Sfrattata distrugge ufficio Aler e 11 auto

Auto (archivio)Letizia D. è una donna di 31 anni che è stata sfrattata per morosità dalla casa popolare in cui viveva in via Lulli. E ha deciso di manifestare il suo dissenso in una maniera molto particolare.

 

Dopo lo sfratto, infatti, la donna si è presentata alle 17 circa di ieri presso gli uffici dell’Aler con i due figli, di 7 e 9 anni, trasformandosi in una furia.

 

Prima si è avventata contro 11 auto parcheggiate nel cortile, rompendone specchietti e tergicristalli. Poi, entrata nei locali degli uffici, è passata alla distruzione dei computer (ne ha spaccati 9 gettandoli a terra), di una fotocopiatrice e pure di una calcolatrice.

 

Intervenuti i Poliziotti, la 31enne si è giustificata sostenendo che lo sfratto è avvenuto in sua assenza, e che all’interno dell’abitazione era rimasto il cane.

 

La donna è stata comunque arrestata per danneggiamento aggravato, mentre i due figli sono stati affidati alla nonna.


Leggi anche:

Accoltellato il gestore di un bar per il servizio di scarsa qualità

Stacca un orecchio a morsi durante una rissa a Precotto. Tre boliviani in ospedale

Strappati a morsi labbro e sopracciglio a Melegnano

Via Padova, gli bucano il colon a coltellate, ma lui li spinge sui binari della metropolitana

Via Padova, minorenni ecuadoriani aggrediscono con calci, pugni e bottiglie il dipendente e il gestore di un kebab: non gli hanno servito alcolici 


Di Redazione
 
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here