Furti rame tra Lombardia e Veneto, arrestata banda accusata di 50 colpi

RameUna vasta operazione interregionale, che è risalita a una banda ritenuta responsabile di ben 50 colpi, con un danno per le aziende stimato in un milione di euro.
Si tratta dell’indagine “Filo Conduttore”, iniziata nel 2014 dopo il rinvenimento di due furgoni abbandonati a Roverchiara (Verona).
I mezzi erano stati utilizzati per compiere quella che era destinata a diventare una vera e propria razzia di rame, tra Veneto e Lombardia.
Aperta subito un’inchiesta, gli investigatori si sono messi alle costole di una banda che, ora identificata dai Carabinieri della Compagnia di Verona, sarebbe composta da un agguerrito gruppo di malviventi: 5 arrestati per associazione per delinquere e altri 18 indagati.
Vittime della banda, i grandi impianti industriali, che avrebbero subito oltre 50 colpi inferti dalla medesima organizzazione.
Secondo quanto emerso, il danno stimato per le aziende sarebbe di oltre un milione di euro.

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here