Champions League:

Logo_Champions_League

Bisogna attendere le conclusioni delle partite di ritorno, per avere il quadro definitivo delle 4 squadre che lotteranno per la vittoria finale

 

Il derby transalpino tra Lione e Bordeaux, nonostante il 3 a 1 dei primi, non conclude le ostilità tra le francesi.

 

La squadra allenata da Blanc (ex Napoli e Inter) è stata, infatti, l’unica in grado di strappare la leadership di 7 anni consecutivi di vittorie nella League 1 all’ OL (ndr. Olympique Lyonnais).Le premesse per il ritorno sembrerebbero aperte a qualsiasi risultato.
Altra partita che lascia grandi interrogativi è quella che vede affrontarsi il Bayern Monaco ed il Manchester UTD. Il risultato dell’andata, 2 a 1 per i bavaresi, non permette ad entrambe di fare calcoli, ma vedrà scontrarsi due squadre che scenderanno in campo con un solo intento: vincere. I Red Devils, sebbene siano orfani di Rooney, sono pronti a ribaltare il risultato della partita di Monaco come avvenne in occasione della finale di Barcellona nel 1999 dell’allora Coppa dei Campioni, proprio contro i tedeschi.
Il 3° ¼ di finale vede di scena la squadra detentrice del trofeo, il Barcellona, e i londinesi dell’Arsenal. Il 2 a 2 di Londra, sembra essere ad appannaggio dei catalani che al Nou Camp impartiscono lezioni di calcio a tutti. Le defezioni di giocatori fondamentali come Fabregas, Arshavin e Gallas, sembrano peggiorare ulteriormente la situazione dei Gunners. Perdendo un uomo cardine per reparto, il passaggio in semifinale per gli inglesi risulta essere molto arduo, ma il calcio ci ha insegnato che la palla è rotonda e tutto può succedere.
Infine, resta la formazione che rappresenta il Bel Paese. L’Inter andrà a Mosca a difendere l’1 a 0 del Meazza. Risultato che va stretto ai Nerazzurri che, dopo un primo tempo di nulla, hanno sprecato una serie incredibili di occasioni per chiudere in anticipo il doppio confronto con i moscoviti.
La partita di ritorno è più impegnativa di quanto si possa credere. Nonostante il CSKA non abbia per nulla impressionato, non deve essere sottovalutato dal momento che, in casa spinto da tutto lo stadio, cercherà di controvertere il passivo rimediato a Milano. Non resta che aspettare il verdetto dei campi che, tra il 6 ed il 7 aprile, fornirà il nome delle 4 pretendenti a due posti che il 22 maggio 2010 (per la prima volta di sabato) al Bernabeu di Madrid, si contenderanno il titolo continentale.
 
 
Andrea Albergati