Tifosi Schalke arrestati e 70 identificati, chi ha tirato un petardo a un poliziotto, chi ha distrutto le navette da e per San Siro

Una festa, purtroppo correlata da eccessi degln della calata dei barbari (nonché da un’avvilente sconfitta per i nostri Nerazzurri).

 

Dopo il corteo che è partito alle 18 circa di ieri pomeriggio, snodandosi per via Orefici e piazza Cordusio attraverso costellazioni di fumogeni che hanno paralizzato la viabilità milanese, i tifosi dello Schalke 04 non si sono fermati, anzi.

 

Con maglia blu e una quantità di birra in corpo sempre più generosa, hanno visto bene di esagerare e, se un giovane aitante è stato arrestato poiché ha tentato di lanciare un petardo addosso ad un agente (il petardo gli è invece esploso in mano ferendolo), un connazionale si è visto le manette ai polsi con l’accusa di istigazione a delinquere nell’ambito di una manifestazione sportiva.

 

Mancavano inoltre solo pochi minuti al fischio di inizio della partita che, nel parcheggio dello stadio di San Siro, la Polizia ha identificato un’altra settantina di tifosi tedeschi che, dopo aver utilizzato il servizio navetta per lo Stadio, hanno deciso di distruggere i vetri e le grate dei bus.

 

Peccato: lo sport non è anche questo.

 

Leggi anche:

Inter Schalke 04 2 a 5, Champions League quarti di finale

Inter Schalke 04, foto Milano bloccata dai tifosi, in piazza Cordusio e via Orefici fumogeni, fermi tram e taxi


di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here