Ordinanza sicurezza quartiere Corvetto al via dall’1 agosto 2010, ecco tutte le novità. Proroga invece per Sarpi e via Padova

KebapI provvedimenti per il quartiere Corvetto e per via Padova resteranno in vigore fino al 16 ottobre 2010, mentre quello per viale Sarpi fino al 31 gennaio 2011.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’AREA DEL QUARTIERE CORVETTO INTERESSATA DALL’ORDINANZA – L’area del Corvetto interessata dal provvedimento riguarda:

  • piazzale Corvetto,
  • via Ravenna,
  • viale Martini,
  • piazzale Gabrio Rosa,
  • viale Omero,
  • via Barabino,
  • via dei Cinquecento,
  • via Pomposa,
  • via dei Panigarola,
  • via Mompiani,
  • via Polesine,
  • piazzale Ferrara,
  • via Comacchio,
  • via Mincio,
  • via Bessarione,
  • via Romilli,
  • via Salò,
  • via Riva di Trento (limitatamente al tratto compreso tra via Bessarione e via Romilli),
  • piazza Bonomelli,
  • piazzale Angilberto,
  • via Osimo,
  • corso Lodi (nel tratto tra via Brenta e piazzale Corvetto),
  • via Marocchetti.

 

I DUE ASPETTI DELL’ORDINANZA – Per la zona entrano in vigore due provvedimenti che ricalcano quelli già attivati in via Padova e in zona Sarpi: sugli affitti e sulla limitazione oraria dei pubblici esercizi.

 

OBBLIGHI PER I PROPRIETARI IMMOBILIARI – Si prevede l’obbligo per i proprietari di immobili di depositare presso il comando della Polizia Locale la scheda del contratto di affitto, entro 30 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento per i contratti già in essere, 15 giorni per quelli stipulati successivamente.

 

OBBLIGHI PER OCCUPANTI DI UNITA’ IMMOBILIARI – Gli occupanti delle unità immobiliari avranno l’obbligo di depositare l’apposita scheda entro 15 giorni.

 

OBBLIGO PER AMMINISTRATORI CONDOMINIALI – Gli amministratori condominiali avranno l’obbligo di segnalare anomalie entro 15 giorni da quando ne vengono a conoscenza. La sanzione per i trasgressori è di 450 euro.

 

LIMITAZIONI ORARI PER ESERCIZI COMMERICIALI – Modificati gli orari di alcuni pubblici esercizi e categorie commerciali, in particolare:

  • per i centri massaggio, oggi liberi da vincoli orari, l’orario di apertura possibile è dalle 7 alle 20,
  • per i phone center e internet point dalle 7 alle 22,
  • anticipata la chiusura alla mezzanotte per tutti i bar, anche per quelli che fanno attività di pubblico trattenimento (oggi con apertura ammessa fino alle 3),
  • anticipata di un’ora la chiusura per le imprese artigiane di produzione alimentare con vendita diretta al pubblico (take-away ecc.): alle 24 anziché all’1 (dunque 7-24).
  • la sanzione per i trasgressori anche in questo caso è di 450 euro salvo misure diverse previste da altre normative.

 

LIMITAZIONI DI VENDITA PER IMPRESE ARTIGIANE DI PRODUZIONE ALIMENTARE – per le imprese artigiane di produzione alimentare con vendita diretta al pubblico (take-away pizzerie, kebab, ecc.) entra in vigore il divieto di vendita di bevande di asporto oltre le 20, se non in contenitori di carta o plastica.

 

COMMERICIO ITINERANTE – vietato del tutto il commercio in forma itinerante, sia per la vendita sia per la somministrazione.

 

Di Redazione
 
 
 
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here