Inter – Juventus 2 a 3 Serie A trentacinquesima giornata, finale ricco di emozioni

Icardi e l’autorete di Barzagli ribaltano il risultato, ma Cuadrado ed Higuain fanno il resto. La Juventus vince e vola a +4 dal Napoli, l’Inter rischia di rimanere fuori dalla Champions

Il gol ad inizio partita e l’immediata espulsione di Vecino lasciavano pensare ad una partita a senso unico. Invece così non è stato: i bianconeri si sono seduti e non hanno inflitto il colpo del ko ad un’Inter che nella ripresa ha prontamente reagito pareggiando con Icardi e arrivando sul 2 a 1 grazie alla sfortunata autorete di Barzagli. Grandi emozioni nel finale: autorete di Skriniar all’86’ e rete da tre punti di Higuain all’88’.
Qualche novità di formazione per mister Spalletti che si affida a Perisic, Candreva e Rafinha alle spalle di Icardi con Brozovic e Vecino in mezzo al campo. In difesa, davanti ad Handanovic, dentro Cancelo, Skriniar, Miranda e D’Ambrosio.
Di fronte 4-3-3 per i bianconeri con Douglas Costa e Mandzukic ai lati di Higuain. Centrocampo con Matuidi e Pjanic. In difesa, davanti a Buffon, dentro Cuadrado, Rugani, Barzagli e Alex Sandro.
Al 5′ primo cartellino giallo del match con Cuadrado che prende l’ammonizione per un fallo su Pjanic. Al 13′ bianconeri in vantaggio alla prima occasione: Douglas Costa riceve palla da destra e calcia superando Handanovic. 1 a 0 per la Juventus.
Al 18′ Vecino prende il giallo per un intervento a gamba tesa su Mandzukic, ma poi con il Var si decide che il centrocampista merita il rosso. Al 21′ ammonito anche Pjanic per proteste: ora Orsato rischia di perdere di mano la gara.
Al 28′ graziato Pjanic che si meriterebbe il secondo giallo per fallo su Rafinha. Finale molto nervoso con il cartellino giallo anche a Barzagli, sei minuti di recupero e continui battibecchi in campo.
Tutto confermato ad inizio ripresa con Mandzukic che prende il giallo per fallo su Skriniar. Passano pochi istanti e Icardi pareggia colpendo di testa su cross di Cancelo.
Al 58′ giallo anche per Brozovic, poi duro scontro tra Pjanic e Rafinha, con Orsato che risparmia ancora una volta il secondo giallo al bosniaco. Al 61′ dentro Dybala per Khedira, con Allegri che cerca il tutto per tutto per vincere il match.
Al 63′ che errore per Higuain che supera Handanovic, ma manda a lato a porta spalancata. Al 67′ clamoroso a San Siro: giocata di Perisic e autorete di Barzagli con la palla che sbatte sullo stinco del difensore bianconero. Allegri corre ai ripari inserendo Bernardeschi per Mandzukic.
Al 73′ grande punizione di Dybala con il mancino, ma Handanovic vola e smanaccia. All’82’ ci prova Dybala sulla respinta della difesa interista, ma non inquadra la porta. Passano pochi secondi ed Higuain ci prova dal limite dell’area, ma il suo destro termina ampiamente sopra la traversa.
All’84’ standing ovation per Icardi che esce lasciando spazio a Santon. Neroazzurri tutti chiusi in difesa per il finale. Passano due minuti e arriva il 2 a 2 firmato Cuadrado che arriva alla rete con una deviazione decisiva di Skriniar.
Passano due minuti ed i bianconeri esplodono grazie ad Higuain: colpo di testa dell’argentino che insacca approfittando di un errore di Santon. Al 93′ ci prova Perisic con un sinistro potente, ma Buffon respinge prima di bloccare sul cross di Miranda.
Nel finale brutto errore di Perisic che, tutto solo, gira di testa a lato. Le telecamere indugiano su un Icardi disperato. Finisce qui: bianconeri che vincono 3 a 2 sui neroazzurri grazie al cuore e alla forza, nei minuti finali. Inter che, complice la vittoria della Roma, rischia di rimanere fuori dalla Champions League.
Inter che tornerà in campo domenica alle 12.30 per la sfida esterna contro l’Udinese, mentre i bianconeri affronteranno il Bologna a Torino.

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here