Juventus – Milan 3 a 1 Serie A trentesima giornata, risultato più tondo del previsto

Dybala, Cuadrado e Khedira: il pareggio di Bonucci non basta, la Juve vola a +4 dal Napoli

Risultato a parte, Gattuso può essere soddisfatto. Il Milan ha tenuto in mano il pallino del gioco all’Allianz Stadium e ha avuto diverse occasioni da rete, peccando solo di cinismo offensivo. Aspetto che, invece, non è stato tralasciato dalla Juventus che ha segnato 3 gol sui 4 tiri nello specchio della porta fatti nei 90’. Il pareggio di Bonucci non è bastato: alla fine la Juventus ha avuto la meglio. 3 a 1 e mercoledì sera c’è il derby.
Nessuna novità di formazione per mister Gattuso che si affida ancora a Cutrone al centro dell’attacco con Suso e Calhanoglu a supporto. Centrocampo con Kessie, Biglia e Bonaventura. In difesa, davanti a Donnarumma, dentro Calabria, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez.
Di fronte 3-5-2 per mister Allegri con Dybala e Higuain davanti. Mediana con Khedira, Pjanic e Matuidi in mezzo ed Asamoah e Lichtsteiner sulle fasce. In difesa, davanti a Buffon, dentro Barzagli, Benatia e Chiellini.
Inizia forte la Juventus che al 6′ impegna Donnarumma con un bel tiro di Higuain che si gira e lascia partire un bel destro che il portiere rossonero riesce a deviare. Azione identica due minuti dopo e questa volta Dybala non sbaglia: 1 a 0 per la Juventus.
Al 16′ arriva la risposta del Milan con Andre Silva, ma il portoghese da due passi angola troppo di testa e manda a lato. La partita a questo punto entra in una fase di stanca da cui esce al 28′ quando Bonucci, di testa, insacca alle spalle di Buffon. 1 a 1 con il capitano rossonero che “regala” ai suoi ex tifosi la sua celebre esultanza.
Al 33′ ancora Higuain pericoloso, ma Bonucci si frappone con il corpo. Al 38′ ammonito Benatia per un brutto intervento su Suso, poi cartellino anche per Rodriguez.
Nel finale c’è spazio anche per il VAR che verifica un possibile tocco di mano di Bonucci in area, ma Mazzoleni non ravvisa alcuna irregolarità. Il primo tempo va in archivio sull’ 1 a 1.
Ad inizio ripresa subito un cambio per Allegri con Douglas Costa che prende il posto di Lichtsteiner. Al 55′ grande traversa di Calhanoglu che prende palla dalla sinistra, si accentra e conclude potente, ma la palla si spegne sulla traversa.
Al 60′ dentro Cuadrado per Matuidi, poi cambio anche per Gattuso con Kalinic per André Silva. Al 72′ fallo di Biglia al limite dell’area, ma la punizione di Pjanic si spegne sopra la traversa.
Al 76′ dentro Bentancur per Pjanic e Montolivo per Biglia, ammonito e diffidato. Passano due minuti e i bianconeri passano in vantaggio: cross dalla sinistra di Khedira e colpo di testa preciso di Cuadrado, con la palla che si insacca all’angolino.
Prima la fine della partita c’è tempo anche per il 3 a 1: Dybala si libera sulla sinistra e passa per Khedira che insacca all’angolino.
Arriva la resa del Milan: 3 a 1 per la Juventus all’Allianz Stadium e bianconeri che volano a +4 dal Napoli, anche complice il pareggio dei partenopei contro il Sassuolo. Milan che resta a quota 50, con la Lazio più avanti di sette punti. Rossoneri che torneranno in campo mercoledì sera alle 18.30 per il recupero del derby di Milano.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here