Coppa Italia Napoli Inter: 4 a 5 ai rigori

Napoli ed Inter tengono molto alla Tim Cup e ciò è dimostrato  dal fatto che hanno schierato quasi tutte formazioni titolari: mentre Leonardo si affida a Thiago Motta (dato in panchina fino alla vigilia), oltre che ai tre squalificati del campionato Cordoba, Chic e Stankovic, Mazzarri punta tutto sul tridente delle meraviglie Hamsik, Lavezzi e Cavani, nonché sulla voglia di rivalsa dopo la sconfitta per 3 a 1 in campionato nell’esordio di Leonardo.

 

L’Inter inizia con un po’ di leggerezza e ciò si nota chiaramente al 12’ quando Maicon tenta il tunnel su Dossena a centrocampo, l’ala partenopea non si fa sorprendere e rilancia il contropiede con Lavezzi, passaggio filtrante e preciso per Cavani che mette in rete: il guardialinee annulla per fuorigioco ma, rivedendo le immagini, sembra proprio non esserci.

 

Per avere la risposta dei neroazzurri bisogna attendere il 39’ quando Thiago Motta lancia Maicon che vola nelle praterie lasciate libere dai partenopei per poi crossare in area dove si trova pronto Cambiasso: il suo piattone viene respinto splendidamente sulla traversa dall’estremo difensore napoletano, ma che spavento per Mazzarri!

 

La prima frazione di gioco si conclude unicamente con questi due squilli, le squadre sono piuttosto chiuse, compatte, lasciano pochi spazi a disposizione degli attacchi ed il gioco ne risente risultando essere bloccato; l’idea è che il match si possa risolvere solamente con la giocata di un singolo.

 

Il colpo del singolo arriva all’83’ quando Lavezzi supera Ranocchia sulla sinistra e crossa in mezzo dove il tiro di Hamsik viene deviato da Castellazzi prima, e Ranocchia poi, che negano la rete ai padroni di casa.

 

I novanta minuti si chiudono in parità: 0 a 0.

 

Il primo tempo supplementare ha un inizio da vera e propria bolgia, squadre molto nervose che protestano ad ogni decisione arbitrale, ma sul campo i partenopei riescono a mettere sotto torchio i neroazzurri, reclamando anche un calcio di rigore per presunto fallo di mano di Lucio.


Al 99’ Lavezzi si trova davanti a Castellazzi ma proprio da Castellazzi si fa ipnotizzare, riuscendolo a deviare solo in corner: ancora un’ottima occasione da rete per gli uomini di Mazzarri.

 

Anche i supplementari, però, non riescono a decretare il vincitore di questa sfida infinita, che dalla metà del secondo tempo e per tutti i supplementari è stata nettamente dominata dal Napoli.

 

Dagli 11 metri l’errore decisivo, e forse inaspettato, è quello di Lavezzi; mentre Chivu non sbaglia.


L’Inter riesce così, nonostante fino ai rigori l’avesse maggiormente meritato il Napoli, a raggiungere le semifinali, dove incontrerà la vincente tra Juventus e Roma.


Matteo Torti

9 COMMENTI

  1. Abbiamo fatto una bella partita poteva vincere il napoli, ma abbiamo avuto un arbitro che non aveva gli occhi, comunque alla prossima forza napoli….

  2. come al solito arbiri pilotati dalle grandi INFAMI cioè squadre come l’Inter che per vincere dopo aver rubato il titolo valido di campione d’Italia alla Juve “chigne e fotte” MA NON é GIUSTO che a farcene le spese sia sempre il NAPOLI Aveva ragione…Maradona!!!! Nulla è cambiato son sempre favorite le squadre più blasonate VERGONA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. come al solito arbiri pilotati dalle grandi INFAMI cioè squadre come l’Inter che per vincere dopo aver rubato il titolo valido di campione d’Italia alla Juve “chigne e fotte” MA NON é GIUSTO che a farcene le spese sia sempre il NAPOLI Aveva ragione…Maradona!!!! Nulla è cambiato son sempre favorite le squadre più blasonate VERGONA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. risultato ingiusto , gol validissimo di cavani , espulsione su maggio non data , assedio partenopeo!!! e questi sarebbero i campioni del mondo?? se così è ,possiamo giocarcela con tutti! forza napoli!!!!!!!

  5. il Napoli meritava di stravincere non so come una squadra come l inter possa vincere tutto la squadra di Moratti quando gioca in 12 vincerà sempre

    mi riferisco con l’albitro

    per me devo andare avanti squadre come il Napoli e non parlo da tifoso

    ma sono amareg da questi comportamenti albitrali il calcio in Italia è come la politica vince sempre chi ne sa di meno

    forza napoli

  6. il Napoli meritava di stravincere non so come una squadra come l inter possa vincere tutto la squadra di Moratti quando gioca in 12 vincerà sempre

    mi riferisco con l’albitro

    per me devono andare avanti squadre come il Napoli che lavorano per crescere con le proprie forze e non parlo da tifoso

    ma sono amareg da questi comportamenti albitrali il calcio in Italia è come la politica vince sempre chi ne sa di meno

    forza napoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here