa per Mattiello e Bonazzoli per Vicari. L’Inter risponde con Gagliardini per Brozovic e Rafinha per Borja Valero.
Ma quando tutto sembrava concluso e il triplice fischio sembrava arrivare a momenti, ecco che Paloschi, su cross di Antenucci, in tuffo supera Handanovic. 1 a 1 e Spal che si porta a casa un pareggio insperato.
Non c’è gioia per Spalletti che pareggia anche contro la Spal e rimanda l’appuntamento con i tre punti che ormai manca da quasi due mesi. La classifica dice Inter a quota 44 punti, con la Lazio che stasera contro il Milan avrà la possibilità di salire a +5.
Neroazzurri che torneranno in campo sabato prossimo, 3 febbraio, per la sfida casalinga contro il Crotone dell’ex Zenga. Fischio d’inizio per le 20.45.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here