Imprenditoria straniera a Milano, +8% rispetto al 2010

Dalla fabbricazione di tappeti e moquette (dove gli stranieri rappresentano il 100% delle imprese), agli internet-point (96%), dal commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature (86%), all’attivita’ di traduzione e interpretariato (70%), passando per i servizi di trasferimento di denaro (69%), la ristorazione con cibi da asporto (58%) e le attivita’ non specializzate di lavori edili (muratori: 53%).

 

Sono questi alcuni dati che nascono da una elaborazione della Camera di commercio di Milano, attraverso il Lab Mim su dati Infocamere e relativi alla ditte individuali presenti a Milano nel 2009 e 2010.

 

Rispetto al 2009 l’attivita’ economica dove l’imprenditoria straniera cresce maggiormente e’ costituita dall’attivita’ di pulizia generale di edifici (+239%: da 106 a 359 imprese), seguita da:

  • attivita’ di modifica e riparazione di articoli di vestiario: +188%
  • servizi di centri per il benessere fisico: +99%, da 70 a 139 (di queste l’81% sono cinesi),
  • commercio via internet (+54%),
  • bed and breakfast (+45%),
  • sale gioco e da biliardo (+36%),
  • trasporto con taxi (+19%).

 

L’imprenditoria straniera rimane invece ancora assente in 100 attivita’ economiche milanesi, tra le altre:

  • il settore dell’edizione di libri e periodici;
  • le farmacie.
  • produzione di pane e prodotti di pasticceria freschi.

 

Inoltre:

  • Complessivamente le imprese con titolare straniero sono 22.352, il 19% del totale milanese;
  • di queste, oltre 1 impresa su 10 e’ legata ad attivita’ non specializzate di lavori edili;
  • seguono le attivita’ di pulizia (1.010);
  • il trasporto di merci su strada (893).

 

Tra le nazionalita’:

  • sono gli egiziani a rappresentare la comunità lavorativa piu’ numerosa, con quasi 5mila imprese (4.875);
  • seguono i cinesi (fermi a 3.400 imprese);
  • Con oltre mille imprese anche rumeni, marocchini, albanesi e peruviani.

 

Tra le attivita’ con almeno 10 imprese, sono complessivamente 100 quelle in cui ci sono solo imprenditori italiani. Le principali sono:

  • la coltivazione mista di cereali e legumi,
  • la riparazione di impianti elettrici per autoveicoli,
  • gli agenti di articoli di ferramenta e di bricolage,
  • la coltivazione di uva.

 

(fonte: adnkronos)

 

Leggi anche:

Extracomunitario sventa rapina via Padova, salva un italiano e viene accoltellato al suo posto

Peruviano fa arrestare scippatore presso via Poma

Immigrato salva ragazza da rapinatore

 

Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here