“MATERIA” di design, grazie alle vetture firmate Daihatsu

E’ ormai da parecchi anni che si è guadagnata un validissimo posto sul podio dei produttore di motori, la Daihatsu, nome dell’azienda che deriva dall’unione dei due “Kanji” (ovvero dei 2 caratteri della scrittura giapponese), “Osaka” ed “Engine Manufacturer”.

.

“Materia” è il nome della vettura che Daihatsu ha presentato al Motor show di Bologna nel 2006, e ancora oggi le sue linee non passano di moda, tanto che l’originalità delle forme e dei dettagli attrae più che mai sguardi incuriositi.

.

.

Il capo ingegnere Mr Asai (nella foto) ha assegnato ad uno specifico team la costruzione di ognuna delle parti di questa auto, e proprio tale ineguagliabile cura per i particolari è il punto di partenza per il segreto del successo di Materia, che presenta un insieme innovativo, in grado di unire la poliedricità di caratteristiche prima d’ora inconciliabili.

.

E’ una piccola city car, infatti, ma ha anche tutte le comodità; nella motorizzazione da 1,5 litri è disponibile la trazione, grande must di Daihatsu, 4WD permanente con giunto viscoso che, in condizioni normali, manda prevalentemente motricità al ponte anteriore, comportandosi quindi come “una normale due ruote motrici”, con annessi consumi contenuti.

.

In più, il sistema intelligente interpreta la mutata situazione ambientale e di guida solo quando occorre: in accelerata, nelle curve prese con decisione, su fondi sdrucciolevoli o a scarsa aderenza, provvedendo automaticamente a trasferire trazione anche al ponte posteriore, in modo proporzionale e progressivo. Il tutto con sistema assolutamente automatico, senza bisogno di alcun intervento da parte del conducente.

.

L´impianto frenante servoassistito a depressione è di tipo misto con freni anteriori a disco (autoventilanti), tamburi posteriori, servofreno, Abs a quattro sensori e quattro canali integrata dall´Ebd, e prevede anche l´assistenza alla frenata d´emergenza (Ba).

.

Inoltre, come optional o di serie, è disponibile il Vsc (Vehicle Stability Control) che include anche il Trc (controllo di trazione) e l´Asc (controllo di stabilità e anti-skid laterale).

.

Lo sterzo servoassistito è poi del tipo con servoassistenza elettrica EPS,che non sottrae potenza al motore.

.

Le motorizzazioni contenute rendono “Materia” economica e attenta all’ambiente, gli ampi spazi interni sono curati e ampi, l’assemblaggio di tutte le parti è di massima precisione e supera brillantemente l’esame “portiera”.

.

Una curiosità: il colore più venduto dell’originale Materia è il “dark red”, ideale per trasmettere il gusto estremamente raffinato dei suoi acquirenti.

.

Le auto le fanno tutti, ma Daihatsu ne ha fatto “Materia” d’originalità.

Claudio Agorni


Per maggiorni informazioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here