Controlli Polizia Stradale viale Certosa Milano, guida sotto droga e alcol

Attraverso l’uso dei “precursori”, 15 le patenti ritirate e diverse le denunce elevate, sia per alcol che per droga

Nell’ambito delle iniziative tendenti a individuare nuove strategie per limitare il grave fenomeno degli incidenti stradali, anche con conseguenze mortali, sono proseguiti i servizi della Polizia di Stato per il contrasto della guida in stato di ebbrezza alcoolica e sotto l’effetto di sostanza stupefacente.
A tale riguardo, nella notte di sabato 5 ottobre 2018, la Polizia Stradale di Milano, con l’ausilio del personale medico dell’Ufficio Sanitario della Questura meneghina, ha svolto un servizio mirato nel capoluogo lombardo per il contrasto alla guida pericolosa connessa all’alterazione dello stato psicofisico dei conducenti.
Il dispositivo predisposto in zona Certosa, composto complessivamente da quattro equipaggi, ha consentito, nella fascia oraria 00.00 – 6.00, di sottoporre a screening una buona parte dell’utenza in transito, circa 50 conducenti, attraverso l’utilizzo dei c.d. “precursori” per l’accertamento qualitativo non invasivo di carattere massivo.
A seguito di ciò, i cittadini sottoposti a prova con etilometro sono stati all’incirca 34, di cui 3 sono stati denunciati a piede libero per guida in stato di ebbrezza alcolica con un tasso alcolemico compreso tra 1,0 e 1,5 g/l e 2 sono stati denunciati a piede libero per guida in stato di ebbrezza con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l.
Sono state complessivamente ritirate 15 patenti di guida per la successiva applicazione del periodo di sospensione previsto per la tipologia di violazione accertata.
I conducenti sottoposti al precursore droga sono stati 8; di questi 2 sono risultati positivi all’assunzione di cocaina e cannabis.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here