Milan – Genoa 1 a 0 Serie A ventinovesima giornata, decide Mati Fernandez nel primo tempo

Ottima prestazione per i rossoneri che dominano il Grifone in lungo e in largo e guadagnano due punti ai neroazzurri

X-Gate - Sviluppo software e servizi

Milan_Calcio_LogoSe il risultato lascerebbe pensare a una vittoria risicata, i numeri del match sono testimonianza di una grande prestazione dei rossoneri che hanno dominato in lungo e in largo il Genoa, mai pericoloso e mai in grado di entrare nell’area del Diavolo. Ottime prestazioni di Ocampos e Deulofeu, protagonisti di ogni sortita offensiva del Diavolo. Milan che sale a 53 punti e guadagna due lunghezze dall’Inter, fermato sul pareggio dal Torino.
Qualche cambio per Montella che, perso Bacca per squalifica, affida il peso dell’attacco sulle spalle di Lapadula, supportato da Deulofeu ed Ocampos. Centrocampo con Bertolacci in cabina di regia e Kucka e Mati Fernandez ai suoi lati. In difesa, a protezione di Donnarumma, spazio per De Sciglio, Paletta, Zapata e Vangioni.
Di fronte modulo speculare per Mandorlini che punta tutto sull’ex Taarabt al fianco di Simeone e Lazovic. Mediana con Rigoni, Cofie e Hiljemar. In difesa, davanti a Lamanna, spazio per Izzo, Munoz, Gentiletti e Laxalt.
Nemmeno il tempo di iniziare che il Milan si trova costretto ad un cambio: dopo cento secondi Bertolacci accusa un problema alla coscia ed è costretto ad uscire. Entra Locatelli e si posiziona davanti alla difesa.
Al 7′ il neo entrato ci prova con un destro dal limite, ma il pallone termina sul fondo. Poi all’11’ ci prova Taarabt che, in area, calcia di destro centrando Donnarumma. Al 17′ grande chance per Ocampos che sfiora il gol dell’ex, ma Izzo riesce a respingere sulla linea.
Al 19′ si fa vedere Deulofeu: slalom e destro ad incrociare che si spegne di pochissimo alla destra di Lamanna. Al 22′ bella occasione per Mati Fernandez che calcia al volo dall’altezza del dischetto del rigore, ma la palla termina a lato.
Al 33′ i rossoneri legittimano un buon primo tempo con Mati Fernandez che, su assist di tacco di Lapadula, supera Lamanna con un preciso tocco sotto. Milan in vantaggio a San Siro e Genoa che accusa la rete presa.
Gli ultimi minuti scorrono senza particolari sussulti e, dopo due minuti, Russo manda tutti negli spogliatoi.
Tutto confermato ad inizio ripresa e match che non cambia copione: Genoa che si difende con tutti gli uomini dietro la linea della palla e Milan che domina sul fronte del possesso palla. Al 54′ ci prova Ocampos di testa, ma Lamanna blocca.
Poi al 61′ entra Edenilson per Lazovic; poco dopo entra anche Biraschi al posto dell’infortunato Izzo, ma sono sempre i rossoneri a creare le chance migliori con Ocampos e Deulofeu, vere frecce dell’attacco rossonero.
Al 70′ Ocampos serve Mati Fernandez che calcia di prima intenzione, ma non inquadra la porta. Poco dopo cambia anche Montella con Pasalic che regala la standing ovation all’ex Fiorentina. Al 74′ ci prova ancora Deulofeu dopo una bellissima azione personale, ma non inquadra la porta.
All’86’ entra Antonelli per Lapadula e Montella decide di ripararsi in vista del forcing finale del Genoa che,, però, non arriva. Dopo tre minuti di recupero Russo manda tutti negli spogliatoi. Ottima prestazione del Diavolo che vince 1 a 0, ma convince con una delle migliori prestazioni dell’anno.
Milan che sale a quota 53 punti e si porta a due sole lunghezze dai cugini interisti, fermati sul pareggio dal Torino. Diavolo che sarà nuovamente di scena in campionato domenica prossima quando alle 15.00 sarà impegnato nella trasferta di Pescara.

Matteo Torti

loading...