Roma – Inter 1 a 3 Serie A seconda giornata, Icardi decide la sfida

Spalletti torna a Roma e vince con il brivido: giallorossi in vantaggio, poi nell’ultima mezz’ora rimonta interista

X-Gate - Sviluppo software e servizi

Logo_InterUn gol e tre pali per la Roma, tre gol per l’Inter. Il ritorno a Roma di Spalletti è di quelli importanti, di quelli che lasciano il segno e che contribuiscono a conquistare una tifoseria, quella interista, che già pensa in grande. Giallorossi in vantaggio con la rete di Dzeko, poi l’ultima mezz’ora è tutta dell’Inter con la doppietta di Icardi e la rete di Vecino. Inter che raggiunge la Juventus a quota 6 punti.
È il match più atteso della seconda giornata di campionato: il ritorno di Spalletti a Roma è sicuramente uno dei temi principali di questo turno. Neroazzurri che si schierano con l’ormai collaudato 4-2-3-1 con Candreva, Borja Valero e Perisic alle spalle di Icardi. Mediana con Gagliardini al fianco di Vecino. In difesa, davanti ad Handanovic, confermati D’Ambrosio e Nagatomo sulle fasce, con Miranda e Skriniar in mezzo.
Di fronte 4-3-3 per mister Di Francesco che conferma Perotti e Defrel ai lati di Dzeko. Centrocampo con capitan De Rossi, Nainggolan e Strootman. In difesa, complice l’assenza di terzini, sarà Manolas ad agire sulla fascia destra con Fazio e Juan Jesus a sinistra e Kolarov a completare il reparto. Tra i pali Alisson.
Inizia forte la Roma che al 4’ si fa vedere con Defrel, ma Nagatomo è bravo a respingere la sfera ed a mandare in angolo. Al 12’ si fa vedere l’Inter con Icardi che, a porta vuota, calcia a lato. Poi due minuti dopo palo di Kolarov che, di contro balzo, tira bene da fuori area, ma coglie il legno.
È il preludio a quanto accade pochi secondi dopo: Nainggolan serve bene Dzeko che controlla agevolmente e trafigge Handanovic da due passi. Al 19’ ammonito Candreva che entra malamente su Kolarov. Al 22’ giallo per l’ex Juan Jesus che entra duro su Perisic.
L’Inter sembra accusare il colpo e fatica a reagire. Al 27’ verticalizzazione per Perisic che cerca in mezzo Icardi che, però, non ci arriva. Al 39’ secondo legno per la Roma: assist di Defrel per Nainggolan che calcia bene, ma non trova altro che il palo.
Nel finale c’è spazio anche per una bella parata di Alisson che dice no ad Icardi. Finisce qui un primo tempo praticamente a senso unico con la Roma protagonista grazie al gol di Dzeko e ai due pali di Kolarov e Nainggolan.
La ripresa inizia con un cambio: dentro Joao Mario per Gagliardini. La Roma continua il forcing e questa volta è Strootman a rendersi pericoloso, ma Skriniar riesce a fermare il bosniaco. Poco dopo è la volta di Perotti, ma la sua conclusione si spegne a lato.
Al 56’ dentro Dalbert per Nagatomo, poi dentro anche El Shaarawi per Defrel. Al 65’ terzo palo per i giallorossi: questa volta è Perotti a centrare il legno da fuori area, con un bellissimo tiro.
Al 67’ arriva la svolta: errore della difesa giallorossa che consente a Candreva di recuperare palla e di servire Icardi che è bravo a girarsi e superare Alisson con un rasoterra molto preciso.
Il pareggio contribuisce a rendere la partita più avvincente da un lato, ma anche più Confusionaria dall’altro. Al 77’ però l’Inter sigla il 2 a 1, ancora con Maurito Icardi. Perisic affnoda sull’out mancino e crossa per la punta argentina che firma la doppietta, salendo a quota 4 centri stagionali.
All’83’ entra Under per De Rossi, mentre Spalletti risponde con Cancelo per Candreva. All’87’ arriva anche il 3 a 1 firmato Vecino: l’ex Viola è bravo a farsi trovare pronto sulla grande azione di Perisic. La rete del centrocampista interista mette la parola fine sull’incontro: nei quattro minuti di recupero non accade più nulla.
L’Inter esce dall’Olimpico con un risultato che, fino al 65’, sembrava veramente insperato. Ora la classifica dice primo posto al pari della Juventus con 6 punti e tanto morale. Settimana prossima ci sarà la pausa per le Nazionali. Inter che tornerà in campo nel weekend del 9 e 10 settembre quando affronterà in casa la Spal.

Matteo Torti

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO