Atalanta – Milan 1 a 1 Serie A trentaseiesima giornata, match avaro di emozioni

Due mezze autoreti decidono il match: Deulofeu trova il pareggio nel finale

X-Gate - Sviluppo software e servizi

Milan_Calcio_LogoUn pareggio che serve all’Atalanta per festeggiare la qualificazione matematica in Europa League e che al Milan consente solo di rimanere davanti alla Fiorentina che, vincendo oggi contro la Lazio, riesce a rosicchiare due punti sui rossoneri. La rincorsa al sesto posto si fa sempre più intricata. Sulla partita di questa sera c’è poco da dire: occasioni da rete molto rare, ritmi veramente bassi e tasso tecnico davvero limitato. Il pareggio è il risultato giusto.
Novità di formazione per Montella che si schiera con il 3-5-2 con Deulofeu e Lapadula davanti. Mediana dove troviamo il rientro di Montolivo, con Kucka, Suso, Pasalic e De Sciglio a completare il reparto. In difesa, davanti a Donnarumma, spazio per Gomez, Zapata e Romagnoli.
Non è un inizio su ritmi alti quello di Bergamo. Il Milan sembra decisamente più concentrato rispetto alle ultime partite e l’Atalanta sembra attendere spazi per un potenziale contropiede.
I padroni di casa ci provano solamente al  21′, ma Zapata allontana sugli sviluppi di un corner. Al 27′ ci prova il Papu Gomez da fuori area, ma Donnarumma blocca bene.
Al 33′ si fanno vedere i rossoneri con Deulofeu che, assistito da Lapadula, entra in area e calcia sul primo palo, ma Berisha blocca la sfera.
Al 43′ prima vera occasione da rete del primo tempo: lancio lungo per Gomez che, a tu per tu con Donnarumma, si fa respingere il pallone dal portiere rossonero. Passano pochi secondi e i bergamaschi vanno in vantaggio con Conti, più lesto di Zapata e Romagnoli nel tap-in ravvicinato.
Finisce qui un primo tempo avaro di occasioni da rete fino al 40′, quando cioè l’Atalanta ha deciso di accelerare portando prima un pericolo e poi realizzando la rete del momentaneo vantaggio con Conti.
Tutto confermato ad inizio ripresa, con i rossoneri che dopo appena quindici secondi avrebbero l’occasione del pareggio con Pasalic: il giovane croato, a porta vuota, non riesce a girare e depositare in porta; palla che esce di poco.
L’Atalanta risponde subito con Cristante che, tutto solo in area, si fa deviare il pallone da Donnarumma. Al 55′ buona chance ancora per Pasalic che, di testa, non inquadra la porta da ottima posizione. Al 58′ primo cambio per Montella che inserisce Bacca per Kucka.
Ma sono sempre i padroni di casa ad avvicinarsi il più possibile al gol: al 65′ ci prova Kessié da fuori area, ma Donnarumma è attentissimo e manda in corner. Al 71′ dentro Kurtic per Petagna, poi dentro anche Bertolacci per Pasalic.
Nel finale bella chance per Lapadula che all’83’ cerca il tiro da ottima posizione, ma finisce per centrare Berisha. All’87’, quando tutto sembrava potersi chiudere con la vittoria dei padroni di casa, ecco un tiro di Deulofeu deviato da Masiello. Palla in rete, con Berisha spiazzato e sorpreso dalla deviazione del suo difensore.
Nel finale non accade altro. Il Milan esce da Bergamo con un pareggio assolutamente giusto per la pochezza mostrata questa sera da entrmabe le squadre. I bergamaschi salgono a quota 66 punti, mentre i rossoneri arrivano a 60 e si fermano un punto sopra alla Fiorentina.
Diavolo che tornerà in campo domenica prossima a San Siro alle 15.00 contro il Bologna.

Matteo Torti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO