Inter – Sassuolo 1 a 2 Serie A trentaseiesima giornata, Iemmello fa sprofondare i neroazzurri

Una doppietta della punta italiana fa sprofondare l'Inter: il cambio di tecnico non ha dato la svolta sperata

X-Gate - Sviluppo software e servizi

interUn gol nel finale del primo tempo e uno ad inizio ripresa sono bastati al Sassuolo per avere la meglio sull’Inter, in totale caduta libera. 4 sconfitte consecutive, 6 se si considerano le ultime 8 giornate e un cambio di panchina che non sembra aver dato la svolta sperata. Né dal punto di vista del risultato, né da quello dell’orgoglio e della reazione emotiva. L’Inter non c’è più e la società non sembra in grado di ristabilire la giusta serietà.
Tutto confermato per mister Vecchi dopo il ribaltone di martedì sera con l’esonero di Pioli. Si continua con il 4-2-3-1 con Candreva, Joao Mario e Perisic alle spalle di Icardi. Mediana con Brozovic al fianco di Gagliardini. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per D’Ambrosio, Andreolli, Murillo e Nagatomo.
Inizia su ritmi piuttosto lenti il match; il Sassuolo ci prova al 5′ con Berardi, ma Handanovic esce bene ed anticipa l’attaccante neroverde. Al 9′ si fa vedere Icardi, ma il suo tiro termina a lato.
Nel frattempo continua la contestazione della curva interista, fino al 21′ quando con uno striscione che recita “Visto che il nostro sostegno non ve lo potete meritare, oggi vi salutiamo e ce ne andiamo a mangiare”, quando si svuota il settore.
Al 29′ sussulto interista con Icardi che centra il palo su cross di Perisic. Al 37′ Sensi ruba palla a Murillo e trova Berardi che imbecca Iemmello, bravo a depositare in rete da due passi.
Al 45′ grande chance del raddoppio per il Sassuolo con Acerbi che si fa murare da Handanovic. Dopo due minuti di recupero tutti negli spogliatoi, sotto un tripudio di fischi per i giocatori neroazzurri.
Ad inizio ripresa doppio cambio per l’Inter con Eder ed Ansaldi che prendono i posti di Joao Mario e Nagatomo. Nemmeno il tempo di iniziare che arriva però il raddoppio degli ospiti: Lirola va via sulla destra e crossa per Iemmello che deposita facilmente in rete.
L’Inter cerca la reazione con Brozovic, ma Consigli controlla bene. Al 66′ fuori l’uomo partita Iemmello, dentro Defrel. Al 70′ Eder sigla il 2 a 1: diagonale per l’Ex Samp che sorprende Consigli.
Al 77′ dentro Cannavaro per Politano e Gagibol per Andreolli; il brasiliano prova il tiro all’84’, ma scivola al momento della conclusione. All’87’ grande parata di Handanovic su Defrel, completamente dimenticato in area da Ansaldi.
Nel finale non accade altro; all’Inter manca la lucidità per cercare l’affondo finale e portare a casa un pareggio. 2 a 1 per il Sassuolo a San Siro e pioggia di contestazioni per i neroazzurri.
Inter che rimane ferma a quota 56 punti e vede allontanarsi sia la Fiorentina, salita a 59, che il Milan, arrivato a 60 dopo il pareggio di ieri sera contro l’Atalanta.
Neroazzurri che torneranno in campo domenica prossima, nel posticipo delle 20.45 contro la Lazio, reduce dalla finale di Coppa Italia.

Matteo Torti